Impossibile, anche per chi non lo hai mai visto giocare, non sapere chi è e soprattutto cosa ha fatto nel golf Jack Nicklaus.

Ottant’anni lo scorso gennaio (è nato a Columbus, Ohio, il 21 gennaio 1940), ha vinto in carriera 117 tornei da professionista, di cui 18 major (il primo, lo U.S. Open, nel 1962, l’ultimo, il Masters, nel 1986), record tutt’oggi imbattuto.

Sul PGA Tour è il terzo giocatore di tutti i tempi per numero di vittorie (73 contro le 82 di Sam Snead e Tiger Woods).

È stato il primo giocatore della storia del golf a completare per ben tre volte il Grande Slam in carriera e già ne 1974 fu eletto nella prestigiosa World Golf Hall of Fame come uno dei più grandi di sempre del nostro sport.

Della storia sportiva del grande Jack si sa tutto o quasi ma qui abbiamo voluto scovare alcune curiosità sul suo conto che forsi in pochi conoscono.

1) Nicklaus è universalmente noto come “The Golden Bear“, l’Orso d’Oro, soprannome da cui ha poi creato il suo celebre simbolo. Ma forse non tutti sanno che all’inizio della sua carriera, alla fine degli anni 50 e inizio 60, Nicklaus era stato soprannominato dai media “Fat Jack“, ovvero Jack il Grasso, per la sua robusta corporatura. La nascita del suo celebre soprannome risale invece allo U.S. Open del 1967, quando il giornalista australiano Don Lawrence scrisse in un suo pezzo che Nicklaus assomigliava a “un grande, coccolone, orso d’oro”, ricordando che la mascotte della scuola frequentata da Jack, l’Upper Arlington High a Columbus, nell’Ohio, era proprio un orso d’oro.

2) Il suo primo assegno da professionista lo vinse al Los Angeles Open del 1962, dove intascò 33,33 dollari. In quella prima stagione da professionista sul PGA Tour Nicklaus portò a casa 61.869 dollari, il corrispettivo attuale di 526.447 dollari. Al debutto sul circuito vinse addiritura tre tornei: un major, lo U.S. Open, il Seattle World’s Fair Open Invitational e il Portland Open Invitational.

3) Dal 1962 al 1978 Nicklaus vinse almeno due tornei a stagione sul PGA Tour. Nel 1979, dopo 18 anni da professionista, fu la prima volta in carriera che non portò a casa nessun titolo.

4) La sua prima apparizione in un major, lo U.S. Open del 1962 disputato a Oakmont e che vinse da rookie, fu la prima di una serie di ben 146 tornei del Grande Slam giocati consecutivamente in carriera, una striscia record che si è chiusa nel 1998.

5) Nicklaus detiene il record assoluto di Top 10 nei major, 73. Suo è anche il primato del maggior numero di Top 10 in ogni singolo major. Nicklaus ha giocato 164 tornei dello Slam in carriera e il 45% delle volte è giunto tra i primi dieci, una percentuale stratosferica.

6) Nonostante detenga il record assoluto di titoli major nella storia del golf, 18, Nicklaus fu in grado di difendere con successo un torneo dello Slam solo una volta, quando si riconfermò campione al Masters nel 1966.

7) Solo contando i tornei ufficiali, Nicklaus ha realizzato in carriera 20 hole in one.

8) Si è sposato con Barbara Bash nel 1960 nella settimana in cui si disputava il PGA Championship, torneo a cui non poteva prendere parte perchè ancora amateur. Ma la mattina del giorno del suo matrimonio giocò lo stesso 18 buche…

9) Contrariamente a quello che oggi fanno molti professionisti, che stanno lontano da casa per mesi per gli impegni sui Tour, Nicklaus aveva una regola ferrea: non passava mai più di due settimane consecutive fuori casa per i suoi impegni golfistici.

10) In un driving contest nel 1963 Nicklaus vinse facendo registrare un drive di 341 yard, misura che oggi i grandi bombardieri come DeChambeau ottengono con un legno 3

11) Allo U.S. Open del 1967 Nicklaus usò un putter noto come “White Fang” a causa del fatto che la testa era stata verniciata con uno spray bianco per eliminare i fastidiosi riflessi. Quel putter lo aveva preso in prestito da uno dei suoi amici durante un giro di prova del torneo e fu poi determinante per la vittoria finale.

12) Ha iniziato la sua carriera di architetto di campi da golf al fianco del grande Pete Dye. Insieme progettarono l’Harbour Town Golf Links, che fu inaugurato nel 1969.

13) Nicklaus aveva deciso di ritirarsi ufficialmente dopo il suo successo nel 1977 al Memorial Tournament ma sua moglie Barbara lo convinse a continuare a giocare. Da allora vinse altri quattro major, incluso l’incredibile trionfo al Masters del 1986 a 46 anni.

14) L’Open Championship, che Nicklaus vinse in carriera tre volte (1966, 1970 e 1978), non avrebbe dovuto giocarsi all’Old Course di St Andrews nel 2005 ma Peter Dawson, CEO del Royal & Ancient di allora, decise di cambiare sede per permettere all’Orso d’Oro di celebrare la sua ultima apparizione al major britannico proprio nella Casa del Golf.

15) La prima volta che Nicklaus giocò 9 buche, a 10 anni, le chiuse con uno score di 51 colpi.