EuroTour: primo titolo a Sharma

Di Andrea Ronchi

Il 21enne indiano conquista la prima vittoria sul Tour Europeo
alla decima apparizione. Andrea Pavan 42°, out Lorenzo Gagli

EPILOGO: L’indiano Shubhankar Sharma ha vinto con 264 (69 61 65 69, -23) colpi il Joburg Open, quarto evento della stagione 2018 dell’European Tour, organizzato in collaborazione con il Sunshine Tour, svoltosi sui due percorsi del Randpark Golf Club (Firethorn Course par 72, Bushwillow Course par 71) di Johannesburg in Sudafrica. Il torneo si è concluso di lunedì, dopo che un nubifragio aveva impedito il gioco nel pomeriggio di domenica. E’ terminato al 42° posto con 280 (66 73 71 70, -7) Andrea Pavan, mentre è uscito al taglio dopo 36 buche Lorenzo Gagli, 76° con 140 (72 68, -3).

Il vincitore ha lasciato a tre colpi il sudafricano Erik Van Rooyen (267, -20), a sei l’altro sudafricano Shuan Norris e il finlandese Tapio Pulkkanen (270, -17) e a otto l’inglese Marcus Armitage (272, -15).

Shubhankar Sharma, 21 anni, membro dell’Asian Tour e cinque successi nel tour indiano, è andato a segno appena al decimo torneo disputato nell’European Tour. Ha girato in 69 (-3) colpi con tre birdie, senza bogey, e ha ricevuto un assegno di 161.790  euro su un montepremi di 1.030.000 euro. Per Andrea Pavan, che ceduto un poco dopo un bell’avvio di gara, 70 (-2) colpi con quattro birdie e due bogey.

TERZO GIRO: Andrea Pavan è al 50° posto con 210 (66 73 71, -5) colpi a un giro dal termine del Joburg Open, il quarto torneo della stagione 2018 dell’European Tour, organizzato in collaborazione con il Sunshine Tour, che si sta svolgendo sui due percorsi del Randpark Golf Club (Firethorn Course par 72, Bushwillow Course par 71) di Johannesburg in Sudafrica.

Ha preso il largo il 21enne indiano Shubhankar Sharma (195 – 69 61 65, -20), che ha cinque colpi di vantaggio sullo svedese Christofer Blomstrand (200, -15), sei sull’inglese James Morrison e sul sudafricano Erik Van Rooyen (201, -14) e sette sull’inglese Marcus Armitage e sul finlandese Tapio Pulkkanen (202, -13), in vetta dopo due turni. Tra i giocatori di casa più attesi, Dean Burmester e George Coetzee sono in 24ª posizione con 207 (-8) e Dylan Frittelli, reduce dal successo nel Mauritius Open di domenica scorsa, ha lo stesso score di Pavan.

Dopo essersi alternati sui due percorsi, i concorrenti hanno disputato il terzo giro sul Firethorn Course, dove avrà luogo anche il quarto. Shubhankar Sharma (nella foto), cinque titoli nel circuito indiano, ha segnato sette birdie senza bogey per il 65 (-7). Per Andrea Pavan 71 (-1) colpi con quattro birdie, un bogey e un doppio bogey. E’ uscito al taglio Lorenzo Gagli, 76° con 140 (72 68, -3).

SECONDO GIRO: Andrea Pavan è sceso dal 18° al 56° posto con 139 (66 73, -4), ma è rimasto in gara nel Joburg Open, il quarto torneo della stagione 2018 dell’European Tour, organizzato in collaborazione con il Sunshine Tour, che si sta svolgendo sui due percorsi del Randpark Golf Club (Firethorn Course par 72, Bushwillow Course par 71) di Johannesburg in Sudafrica con la partecipazione di 240 concorrenti. E’ invece uscito al taglio Lorenzo Gagli, 79° con 140 (72 68, -3), malgrado il tentativo di recupero dalla 119ª piazza. Il giro finale è stato sospeso, ma i 18 giocatori che ancora non hanno concluso il turno non apporteranno variazioni significative alla classifica.

Nuovo leader con 129 (65 64, -14) è il finlandese Tapio Pulkkanen, vincitore dell’ordine di merito 2017 del Challenge Tour, che precede di un colpo l’indiano Shubhankar Sharma (130, -13). In terza posizione con 131 (-12) il sudafricano Erik Van Rooyen e l’altro finlandese Mikko Korhonen e in quinta con 133 (-10) il danese Joachim B. Hansen e gli inglesi Daniel Brooks e Steven Brown. Ha rimontato il sudafricano George Coetzee, da 22° a 11° con 135 (-8), e hanno passato il taglio con l’ultimo punteggio utile gli altri due sudafricani Dean Burmester e Dylan Frittelli, reduce dal successo nel Mauritius Open di domenica scorsa, 56.i come Pavan.

Tapio Pulkkanen, 27enne di Kotka con un titolo nel Challenge Tour, ha realizzato un 64 (-8) sul Firethorn con otto birdie, di cui sei di fila, senza bogey. Andrea Pavan ha girato in 73 (-1) sullo stesso tracciato con tre birdie e altrettanti bogey e Lorenzo Gagli in 68 (-3) sul Bushwillow con cinque birdie e due bogey

PRIMO GIRO: Andrea Pavan è al 18° posto con “meno 5” e Lorenzo Gagli al 119° con il “par” nel Joburg Open, il quarto torneo della stagione 2018 dell’European Tour, organizzato in collaborazione con il Sunshine Tour, che si sta svolgendo sui due percorsi del Randpark Golf Club (Firethorn Course par 72, Bushwillow Course par 71) di Johannesburg in Sudafrica con la partecipazione di 240 concorrenti. La classifica fa riferimento al par essendo differenti quelli dei due campi.

E’ al vertice il sudafricano Keenan Davidse con “-8” (63 al Bushwillow), seguito con “-7” (tutti con un 64 sullo stesso campo) dai connazionali Jared Harvey, Erik Van Rooyen e Ockie Strydom, dal tedesco Sebastian Heisele e dagli inglesi Matthew Baldwin e James Morrison.

In ottava posizione con “-6” i sudafricani  Oliver Bekker e Dean Burmester, i finlandesi Mikko Korhonen e Oliver Lindell, il danese Joachim B. Hansen e l’inglese Richard McEvoy (66 al Firethorn), l’australiano Scott Barr, l’inglese Nathan Kimsey, il polacco Adrian Meronk e il finlandese Tapio Pulkkanen (65 al Bushwillow). In ritardo tre sudafricani molto attesi: George Coetzee, 22° con “-4” (68 F), Dylan Frittelli, vincitore domenica scorsa del Mautitius Open, e Thomas Aiken, 85.i con “-1” (per entrambi 70 al Bushwillow).

Keenan Davidse, 28enne pro dal 2009 senza titoli sul Sunshine Tour, ha realizzato nove birdie e un bogey. Per Andrea Pavan (66 al Bushwillow) sei birdie e un bogey e per Lorenzo Gagli (72 al Firethorn) tre birdie, un bogey e un doppio bogey.

PROLOGO: Andrea Pavan e Lorenzo Gagli saranno sul tee di partenza del Joburg Open (7-10 dicembre), il quarto torneo della stagione 2018 dell’European Tour, organizzato in collaborazione con il Sunshine Tour e in programma sui due percorsi del Randpark Golf Club (Firethorn Course, Bushwillow Course) di Johannesburg in Sudafrica con la partecipazione di 240 concorrenti.

Favoriti i giocatori di casa, che sono in preponderanza e particolarmente agguerriti quando sono impegnati nella propria nazione. Da seguire in particolare Dylan Frittelli, vincitore domenica scorsa del Mautitius Open, George Coetzee, Thomas Aiken, Darren Fichardt, Dean Burmester e Haydn Porteous. Nel field anche l’inglese James Morrison, il francese Romain Langasque, il danese Anders Hansen e il cinese Ashun Wu. Il torneo offre una buona occasione ad alcuni giocatori promossi attraverso l’ordine di merito del Challenge Tour tra i quali il finlandese Tapio Pulkkanen, gli svedesi Marcus Kinhult e Jens Dantorp, il gallese Oliver Farr, il francese Adrien Saddier e lo spagnolo Scott Fernandez.

Andrea Pavan e Lorenzo Gagli (nella foto) sono al loro secondo impegno da quando sono tornati sul circuito maggiore ottenendo la ‘carta’ alla Qualifying School. Il primo proverà a migliorare la buona prestazione di Mauritius (27°) e il toscano dovrà riscattare l’uscita al taglio. Il montepremi è di 1.030.000 euro con prima moneta di 195.830 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 11 dicembre 2017
Tags
Ultimi articoli