PGA Tour: gran finale di Kevin Na

Di Fulvio Golob

Nel Military Tribute, il 34enne americano
nato a Seoul stacca tutti e vince
con merito il suo secondo titolo PGA.
Bubba Watson 13°, Phil Mickelson 65°

Per la classifica in tempo reale, clicca qui

QUARTO GIRO – Con un bel 64 finale, Kevin Na stravince il Military Tribute at The Greenbrier, evento in calendario nel PGA Tour disputato sul percorso dell’Old White TPC (par 70), a White Sulphur Springs, nel West Virginia. Il 34enne americano nato a Seul (-19, 69 63 65 64) la scia a ben cinque colpi Kelly Kraft (-14), che aveva comandato la classifica dopo il secondo e il terzo giorno, in quest’ultima occasione insieme a Harold Varner III (-12), scivolato in quinta posizione dopo un brutto 72.

Alle spalle di Kraft coglie un bel terzo posto Brandt Snedeker (-13), anche lui rientrato in clubhouse con un 64 finale, appaiato a Jason Kokrak. Insieme a Varner III anche Cook, Dahmen, Saunders e il bravissimo 19enne cileno Joaquim Niemann. Per lui un torneo eccellente e, se si esclude il 72 del terzo giorno che l’aveva fatto scendere in 29.a posizione, una serie di punteggi da incorniciare: 63 69 e 64.

Meno brillante del previsto Bubba Watson (13°), però già con tre successi all’attivo in questa stagione e decisamente defilato Phil Mickelson, solo 65°.

Il montepremi era di 7.300.000 dollari, di cui 1.314.000 sono andati a Kevin Na.

TERZO GIRO – Harold Varner III (196 – 66 64 66, -14) ha raggiunto Kelly Kraft (196 – 64 63 69, nella foto) in vetta alla graduatoria del A Military Tribute at The Greenbrier, evento in calendario nel PGA Tour che si sta disputando sul percorso dell’Old White TPC (par 70), a White Sulphur Springs, nel West Virginia.

Insieme ai leader, nel giro finale vi saranno almeno altri 15 concorrenti in lotta per il titolo raccolti nell’arco di cinque colpi, con in posizione privilegiata Kevin Na e Xander Schauffele, campione in carica, terzi con 197 (-13). Al quinto posto con 198 (-12) Sam Saunders, al sesto con 199 (-11) Bubba Watson, risalito dal 24°, Joel Dahmen e l’indiano Anirban Lahiri e al nono con 200 (-10) Ryan Armour, Bronson Burgoon, Jason Kokrak, Jamie Lovemark e Ryan Moore. E’ in 21ª posizione con 203 (-7) Jim Furyk, capitano della selezione statunitense alla prossima Ryder Cup (Francia, 28-30 settembre), è sceso dall’ottava alla 30ª con 204 (-6) il cileno Joaquin Niemann, che ha appena ricevuto una Temporary Membership per le sue ottime prestazioni sul circuito, e si trova in 38ª con 205 (-5) Phil Mickelson.

Harold Varner III, 28enne di Akron (Ohio) nessun titolo nel PGA Tour e uno nell’European Tour (Australian PGA, 2017), ha fatto percorso netto con quattro birdie senza bogey (66, -4). Kelly Kraft, 30enne di Denton (Texas) con un solo successo in carriera ottenuto nel 2015 sul Web.com Tour (Louisiana Open), ha evitato il sorpasso con tre birdie e due bogey per il parziale di 69 (-1). Il montepremi è di 7.300.000 dollari.

Il torneo su Sky – Sky teletrasmette in diretta, in esclusiva e in alta definizione il A Military Tribute at The Greenbrier sul canale Sky Sport Golf HD (204). Quarta giornata: domenica 8 luglio, dalle ore 19 alle ore 0,30. Commento di Silvio Grappasonni e di Donato Di Ponziano.

 

SECONDO GIRO – Eccezionali 18 buche per l’indiano Anirban Lahiri al Military Tribute a The Greenbrier, torneo del PGA Tour che si svolge a White Sulphur Springs, in West Virginia.

Il giocatore asiatico chiude in 61, ben nove colpi sotto il par con altrettanti birdie, e vola al secondo posto della classifica, in compagnia di Webb Simpson, primo dopo il giro d’apertura. Al comando per un colpo il texano Kelly Kraft (-13, 64 63), che guadagna una posizione rispetto a ieri.

Risale ben 56 posti in classifica Kevin Na (-7 di giornata), che si piazza ottavo e in progressione anche Bubba Watson (-4, 20°), dopo un avvio difficile. Scende invece molto Phil Mickelson, 33° dopo un secondo giro appena sotto il par (-1).

Montepremi da 7.300.000 dollari.

PRIMO GIRO – Al Military Tribute a The Greenbrier, torneo del PGA Tour che si svolge a White Sulphur Springs, in West Virginia, eccezionale scatto di Webb Simpson. Il vincitore del Players 2018 ha girato ben nove colpi sotto il par 70 del campo, grazie a sette birdie e un eagle. In classifica precede di uno, due e tre colpi rispettivamente il coreano Whee Kim, il 19enne cileno Joaquin Niemann (ex numero uno mondiale amateur) e il texano Kelly Kraft.

WHITE SULPHUR SPRINGS, WV – JULY 5 : Webb Simpson reacts after making a birdie on the 16th hole during round one of A Military Tribute At The Greenbrier held at the Old White TPC course on July 5, 2018 in White Sulphur Springs, West Virginia. (Photo by Michael Owens/Getty Images)

Fra i protagonisti più titolati, si è comportato bene Phil Mickelson, che girando quattro sotto par si è inserito al nono posto insieme ad altri 14 concorrenti (fra questi anche Schauffele, Snedeker e ai primi due europei in classifica, lo svedese Lingmerth e il tedesco Jaeger). Più indietro Bubba Watson (44°, -2) e Kevin Na (64°, -1).

A partire dal quinto in classifica, Keegan Bradley, le distanze sono comunque così ravvicinate da lasciare aperta la porta a moltissimi giocatori (55 nello spazio di tre colpi).

I migliori si divideranno un montepremi tutt’altro che disprezzabile, da 7.300.000 dollari.

PROLOGO – Appuntamento del PGA Tour a White Sulphur Springs, in West Virginia. Francesco Molinari, straordinario vincitore lo scorso weekend del Quicken Loans National, a Potomac, vicino Washington, si è preso un meritato turno di riposo, in attesa di tornare in campo per il prossimo torneo, il John Deere classic, che inizierà giovedì in Illinois. Al John Deere non ci sarà invece Tiger Woods, che ha deciso di riprendere con l’appuntamento scozzese dell’Open Championship, a Carnoustie.

Fra quelli che saranno in campo per il Military Tribute a The Greenbrier, si segnalano i nomi di Bubba Watson (già tre volte vincitore nella stagione in corso), Phil Mickelson (primo quest’anno nel World Golf Championship in Messico), Patton Kizzire, Webb Simpson e Tony Finau (rispettivamente nono, decimo e undicesimo nella classifica della FedEx Cup).

I migliori si divideranno un montepremi tutt’altro che disprezzabile, da 7.300.000 dollari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 07 luglio 2018
Tags
Ultimi articoli