Challenge: primo Soderberg

Di Fulvio Golob

Successo in volata per lo svedese
nell’Italian Challenge Open di Is Molas.
A metà classifica Laporta e Bergamaschi

Per la classifica finale, clicca qui

FINALE – Lo svedese Sebastian Soderberg è tornato al successo dopo due anni imponendosi con 267 (64 67 71 65, -17) colpi nell’Italian Challenge Open presented by Cashback World, torneo in calendario nel Challenge Tour europeo e nell’Italian Pro Tour Banca Generali Private che si è disputato sull’impegnativo percorso del Circolo Golf Is Molas (par 71) a Pula (CA). In media classifica i due azzurri rimasti in gara dopo il taglio, Francesco Laporta, 45° con 278 (73 67 68 70, -6), e Filippo Bergamaschi, 48° con 279 (67 73 72 67, -5).

In un finale piuttosto acceso Soderberg ha contenuto la decisa rimonta del norvegese Eirik Tage Johansen (268, -16), secondo a un colpo dopo una rincorsa con un 63 (-8), miglior score di giornata ottenuto anche dall’irlandese Ruaidhri McGee, quarto con 270 (-14) insieme ai due inglesi Jack Singh Brar e Jack Senior. In terza posizione con 269 (-15) lo spagnolo Emilio Cuartero Blanco, leader dopo tre turni. Hanno ottenuto una buona classifica, settimi con 271 (-13), senza però essersi mai proposti per il successo, l’irlandese Gavin Moynihan, il norvegese Kristoffer Ventura, il francese Victor Perez, l’inglese Ross McGowan e il nordirlandese Michael Hoey.

Francesco Laporta ha concluso con un 70 (-2) dovuto a cinque birdie e a quattro bogey e Filippo Bergamaschi ha recuperato nove posizioni con sei birdie e due bogey per il 67 (-4).

Il montepremi era di 300.000 euro con prima moneta di 48.000 euro.

PROLOGO – Sul percorso del Circolo Golf Is Molas inizia l’Italian Challenge Open presented by Cashback World (12-15 luglio), torneo in calendario nel Challenge Tour Europeo e nell’Italian Pro Tour Banca Generali Private. Al via quasi tutti i migliori esponenti del secondo circuito continentale, tra i quali tanti giovani talenti impegnati a salire sulla grande ribalta internazionale dell’European Tour.

L’evento è stato anticipato dalla Pro Am dell’Italian Challenge Open presented by Cashback World vinta con “meno 34” dal team dell’inglese Ben Stow con gli amateur Ugo Rock, Eraldo Primi e Dionigi Scano che ha preceduto le formazioni dell’islandese Birgir Hatfhorsson, con Anna Sotgiu, Jacopo Edas e Maurizio Fanni (meno 29) e del danese Joachim B. Hansen, con Enrico Pani, Luca Mambrini e Alberto Grilletti (meno 28). Al quarto posto con “meno 27” la compagine di Edoardo Raffaele Lipparelli, con Elisabetta Vannucci, Antonio Marotta e Roberto Cacicia e al quinto, stesso score ma punteggi superiori nelle ultime buche, la squadra dello scozzese Liam Johnston con Alberto Tamponi, Paolo Lotta e Mauro Carboni.

Via al torneo – All’Italian Challenge Open presented by Cashback World prendono parte 156 giocatori provenienti da 29 nazioni che si batteranno sulla distanza di 72 buche. Il taglio dopo 36 lascerà in gara i primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto, dilettanti compresi. Il montepremi è di 300.000 euro con prima moneta di 48.000 euro.

La presenza di ben undici dei primi 15 della Road To Ras Al Khaimah, ossia l’ordine di merito, tra i quali citiamo Joachim B. Hansen, leader, Stuart Manley, numero tre, e il finlandese Kalle Samooja, numero quattro, è sicuramente un certificato di garanzia tecnica e agonistica. Inoltre vi saranno ben dieci dei dodici vincitori stagionali, ad avallare ulteriore qualità a ogni livello. Sono andati a segno, e saranno al via, i citati Hansen (unico con due titoli) e Manley, l’inglese Ben Stow, reduce dal successo di domenica scorsa nel Prague Golf Challenge, lo svedese Oscar Lengden, il finlandese Kim Koivu, l’australiano Dimitrios Papadatos, lo scozzese Liam Johnston, il coreano Minkyu Kim, il portoghese Pedro Figueiredo e il tedesco Marcel Schneider. In campo anche lo svedese Joel Sjoholm, che difenderà il titolo.

Undici gli italiani, tutti in grado quanto meno di ben figurare: Alessandro Tadini, Filippo Bergamaschi, Francesco Laporta, Enrico Di Nitto, Federico Maccario, Philip Geerts, Federico Zucchetti, Luca Cianchetti, Jacopo Vecchi Fossa, Edoardo Raffaele Lipparelli e Guido Migliozzi, che si è appena imposto nel Memorial Bordoni (Alps Tour).

© RIPRODUZIONE RISERVATA 12 luglio 2018
Tags
Ultimi articoli