Gli addetti ai lavori del golf italiano a Paradiso del Garda

Di Fulvio Golob

Meeting primaverile di due giorni dell’AITG, caratterizzato da una grande partecipazione e da molti, interessanti argomenti di discussione

320 le persone registrate suddivise tra tecnici, sponsor (tutte le più importanti aziende che gravitano nel settore del golf), ospiti Lega Calcio (presenti rappresentanti di Juventus, Sassuolo, Ternana, Bari, Inter, Milan e altre squadre di serie A e B), meccanici e addetti di segreteria ecc.

Nel corso dell’83° meeting AITG (Associazione Italiana Tecnici di Golf), svoltosi il 12 e 13 marzo a Paradiso del Garda (Verona), ratificata inoltre la collaborazione con PGAI (Professional Golf Association of Italy) in merito alla gestione dei contatti di neofiti che vengono raccolti dai Professionisti di Golf in occasione delle giornate di promozione realizzate sul territorio nazionale (a partire dalla prossima edizione dell’Open).

Con questo intervento, l’AITG metterà in moto un meccanismo che consenta l’invio in tempi brevissimi dei nominativi e dei recapiti dei “futuri golfisti” da parte dei Circoli di golf che geograficamente sono vicini al comune di residenza degli stessi, con l’obiettivo di aumentare le percentuali di possibilità di trasformare un potenziale golfista in un giocatore vero e proprio.

Importante il consolidamento del rapporto professionale con Lega Calcio per quanto concerne la cura e la manutenzione degli impianti. Il legame con Giovanni Castelli (responsabile dei manti erbosi della Lega A e B e relatore al meeting AITG) ha consentito di avere presenti numerosi dirigenti e operatori di società calcistiche con un beneficio che solo l’allargamento delle competenze e i contatti su più direzioni possono dare.

Durante le giornate a Peschiera del Garda, premiati con Alessandro De Luca e Massimo Mocioni i nuovi Superintendent del 26° Corso della Scuola Nazionale, che il golf italiano spera possano portare una ventata di giovinezza e ottimismo verso il futuro.

Presentato anche il progetto esclusivo di AITG in collaborazione con Piero Catelani, per poter contare su tre prodotti in deroga PAN (Piano Azione Nazionale, collegato all’uso di fitofarmaci) per il periodo estivo. Il golfista poco o nulla sa di queste nuove problematiche, che porteranno a una positiva eliminazione di prodotti non naturali per la manutenzione di campi ma che in questo momento stanno creando non pochi problemi a tutti i circoli italiani, impegnati in un difficile momento di transizione. L’intervento programmato dovrebbe consentire di lavorare con continuità al top anche in questi anni così delicati. Un obiettivo ovviamente di primaria importanza, che speriamo possa garantire una opportunità manutentiva in più.

Grazie all’efficacia e alla professionalità di Davide Lantos e Corrado Graglia nella sala convegni di Paradiso del Garda c’è stata una vera e propria anteprima nazionale, dedicata agli arbitri, ai direttori e ai componenti delle segreterie, con le anticipazioni dettagliate sulle novità delle regole di gioco per il 2019.

Si sono toccati inoltre temi legati a golf e disabilità, gestione dei social per la promozione e infine grande spazio è stato dato alla manutenzione dei macchinari, con un ospite straniero che ha presentato una relazione condivisa da Toro Pratoverde e John Deere, le due più celebri aziende che producono macchinari per la manutenzione dei campi da golf, unite nello spirito di squadra a cui è stato dedicato tutto il meeting. Il prossimo appuntamento AITG, come di consueto, è previsto durante il periodo autunnale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 16 marzo 2018
Tags
Ultimi articoli