Dal 15 al 18 agosto Francesco Molinari giocherà il BMW Championship, la seconda delle tre gare finali della stagione del PGA Tour che portano all’assegnazione della FedEx Cup.

A Medinah sono schierati i primi 70 della classifica che subiranno un drastico taglio, a 30 che parteciperanno all’evento conclusivo, il Tour Championship.

Molinari è quindi impegnato a rientrare nei 30, oggi 34°, come Tiger Woods che dopo il ritiro nel Northern Trust della scorsa settimana si trova ora in 38ª posizione.

Se Francesco Molinari e Tiger Woods sono chiamati ad una prestazione che li classifichi tra i primi 15, meglio dovranno fare per rimanere in corsa Jordan Spieth (44°), Phil Mickelson (46°), Jason Day (50°) e Keegan Bradley (66°).

Al vertice della FedEx Brooks Koepka seguito da Patrick Reed, vincitore domenica scorsa del Northern, Rory McIlroy, Matt Kuchar e Jon Rahm.

Decima posizione per Dustin Johnson e 12ª per Justin Rose, campione in carica FedEx.

Non ci sarà battaglia solo per entrare nei 30, ma anche tra le posizioni di testa.

Il regolamento della FedEx impone di arrivare al Tour Championship il più in alto possibile, poiché i punti si annulleranno e le posizioni si trasformeranno in colpi di abbuono.

Il primo classificato partirà dallo score di “meno 10” colpi, quindi ne avranno “meno 8” il secondo, scalando di uno fino al “meno 5” per il quinto e a “meno 4” dal sesto al decimo.

Punteggi inferiori per gli altri (un colpo in meno per ogni cinque) fino a quota zero (26°-30°).