Italiani Stroke Play: successi per Vecchi Fossa e Ricolfi

Di Ufficio Stampa FIG

Al Torino, il giocatore di Modena sconfigge al playoff il campione di casa, Filippo Campigli. A La Margherita, gran finale di Carlotta Ricolfi (Sanremo), che supera la beniamina locale, Caterina Don

 

QUARTA GIORNATA/GIRO FINALE – Sui percorsi del Circolo Golf Torino e del Golf Club La Margherita, Jacopo Vecchi Fossa (Modena) e Carlotta Ricolfi (Sanremo) hanno vinto i Campionati Nazionali Stroke Play maschili e femminili intitolati a due grandissimi del golf Italiano, Franco Bevione e Isa Goldschmid.

Nel torneo maschile, Trofeo Franco Bevione, al CG Torino (par 72) dove si è giocato anche nel ricordo di Teodoro Soldati, il giovanissimo campione scomparso la scorsa estate poco dopo aver vinto questa gara, Jacopo Vecchi Fossa (284 – 70 70 71 73, -4) e Filippo Campigli (284 – 72 68 71 73), tesserato per il circolo ospitante, hanno condotto a braccetto gli ultimi tre giri e sono inevitabilmente finiti al playoff dove Vecchi Fossa ha prevalso, grazie soprattutto a un gran secondo colpo in bandiera, che poi si è trasformato in un birdie alla prima buca.

In terza posizione con 288 (par) Federico Zucchetti (Castelconturbia) che nel finale ha tolto il podio a Gianmaria Rean Trinchero (Monticello) in quarta con 289 (+1). In quinta con 291 (+3) Lorenzo Scalise (Milano), Andrea Saracino (Parco di Roma) e Francesco Donaggio (Modena), in ottava con 293 (+5) Luigi Botta (Torino) e in nona con 297 (+7) Giovanni Dassù (Villa Condulmer). Mai in partita Luca Cianchetti (Modena), 10° con 296 (+8), e Stefano Mazzoli (Monticello), campione europeo in carica, 21° con 300 (+12).

Jacopo Vecchi Fossa, 22 anni a luglio e da molto tempo in nazionale, è al primo titolo tricolore. Quest’anno in maglia azzurra ha vinto il Pals Winter Camp, a Pals in Spagna, e ha fatto parte della compagine italiana che ha conquistato il successo a squadre nella stessa manifestazione. Tra i suoi migliori risultati una vittoria nel G.P. Monticello (2015), i secondi posti nel Turkish Amateur (2014) e nell’Argentine Amateur (2013) e il terzo nella Quercia d’Oro (2012).

Ricolfi Carlotta

Nel campionato femminile, Trofeo Isa Goldschmid, al GC La Margherita (par 72) Carlotta Ricolfi (284 – 73 72 70 69, -4), grazie a un gran parziale di 69 (-3) ha superato nelle ultime battute Caterina Don (287 – 69 71 73 74, -1), portacolori del circolo di casa e giovane emergente che era stata in vetta sin dall’inizio. Al terzo  e al quarto posto due ragazze di Villa Condulmer, Tasa Torbica (291, +3) e Bianca Maria Fabrizio (293, +5). Al quinto con 294 (+6) Alessia Nobilio (Ambrosiano), al sesto con 295 (+7) Sharon Rossini (Olgiata) e al settimo con 296 (+8) Lucrezia Colombotto Rosso (Torino), campionessa uscente. A ridosso Letizia Bagnoli (Firenze) e Alessandra Fanali (Marco Simone), ottave con 297 (+9), Martina Flori (Montelupo) ed Emilie Alba Paltrinieri (Villa Condulmer), decime con 298 (+10), e più lontane Ludovica Farina (Siracusa), 20ª con 305 (+17), e Roberta Liti (La Bagnaia), 23ª con 307 (+19).

Carlotta Ricolfi, 19 anni a settembre, e al terzo titolo dopo aver conquistato quelli Ragazze Medal e Nazionale Match Play (2014). Come Vecchi Fossa anche lei da diversi anni  veste la maglia azzurra e in campo internazionale si è imposta per due volte nel The Duke of York Young Champions (2015-2015) e per altrettante volte ha fatto parte del team italiano secondo ai Campionati Europei Girls (2014-2015). Con la compagine di Sanremo ha vinto il Campionato Ragazze Under 18 (2013) e, individualmente, il Trofeo Sanremo (2015).

TERZA GIORNATA – Volata finale sui percorsi del Circolo Golf Torino e del Golf Club La Margherita per l’assegnazione dei titoli nei Campionati Nazionali Stroke Play maschili e femminili intitolati a due grandissimi del golf Italiano, Franco Bevione e Isa Goldschmid.

Nel torneo maschile, Trofeo Franco Bevione, al CG Torino (par 72) dove si gioca anche nel ricordo di Teodoro Soldati, il giovanissimo campione scomparso la scorsa estate poco dopo aver vinto questa gara, hanno mantenuto il comando con 211 (-5) Filippo Campigli (72 68 71, Torino) e Jacopo Vecchi Fossa (70 70 71, Modena). che hanno portato a tre i colpi di vantaggio su Gianmaria Rean Trinchero (214, -2) di Monticello.

Non sono riusciti a mantenere il ritmo dei primi Francesco Donaggio (Modena) e Federico Zucchetti (Castelconturbia), quarti con 217 (-1), e il loro ritardo lascia poche o nulle speranze di rimonta. Seguono con 218 (+2) Andrea Saracino (Parco di Roma), con 219 (+3) Luca Portelli (Monticello) e Luigi Botta (Torino) e con 221 (+5) Carlo Casalegno (Royal Park I Roveri). Il taglio dopo 54 buche ha promosso al giro finale 64 giocatori.

Nel campionato femminile, Trofeo Isa Goldschmid, al GC La Margherita (par 72) Caterina Don, portacolori del circolo ospitante e perfetta conoscitrice del tracciato di casa, ha proseguito la sua corsa di testa con 213 colpi (69 71 73, -3), ma è cambiata la sua prima inseguitrice che ora è Carlotta Ricolfi (Sanremo) con 215 (-1), la quale ha superato Tasa Torbica (Villa Condulmer), terza con 216 (par).

Difficile che possano inserirsi nella corsa al titolo le concorrenti al quarto posto con 220 (+4), Alessandra Fanali (Marco Simone), Bianca Maria Fabrizio (Villa Condulmer) e Alessia Nobilio (Ambrosiano). Al settimo con 222 (+6) Virginia Bossi (Monticello), Sharon Rossini (Olgiata) e Arianna Scaletti (Croara) e più distaccate Lucrezia Colombotto Rosso (Torino), campionessa uscente, e Martina Flori (Montelupo), 12.e con 224 (+8), Ludovica Farina (Siracusa), 18ª con 228 (+12), e Roberta Liti (La Bagnaia), 22ª con 231 (+15). Hanno avuto accesso al turno conclusivo 60 concorrenti.

SECONDA GIORNATA – Sui percorsi del Circolo Golf Torino e del Golf Club La Margherita si è svolto il secondo giro dei Campionati Nazionali Stroke Play maschili e femminili intitolati a due grandissimi del golf Italiano, Franco Bevione e Isa Goldschmid.

Nel torneo maschile, Trofeo Franco Bevione, al CG Torino (par 72) dove si gioca anche nel ricordo di Teodoro Soldati, il giovanissimo campione scomparso la scorsa estate poco dopo aver vinto questa gara, cambio della guardia in vetta alla classifica dove si sono portati con 140 (-4) colpi Filippo Campigli (72 68, Torino) e Jacopo Vecchi Fossa (70 70, Modena). Seguono con 141 (-3) Gianmaria Rean Trinchero (Monticello), con 142 (-2) Luca Cianchetti (Modena) e Carlo Casalegno (Royal Park I Roveri) e con 143 (-1) Stefano Mazzoli (Monticello) e Federico Zucchetti (Castelconturbia). In ottava posizione con 144 (par) Julien Paltrinieri (Asolo) e Francesco Donaggio (Modena) e in decima con 145 (+1) Luigi Botta (Torino) e Andrea Saracino (Parco di Roma), quest’ultimo leader con Casalegno dopo un turno.

Nel campionato femminile, Trofeo Isa Goldschmid, al GC La Margherita (par 72) Caterina Don, portacolori del circolo ospitante, ha allungato decisamente il passo e con lo score di 140 (69 71, -4) ha portato il vantaggio a tre colpi su Tasa Torbica (143, -1) di Villa Condulmer. Al terzo posto con 145 (+1) Carlotta Ricolfi (Sanremo), al quarto con 146 (+2) Arianna Scaletti (Croara), Sharon Rossini (Olgiata) e Alessia Nobilio (Ambrosiano), al settimo con 148 (+4) Clara Manzalini (Ambrosiano), Bianca Maria Fabrizio (Villa Condulmer) e Alessandra Fanali (Marco Simone). Più attardate Emilie Alba Paltrinieri (Villa Condulmer) e Martina Flori (Montelupo), 12.e con 150 (+6), Ludovica Farina (Siracusa), 16ª con 152 (+8), e la campionessa uscente Lucrezia Colombotto Rosso, 24ª con 155 (+11).

Stessa formula per entrambi i tornei che si dipanano su 72 medal. Dopo 54 i primi sessanta classificati e i pari merito al 60° posto avranno accesso al turno conclusivo.

PRIMA GIORNATA – Sui percorsi del Circolo Golf Torino e del Golf Club La Margherita sono iniziati i Campionati Nazionali Stroke Play maschili e femminili intitolati a due grandissimi del golf Italiano, Franco Bevione e Isa Goldschmid.

Nel torneo maschile, Trofeo Franco Bevione, al CG Torino (par 72) dove si gioca anche nel ricordo di Teodoro Soldati, il giovanissimo campione scomparso la scorsa estate poco dopo aver vinto questa gara, guidano la fila dei 129 concorrenti con 69 (-3) colpi Carlo Casalegno (Royal Park I Roveri) e Andrea Saracino (Parco di Roma) con una lunghezza di vantaggio su Luigi Botta (Torino), Jacopo Vecchi Fossa e Luca Cianchetti, entrambi del Modena G&CC (70, -2). In sesta posizione con 71 (-1) Gianmaria Rean Trinchero (Monticello), Andrea Grasso (Biella), Federico Zucchetti (Castelconturbia) e Daniele Bomarsi (Golf Nazionale) e in decima con 72 (par) Gregorio Alibrandi (Olgiata), Nicolò Barollo (Padova), Paolo Ferraris e Filippo Campigli (Torino). Un po’ in ritardo Riccardo Leo (Royal Park I Roveri) e Massimiliano Campigli (Torino), 19.i con 74 (+2), e Andrea Romano (Olgiata), 28° con 75 (+3).

Nel campionato femminile, Trofeo Isa Goldschmid, al GC La Margherita (par 72) conduce con un parziale di 69 (-3) Caterina Don, la quale si è giovata oltre che delle proprie qualità, messe in evidenza già da qualche tempo, anche della perfetta conoscenza del percorso di casa. Le seguono Alessia Nobilio (Ambrosiano) con 70 (-2), Alessandra Fanali (Marco Simone) e Asia Cavallo (Savigliano) con 71 (-1), Sharon Rossini (Olgiata) e Bianca Maria Fabrizio (Villa Condulmer) con 72 (par). Delle altre azzurre, che come la Fabrizio studiano nei College statunitensi, Martina Flori (Montelupo) è al settimo posto con 73 (+1) insieme a Tasa Torbica (Villa Condulmer), Carlotta Ricolfi (Sanremo) e a Virginia Bossi (Monticello), Ludovica Farina è al 18° con 76 (+4) alla pari con Lucrezia Colombotto Rosso (Torino), campionessa uscente, e Roberta Liti è al 31° con 78 (+6). Hanno preso il via 68 concorrenti.

Stessa formula per entrambi i tornei che si dipanano su 72 medal. Dopo 54 i primi sessanta classificati e i pari merito al 60° posto avranno accesso al turno conclusivo.

PROLOGO – Sui percorsi del Circolo Golf Torino e del Golf Club La Margherita si disputano i Campionati Nazionali Stroke Play maschili e femminili (26-29 maggio) intitolati a due grandissimi del golf Italiano, Franco Bevione e Isa Goldschmid, ai quali faranno onore quasi tutti i migliori giocatori azzurri.

Nel torneo maschile, Trofeo Franco Bevione, al CG Torino si giocherà anche nel ricordo di Teodoro Soldati, il giovanissimo campione scomparso la scorsa estate poco dopo aver vinto questo torneo. Parteciperanno alla gara 129 concorrenti tra i quali vi saranno Stefano Mazzoli e Gianmaria Rean Trinchero (Monticello), Jacopo Vecchi Fossa  e Luca Cianchetti (Modena), Andrea Saracino e Philip Geerts (Parco di Roma), Filippo e Massimiliano Campigli (Torino), Andrea Romano (Olgiata) Riccardo Leo e Zenjiro Matsui  (Royal Park I Roveri), Jacopo Albertoni (Marco Simone) e Julien Paltrinieri (Asolo).

Nel campionato femminile, Trofeo Isa Goldschmid, al GC La Margherita difende il titolo Lucrezia Colombotto Rosso (Torino), che sta facendo una buona esperienza nel LET Access, il secondo circuito professionistico femminile europeo, Dovrà guardarsi dalle azzurre rientrate dai College statunitensi, Bianca Maria Fabrizio (Villa Condulmer), Ludovica Farina (Siracusa), Roberta Liti (La Bagnaia) e Martina Flori (Montelupo), oltre che da Carlotta Ricolfi (Sanremo), Emilie Alba Paltrinieri e Tasa Torbica (Villa Condulmer), Caterina Don (La Margherita), Alessia Nobilio (Ambrosiano), Carlotta Lanzi (Royal Park I Roveri) e da Alessandra Fanali (Marco Simone). Al via 68 ragazze.

Stessa formula per entrambi i tornei che si dipanano su 72 medal. Dopo 54 i primi sessanta classificati e i pari merito al 60° posto avranno accesso al turno conclusivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 29 maggio 2016
Tags
Ultimi articoli