EuTour: World Super 6 domina Rumford

Di Ufficio Stampa FIG

A Perth, in Australia, nell’ISPS Handa il giocatore
di casa, primo dopo 54 buche, si impone anche
nel match play finale dell’inedito World Super 6

 

Per la classifica finale, clicca qui

MATCH PLAY – L’australiano Brett Rumford ha dominato nell’ISPS HANDA World Super 6 Perth, torneo in combinata tra European Tour, PGA Tour of Australasia e Asian Tour, disputato al Lake Karrinyup CC (par 72) di Perth in Australia. con formula innovativa. Dopo aver concluso al comando le 54 buche medal (199 colpi 66 65 68, -17) ha poi travolto gli avversari nell’ultima giornata con match play su sei buche a cui sono stati ammessi i primi 24 classificati. L’australiano ha sconfitto in finale il 17enne thailandese Phachara Khongwatmai per 2/1, rivelazione della gara, dopo aver estromesso nell’ordine il giapponese Hideto Tanihara (2/1) e i connazionali Wade Orsmby alla seconda buca di playoff, e Adam Bland (1 up).

Il thailandese è approdato alla fase finale dopo uno spareggio a otto per gli ultimi cinque posti nel tabellone e ha disputato un turno in più superando gli australiani Sam Brazel (1 up), Lucas Herbert (1 up), Matthew Millar (2/1) e Jason Scrivener (3/1). In finale ha contrato il vantaggio iniziale di Rumford, poi due birdie di quest’ultimo hanno fatto la differenza. Nella finale per il terzo posto Adam Bland ha sconfitto Jason Scrivener (1 up).

Brett Rumford, 40enne nato proprio a Perth e al sesto titolo nell’European Tour, ha ottenuto un assegno di 210.255 euro su un montepremi di  1.260.000 euro e l’esenzione per due anni nel circuito continentale. Unico italiano in gara Edoardo Molinari, 102° con 145 (71 74, +1) colpi, che non ha superato il taglio per il terzo evento consecutivo.

TERZO GIRO – Con il punteggio di -17, l’australiano Brett Rumford ha chiuso al comando la prima parte del torneo, disputata secondo il classico stroke play. 19 giocatori si sono qualificati subito di diritto alla finale di domenica in matchplay.

Altri otto, classificatisi pari merito al 20° posto, si sono invece affrontati in un maxi playoff per i cinque posti rimasti disponibili. Dopo la prima buca di spareggio si sono qualificati l’indiano Singh, gli australiani Brazel e Millar, lo scozzese Stewart, mentre il tailandese Khongwatmai l’ha spuntata sugli altri quattro dopo altre due buche di spareggio. Al torneo ha preso parte Edoardo Molinari (71 74, +1), uscito al primo taglio in 102.a posizione.

Il montepremi è di 1.260.000 euro dei quali 210.255 andranno al vincitore.

SECONDO GIRO – Edoardo Molinari, 102° con 145 colpi (71 74, +1) , è uscito al taglio nell’ISPS HANDA World Super 6 Perth, torneo in combinata tra European Tour e PGA Tour of Australasia in svolgimento al Lake Karrinyup CC (par 72) di Perth in Australia. Secondo giro favorevole ai giocatori di casa che occupano sette dei primi nove posti in classifica. Brett Rumford è rimasto da solo al comando con 131 (66 65, -13) seguito da David Bransdon (133, -11) e da Steven Jeffress (134, -10). In quarta posizione con 135 (-9) Lucas Herbert, insieme allo statunitense Johannes Veerman, e in sesta con 136 (-8) Adam Blyth, Daniel Fox e Matthew Millar con il tedesco Sebastian Heisele.

Brett Rumford, 40enne nato proprio a Perth e con cinque titoli nell’European Tour, si è migliorato di un colpo con otto birdie e un bogey per il 65 (-7). Edoardo Molinari ha iniziato con un bogey e poi non ha ripreso più quota (74, +2, con due birdie e quattro bogey) uscendo di gara anzitempo per la terza volta consecutiva..

Il torneo ha formula particolare e innovativa. Il taglio ha lasciato in gara 67 concorrenti che giocheranno strokeplay anche nel terzo turno. Un ulteriore taglio promuoverà alla giornata finale i primi 24 classificati che si affronteranno in uno shootout a eliminazione diretta. Il montepremi è di 1.260.000 euro dei quali 210.255 andranno al vincitore.

PRIMO GIRO – Edoardo Molinari, 56° con 71 colpi (-1), è a metà classifica nell’ISPS HANDA World Super 6 A Perth, torneo in combinata tra European Tour e PGA Tour of Australasia in svolgimento al Lake Karrinyup CC (par 72) di Perth in Australia. Al vertice con 66 (-6) l’inglese Mark Foster e l’australiano Brett Rumford, che gioca nella città natale, i quali precedono ben dieci concorrenti con 67 colpi (-5), tra cui il giapponese Hideto Tanihara, l’americano Johannes Veerman, l’australiano Jason Scrivener e l’inglese Robert Dinwiddie. Al 24° posto con 69 (-3) il sudafricano Louis Oosthuizen e giornata nera per lo svedese Alex Noren, numero 11 mondiale, 114° con 74 (+2).

Brett Rumford, 40enne con cinque titoli nell’European Tour, e Mark Foster, 42enne di Worksop con un successo nel circuito, hanno marciato di pari passo con sette birdie e un bogey. Edoardo Molinari ha iniziato con due bogey, poi ha reagito con quattro birdie, chiudendo con il terzo bogey.

Il torneo ha formula particolare e innovativa. Per 54 buche si procede con la rituale stroke play e taglio dopo 36. Al temine del terzo giro un successivo taglio lascerà in gara 24 concorrenti che si affronteranno in uno shootout a eliminazione diretta. In caso di parità vi sarà uno spareggio con un solo colpo su una buca di 90 metri, appositamente preparata, e passerà il turno (o vincerà il torneo se in finale) chi porrà la palla più vicina alla bandiera.  Il montepremi è di 1.260.000 euro dei quali 210.255 andranno al vincitore.

Il torneo su Sky – L’ISPS HANDA World Super 6 Perth va in onda su Sky. Seconda giornata, venerdì 17 febbraio dalle ore 6 alle ore 10 (Sky Sport 2 HD).

PROLOGO  – Edoardo Molinari sarà l’unico italiano in campo nell’ISPS HANDA World Super 6 Perth (16-19 febbraio), torneo in combinata tra European Tour e PGA Tour of Australasia che avrà luogo al Lake Karrinyup CC di Perth in Australia.

Il torneo ha formula particolare e innovativa. Per 54 buche si procede con la rituale stroke play e taglio dopo 36. Al termine del terzo giro un successivo taglio lascerà in gara 24 concorrenti che si affronteranno in uno shoot-out a eliminazione diretta. In caso di parità vi sarà uno spareggio con un solo colpo su una buca di 90 metri, appositamente preparata, e passerà il turno (o vincerà il torneo se in finale) chi tirerà la palla più vicina alla bandiera, in pratica un nearest to the pin.

In campo alcuni tra i migliori elementi del circuito di casa tra i quali Robert Allenby, Andrew Dodt, Richard Green, Matthew Griffin e Brett Rumford insieme al neozelandese Ryan Fox, che solitamente gioca in Europa. Tra i contendenti asiatici con il malese Danny Chia e gli indiani Jeev Milkha Singh, S.S.P. Chawrasia e Jyoti Randhawa, mentre tra i frequentatori del tour europeo spicca il nome dello svedese Alex Noren, numero 11 mondiale, e uno dei più accreditati favoriti. Da seguire anche il danese Thorbjorn Olesen, il sudafricano Louis Oosthuizen, il francese Gregory Bourdy e lo scozzese Scott Henry.

Dopo un promettente avvio di stagione con il 14° posto nell’Hong Kong Open e il settimo nel South African Open Edoardo Molinari ha avuto una brusca flessione mancando il taglio in Qatar e in Malesia. Attesa, dunque, un pronta ripresa del cammino interrotto. Il montepremi è di 1.260.000 euro dei quali 210.255 andranno al vincitore.

Il torneo su Sky – L’ISPS HANDA World Super 6 Perth sarà teletrasmesso in diretta da Sky. Prima giornata: giovedì 16 febbraio dalle ore 6 alle ore 10 (Sky Sport 2 HD).

© RIPRODUZIONE RISERVATA 19 febbraio 2017
Tags
Ultimi articoli