Eurotour: Paratore settimo in Sudafrica

Di Fulvio Golob

Ottimo esordio nel 2018 per Renato, al vertice
nel BMW South African Open. Primo titolo nel circuito
per l’inglese Chris Paisley, davanti a quattro sudafricani

Per la classifica in tempo reale, clicca qui.

QUARTO GIRO – Renato Paratore, al debutto stagionale, ha ottenuto un bel settimo posto con 275 colpi (71 67 69 68, -13), nel BMW South African Open, torneo organizzato in combinata tra European Tour e Sunshine Tour e svoltosi sul tracciato del Glendower GC (par 72), a City of Ekurhuleni, in Sudafrica. Il giovane romano era riuscito anche a sfiorare il podio, raggiungendo anche la quarta posizione. Poi, pur senza commettere errori di rilievo, è scivolato indietro di qualche posizione, riuscendo comunque a mantenere una posizione di assoluto prestigio, risultato che speriamo sia di buon auspicio per questo 2018 iniziato proprio con l’Open sudafricano.

Primo titolo nel circuito con 267 (66 65 70 66, -21) per l’inglese Chris Paisley, che ha avuto ragione con un ottimo giro finale in 66 (-6) del più quotato sudafricano Branden Grace (270, -18), otto successi nell’European Tour e numero 30 del world ranking. Subito dietro altri tre atleti di casa, J.C. Ritchie, terzo con 272 (-16), Jacques Kruyswijk e Jacques Blaauw, quarti con 274 (-14) insieme a Scott Vincent dello Zimbabwe.

Chris Paisley, 32enne di Hexham nel cui palmares figuravano fino ad ora una vittoria nel Challenge Tour e tre nell’Alps Tour, non ha avuto tentennamenti nel giro conclusivo con sei birdie senza bogey. Complessivamente ha segnato 24 birdie e tre bogey ed è andato a segno al 122° torneo disputato sul tour maggiore percependo un assegno di 159.665 euro su un montepremi di 1.050.000 euro. Renato Paratore, dopo una partenza al 47° posto, si è portato tra i top ten nel secondo turno (9°) e poi ha mantenuto con autorità la posizione. Finale in 68 colpi (-4) con un eagle, quattro birdie e due bogey.

Il montepremi era di 1.050.000 euro.

TERZO GIRO – Renato Paratore, decimo con 207 (71 67 69, -9), ha tenuto un buon passo ed è rimasto in alta classifica nel BMW South African Open, torneo organizzato in combinata tra European Tour e Sunshine Tour che termina sul percorso del Glendower GC (par 72), a City of Ekurhuleni in Sudafrica.

È da solo al comando l’inglese Chris Paisley (201 – 66 65 70, -15), ma ha recuperato il sudafricano Branden Grace (202, -14), secondo a un colpo. Saranno in corsa per il titolo anche lo statunitense Chase Koepka, fratello minore di Brooks numero otto mondiale, il sudafricano Jacques Blaauw e il francese Adrien Saddier, che affiancava Paisley dopo due turni, terzi con 204 (-12), e l’altro giocatore di casa Darren Fichardt, sesto con 205 (-11). Difficile che possano inserirsi il danese Jeff Winther e i sudafricani Jacques Kruyswijk e Trevor Fisher jr, settimi con 206 (-10). Sono invece fuori i tre beniamini del pubblico: Charl Schwartzel, 17° con 208 (-8), Retief Goosen, 20° con 209 (-7), ed Ernie Els, 33° con 211 (-5).

Chris Paisley, 32enne di Hexham con un titolo nel Challenge Tour, ha rallentato con tre bridie e un bogey per il 70 (-2). Renato Paratore ha girato in 69 colpi (-3) con cinque birdie e due bogey. Erano usciti al taglio Edoardo Molinari, 76° con 145 (76 69, +1), fuori per un colpo, e Andrea Pavan, 122° con 149 (77 72, +5). Il montepremi è di 1.050.000 euro.

Il torneo su Sky – La giornata finale del BMW South African Open sarà teletrasmessa in diretta da Sky, sul canale Sky Sport 2 HD, con collegamento domani, domenica 14 gennaio, dalle ore 11 alle ore 15,30.

SECONDO GIRO – Grandissima prestazione di Renato Paratore, che sulle 18 buche odierne firma uno score di -5, scendendo in totale a -6 e volando dalla media classifica ai top ten. Nella seconda giornata del BMW South African Open, torneo in combinazione tra European Tour e Sunshine Tour, sul percorso del Glendower GC (par 72), a Ekurhuleni (Sudafrica), l’azzurro ha chiuso al nono posto, a sette colpi dalla coppia formata da Adrien Saddier e Chris Paisley, entrami a -13. Per il francese uno strepitoso giro nove sotto il par (un eagle e sette birdie), mentre l’inglese ha stabilito la seconda migliore prestazione di giornata con -7 (otto birdie e un bogey). Terzo il giocatore di casa Jacques Kruyswijk, che ha concluso con -9 dopo 36 buche. Per Paratore, un eagle, cinque birdie, due bogey e score finale di 67 colpi.

Bel recupero (-3) per Edoardo Molinari, che però non gli è stato  sufficiente, per un solo colpo, ad evitare il taglio, caduto proprio a +1, il punteggio su due giorni del campione torinese. Niente da fare anche per Andrea Pavan, che ha girato in par, ma portandosi dietro il pesante punteggio di ieri. Per lui totale a +5 e quindi decisamente out.

Il montepremi è di 1.050.000 euro.

Il torneo su Sky – Il BMW South African Open va in onda in diretta su Sky.

PRIMO GIRO – Renato Paratore, al debutto stagionale, è al 47° posto con 71 (-1) colpi nel BMW South African Open, torneo in combinazione tra European Tour e Sunshine Tour, iniziato sul percorso del Glendower GC (par 72), a City of Ekurhuleni in Sudafrica. In difficoltà gli altri due azzurri in gara, Edoardo Molinari, 134° con 76 (+4), e Andrea Pavan, 137° con 77 (+5).

Sono al vertice con 65 (-7) lo statunitense Chase Koepka e il sudafricano Branden Grace, che precedono di misura l’inglese Chris Paisley (66, -6). In quarta posizione con 67 (-5) lo scozzese Bradley Neil, lo spagnolo Nacho Elvira e i sudafricani Erik Van Rooyen e Richard Sterne. Buon giro degli attesi sudafricani Charl Schwartzel e Retief Goosen, 17.i con 69 (-3), quindi al 31° posto l’inglese Andy Sullivan e al 47°, insieme a Paratore, l’altro campione di casa Ernie Els. Ha già perso ogni chance di riconfermare il titolo l’inglese Graeme Storm, 112° con 75 (+3).

Chase Koepka, fratello minore di Brooks numero otto mondiale, 25 anni appena compiuti e promosso dal Challenge Tour, ha segnato un eagle, sette birdie e due bogey. Branden Grace, trentenne di Pretoria con otto titoli nel circuito, ha realizzato ben tre eagle, insieme a tre birdie e a due bogey, Per Renato Paratore cinque birdie, due bogey e un doppio bogey, per Edoardo Molinari due birdie, quattro  bogey e un doppio bogey e per Andrea Pavan quattro birdie, sei bogey e un triplo bogey. Il montepremi è di 1.050.000 euro.

Il torneo su Sky – Il BMW South African Open va in onda in diretta su Sky. Seconda giornata: venerdì 12 gennaio dalle ore 13 alle ore 16 (Sky Sport 2 HD).

PRESENTAZIONE – Con la disputa del BMW South African Open (11-14 gennaio) riprende l’European Tour, ripartendo dal Sudafrica, dove si era fermato un mese addietro (Joburg Open). Sul percorso del Glendower GC, a City of Ekurhuleni, nel torneo organizzato in collaborazione con il Sunshine Tour, saranno in gara Edoardo Molinari, Renato Paratore e Andrea Pavan in un contesto che vede grandi favoriti i giocatori sudafricani, i quali tengono particolarmente al più prestigioso Open di casa. Nell’avvio della prima giornata, grande partenza di Chase Koepka (nella foto), fratello del campione U.S. Open 2017, che ha chiuso le 18 buche iniziali sette sotto par.

Nell’occasione saranno sul tee di partenza Ernie Els e Retief Goosen, due grandissimi che calamiteranno l’attenzione del pubblico anche se non possono più essere considerati tra i favoriti, così come Trevor Immelman, altro vincitore di major come i due connazionali, mentre nel novero dei candidati al titolo trovano posto Charl Schwartzel (suo il Masters 2011), Dylan Frittelli,  Richard Sterne, Brandon Stone, Darren Fichardt, Haydn Porteous, Justin Walters e Thomas Aiken. Da seguire, inoltre, gli inglesi Graeme Storm, campione uscente, Andy Sullivan, James Morrison, Chris Wood, il gallese Jamie Donaldson e il danese Soren Kjeldsen.

Renato Paratore è al debutto stagionale, mentre Edoardo Molinari disputa la seconda gara dopo l’Hong Kong Open (31°). E’ alla terza Andrea Pavan, che ha ripreso la ‘carta’ dopo qualche anno e che è andato a premio nel Mauritius Open (27°) e nel Joburg Open (42°). Il montepremi è di 1.050.000 euro.

Il torneo su Sky – Il BMW South African Open andrà in onda in diretta su Sky. Prima giornata: giovedì 11 gennaio dalle ore 13 alle ore 16 (Sky Sport 2 HD).

© RIPRODUZIONE RISERVATA 14 gennaio 2018
Tags
Ultimi articoli