PGA Tour: un super DeChambeau concede il bis

Di Fulvio Golob

A una settimana dal successo precedente,
Bryson vince anche la seconda tappa
delle finali FedEx. Vola in Ryder Cup
ed entra fra i primi dieci del mondo (7°)

Per la classifica finale, clicca qui

FINALE – Con un -4 sotto par e un totale di -16 (70 68 63 67), Bryson DeChambeau domina anche il secondo appuntamento delle finali FedEx, il Dell Technologies, che si è svolto sul percorso del TPC Boston. Un’impresa da incorniciare, che gli conferma alla grande la testa della classifica, in attesa degli ultimi due atti del lungo calendario PGA Tour. Ora ha ben 3.000 punti di vantaggio sul secondo, Dustin Johnson, e primo posto assicurato per l’atto finale del Tour Championship, dove saranno in palio 19 milioni di dollari. Per DeChambeau quarta vittoria sul Tour, la terza dell’anno, e posto assicurato nel team a stelle e strisce di Ryder Cup.

Il 24enne di Modesto (California) ha chiuso la pratica nelle prime nove buche. Arrivato -1 alla 7, ha infilato tre birdie consecutivi che gli hanno dato il vantaggio sufficiente per chiudere in bellezza. Sulle seconde nove, pareggio dopo un bogey e un birdie.

Secondo (-14) è terminato Justin Rose, seguito (-13) dall’australiano Cameron Smith. Quarti pari merito Matsuyama, il taiwanese C.T Pan e Tony Finau, che con questo piazzamento potrebbe aver convinto il capitano americano di Ryder Cup, Jim Furyk, a concedergli una delle quattro wild card. Insieme a un inevitabile DeChambeau, le altre due potrebbero andare a Tiger Woods e Phil Mickelson.

Fra gli altri big, da segnalare il settimo posto di Dustin Johnson e Bubba Watson (-11), insieme al 12° di Mickelson, Koepka, Spieth e McIlroy (-10). Più attardati, in 24.a posizione Woods, Thomas e Fleetwood (-7).

Al termine della prova di Boston (montepremi 9.000.000 di dollari, 1.620.000 per DeChambeau, come la scorsa settimana), sono rimasti in gara solo 70 giocatori per l’appuntamento con il BMW Championship che inizia giovedì. Il gruppo si ridurrà ancora a 30 per l’atto finale del Tour Championship (20-23 settembre).

TERZO GIRO – Dopo 54 buche, giochi ancora aperti nel Dell Technologies, seconda prova delle finali FedEx Cup, a cui non prende parte Francesco Molinari, ormai sicuro partecipante al quarto e decisivo torneo. Come sempre accade nell’evento del Massachusetts, che si svolge sul percorso del TPC Boston, l’ultimo giro è previsto nella giornata di lunedì.

A tre quarti di gara, con una certa sorpresa conduce il messicano Abraham Ancer, nato in realtà negli Stati Uniti, in Texas. Ancer ha inoltre studiato in Oklahoma e possiede la doppia nazionalità. Per lui (-13, 66 69 65) vantaggio di un colpo su uno scatenato Bryson DeChambeau (nella foto), vincitore la scorsa settimana nel Northern Trust e numero uno della classifica FedEx Cup, autore di un super 63 nel terzo giro. Pari merito a -13 Tyrrell Hatton, inglese già inserito nella squadra europea di Ryder Cup, obiettivo che non mancherà certo anche DeChambeau con il team americano.

Da segnalare in classifica i piazzamenti di Justin Rose (4°), Rory McIlroy  (in bella ripresa) e Jordan Spieth, ottavi, e di Tommy Fleetwood (12°, ma poco ispirato nel terzo giro, chiuso in 71 colpi). In sedicesima posizione il terzetto formato da Woods, Kuchar e Koepka. In ritardo Dustin Johnson (33°), Jon Rahm (40°) e Phil Mickelson (50°).

© RIPRODUZIONE RISERVATA 03 settembre 2018
Tags
Ultimi articoli