Miguel Ángel Jiménez ha scritto il suo nome nei libri di storia dell’European Tour in occasione del  primo giro all’Hero Open, in programma dal 30 al 2 agosto sul percorso del Forest of Arden Marriott Hotel & Country Club, a Birmingham.

Quella dello spagnolo è la sua 707esima partecipazione a un torneo del tour europeo superando il record che apparteneva alla leggenda, Sam Torrance.

Il 56enne ha all’attivo 21 titoli europei oltre a essere il più anziano vincitore del Tour (a 50 anni e 133 giorni) e il recordman di hole in one (ben 10).
Ma il suo successo più grande, giocare la sua gara numero 707 a 56 anni, può essere considerata l’impresa più impressionante di tutte.

Il quattro volte giocatore della Ryder Cup, famoso per la sua personalità contagiosa per il suo estro e il talento straordinario nel gioco e ha dimostrato ancora una volta di poter competere con i più giovani e forti giocatori del mondo e la sua presenza al secondo evento dello UK Swing ne è una prova.

“È incredibile. Non pensi mai quando inizi ciò che stai per ottenere. Con il passare degli anni ho collezionato diversi record e ora tocca a questo di Sam Torrance. Sono stato 32 anni in giro per il mondo giocando su diversi Tour. Adesso guardarsi indietro è incredibile. Ho conosciuto e giocato con tantissimi campioni della vecchia e nuova guardi. Primo tra tutti Seve Ballesteros, il mio mentore, Gary Player, Arnold Palmer, Jack Nicklaus, Tiger e Phil Mickelson”