Saudi International: primo Dustin Johnson

Di Fulvio Golob

Il numero 3 del mondo lascia a due colpi
il cinese Haotong Li, grazie ad altrettanti birdie
sulle buche finali. Paratore 18°, Bertasio 30°

Classifica finale

Al traguardo – Dustin Johnson ha vinto con 261 colpi (68 61 65 67, -19) il Saudi International, primo torneo dell’European Tour che si è svolto in Arabia Saudita.

Sul percorso del Royal Greens G&CC, a King Abdullah Economic City (una nuova città “inventata” nel 2005 fa a poca distanza da Gedda), Dustin Johnson ha avuto ragione nel finale del tenace cinese Haotong Li (263, -17), che non ha potuto contrapporsi ai due birdie in chiusura del numero tre mondiale. Li aveva effettuato ieri un incredibile giro con ben quattro eagle, di cui tre ottenuti su un par 4, ma questo grande exploit non gli è bastato per aver ragione del numero tre delle classifiche mondiali.

Al terzo posto con 264 (-16) l’inglese Tom Lewis, al quarto con 265 (-15) l’australiano Min Woo Lee, al quinto con 266 (-14) il francese Alexander Levy e tra i cinque concorrenti al sesto con 269 (-11) Bryson DeChambeau. Poco incisiva la prestazione di Brooks Koepka, numero due del World Ranking, 57° con 282 (+2), mentre addirittura fuori al taglio il primo del ranking, Justin Rose.

Migliore degli azzurri è stato Renato Paratore, che al termine del torneo si si è classificato 18° con 272 (65 74 65 68, -8). Nino Bertasio è invece finito al 30° posto con 275 (70 70 64 71, -5), mentre Edoardo Molinari (69 71 70 66) e Andrea Pavan (71 67 69 69) hanno chiuso 34.i con 276 (-4). Infine in classifica anche Lorenzo Gagli, 44° con 278 (67 70 69 72, -2), per un risultato di squadra tutto sommato soddisfacente, soprattutto se confrontato con le ultime prestazioni dei nostri pro, davvero poco esaltanti. Purtroppo ancora fuori al taglio Matteo Manassero (78° con 142 (+2), alla sesta eliminazione consecutiva.

Dustin Johnson, 34enne di Columbia (South Carolina) con 19 titoli sul PGA Tour, comprensivi di un major e di cinque WGC, ha ottenuto il primo successo sull’European Tour (al netto di major e WGC) con un parziale di 67 (-3) frutto di cinque birdie e di due bogey.

Per lui un assegno di 508.260 euro su un montepremi complessivo di 3.060.000 euro. Da giovedì, l’European Tour si sposta in Australia per l’ISPS Handa Vic Open, in programma al 13th Beach GC, a Geelong, nello stato di Victoria. Montepremi 1.500.000 dollari australiani, circa 950.000 euro. Nella entry list sono presenti tre azzurri: Guido Migliozzi, Filippo Bergamaschi e Matteo Manassero.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA 03 febbraio 2019
Tags
Ultimi articoli