Là dove tutto
ebbe inizio

Di Andrea Vercelli

Tiger Woods torna alle Bahamas all’Hero World Challenge,
dove un anno fa, nel suo torneo, diede il via a uno dei più
straordinari riscatti della storia dello sport mondiale

È trascorso esattamente un anno dal rientro alle gare di Tiger Woods che proprio 12 mesi fa nel suo torneo, l’Hero World Challenge ad Albany alle Bahamas, tornò a disputatre una gara dopo un anno di inattività e con ancora molti dubbi sul suo futuro come giocatore. Da quel torneo, chiuso al 9° posto e dominato da Rickie Fowler con un 61 finale record, Tiger ha dato inizio al suo clamoroso ritorno: da numero 656 del World Ranking a fine 2017 è passato in soli 12 mesi a numero 13: 18 tornei disputati, 7 Top 10, 2 secondi posti e l’eccezionale vittoria nel Tour Championship, evento finale della FedEx Cup, di fronte al meglio del PGA Tour.
Tiger torna così a giocare il suo torneo a distanza di un anno e lo fa da vero eroe, chiudendo così un 2018 in cui ha mostrato a se stesso e al mondo intero di essere ancora in grado di competere a grandissimi livelli e di aspirare ad allungare la sua striscia di vittorie anche nei major, ferma al momento a 14 titoli dal lontano 2008, anno del suo ultimo U.S. Open a Torrey Pines.
Field come sempre stellare con 18 top player tra cui ben 9 vincitori di major; assenti il numero 1 del mondo, Brooks Koepka e il nostro Francesco Molinari, ancora meritatamente a riposo, che qui lo scorso anno ottenne un ottimo ottavo posto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 29 novembre 2018
Tags
Ultimi articoli