Rolex Cup al Marco Simone

Di Lucilla Quaglia

Appuntamento romano per il circuito della celebre maison svizzera. Ai primi posti Quentin, Bassi e Agrimi

Il sole è cocente per questa affollata tappa del prestigioso circuito nazionale “Rolex Cup” al Marco Simone. Tra una buca e l’altra tira dal fairway Flavio Montrucchio, che vince il primo premio amici e in serata verrà raggiunto dalla dolce metà Alessia Mancini, in elegante tuta floreale. E di buca in buca arrivano i colleghi attori Claudio Amendola, Davide Devenuto e Kaspar Capparoni. Tra coloro che non mancano mai all’appello agonistico del club di Guidonia (Roma) ecco il professor Roy De Vita.

La gara è intensissima e registra circa 160 iscritti che si dipanano lungo il verde percorso. Per le new entry del circolo scende in lizza lo spadista Gianmarco Amore, consorte della collega Diana Bianchedi. Vista l’afa, alla buca 18 sono in tanti a ripararsi sotto i candidi gazebo a bordo green dove è anche possibile ristorarsi con drink e sfizi. E finalmente arriva il momento della premiazione, sulla panoramica terrazza al primo piano della club house: ci sono la padrona di casa Lavinia Biagiotti Cigna, Stefano e Marcello Bedetti, Gianpaolo Marini, Ceo Rolex Italia.

Sfilano i vincitori: in prima categoria, Alejandro Quentin che batte di tre lunghezze, con 69, Umberto Tranquilli. In seconda categoria vittoria di Lauriano Bassi con 71 su Antonio Francioni, per un colpo. E in terza Flavio Valerio Agrimi supera di un punto Filippo De Carolis con 39. Lordo a Roberto Concina con 80. Applaudono, tra i tanti, l’amministratore delegato di Musica per Roma Josè Ramon Dosal. E visto che nelle stesse ore si giocano gli Internazionali di tennis non può mancare all’appuntamento l’ex tennista slovacca Daniela Hantuchova, ex numero 5 del mondo e ora commentatrice televisiva che troneggia, bionda e altissima, in lunga tuta fantasia dalle magiche nuance.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 21 maggio 2018
Tags
Ultimi articoli