Editoriale

Un cammino difficile

La sconfitta del team europeo in Ryder Cup era purtroppo prevedibile: troppo diversi questa volta i valori in campo. Giocare inoltre fuori casa, su un percorso pieno di tifosi a Stelle e Strisce, ha dato un ulteriore vantaggio agli americani. I top player statunitensi come…

Editoriale

Ritorno ai major

Era dall’Open Championship del 2015 che non prendevo parte a un major. La USGA è stata praticamente perfetta. La sua macchina organizzativa la ritengo decisamente la migliore per noi giocatori poiché vengono assecondate le esigenze di ognuno nei minimi dettagli. Oltre all’importanza della gara è…

Editoriale

DNA Golf

Quando Francesco e io siamo nati papà e mamma erano già golfisti. Al Golf Torino la regola era che potevi entrare a otto anni, con il fratello piccolo che avrebbe avuto accesso un anno prima. All’inizio andare al circolo era una scusa per stare con…

Editoriale

Regole e buonsenso

Da 12 mesi a questa parte la parola ‘Regole’ è entrata con ancora maggior forza nella nostra quotidianità. Il Covid ha imposto a tutti noi norme stringenti e anche lo sport si è dovuto adattare. L’European Tour ha ripreso l’attività da quasi un anno, a…

Editoriale

Giocare un campo diverso

Bryson DeChambeau, come già detto in uno dei miei precedenti editoriali, ha preso una strada che, se riesce a mantenere, gli permette di avere dei vantaggi incredibili. Se guardiamo quello che ha fatto alla buca 6 di Bay Hill nel corso del weekend dell’Arnold Palmer…