-->

Callaway Truvis: il colore del golf

Di Andrea Vercelli

L’azienda di Carlsbad lancia nuove varianti cromatiche delle sue speciali palline, disponibili nei modelli Chrome Soft e Chrome Soft X con rivestimento interno in graphene

Ad osservarle a prima vista ricordano le palle utilizzate una volta per giocare a calcio o quelle di uno dei giochi da tavola di maggior successo degli ultimi 40anni, il Subbuteo.
Invece non una delle invenzioni più geniali degli ultimi anni nel mondo delle palline da golf. Si chiamano Truvis e la scelta cromatica ha un significato ben preciso: provate a giocarle se non lo avete ancora fatto e il risultato sarà stupefacente. L’incremento in termini di visibilità e focalizzazione sulla palla è eccezionale, con il risultato di migliorare le nostre prestazioni sul gioco corto in maniera esponenziale. Il tipo di palla è l’ultimo modello professionale introdotto da Callaway, la Chrome Soft, proposta anche nella versione X, la prima sul mercato a utilizzare il graphene, materiale leggerissimo e super resistente al suo interno.
Grande velocità di reazione all’impatto, basso spin con il driver e doppio nucleo morbido con una parte interna più ampia che massimizza l’energia e limita gli effetti negativi, fornendo un volo consistente e alto e distanze superiori.
Non solo eccezionali performance dal tee ma un ottimo controllo dei colpi grazie al suo morbido rivestimento in uretano che consente un fantastico feeling nei delicati colpi intorno al green.
La Chrome Soft fornisce un feeling più morbido, grande tolleranza e un volo dritto; la Chrome Soft X riprende le stesse caratteristiche della prima ma è ideale per chi cerca una palla professionale morbida e potente in grado di generare un volo più lavorabile.
Prezzo: 49 euro la dozzina. Per maggiori informazioni: www.callawaygolf.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA 25 luglio 2018
Tags
Ultimi articoli