Tinte fluo e stampe colorate per il golf firmato Chervò

Di Andrea Ronchi

La Reggia di Venaria Reale fa da sfondo agli scatti della collezione, nella quale il mix and match cromatico è protagonista assoluto, sempre all’insegna delle massime prestazioni delle tecnologie brevettate

Chervò, azienda italiana leader nella produzione di abbigliamento e accessori per il golf e il tempo libero, si racconta attraverso la nuova collezione primavera estate 2016, con un’esplosione di colore unica per “vestire il tempo”, per accompagnare in ogni momento della giornata lʼuomo e la donna che desiderano essere dinamici, senza dimenticare un tocco glamour.

La location d’eccezione per fa “vivere” la collezione è la magnifica Reggia di Venaria Reale, fuori Torino, con i suoi splendidi saloni e il suo meraviglioso parco. Le immagini giocano con grande ironia sui contrasti cromatici e spazio-temporali, tra i capi d’impronta sportiva contemporanea e gli interni ed esterni di grande magnificenza della Residenza sabauda.

Il mondo della pittura contemporanea, della cosiddetta Street Art e dei graffiti, a partire dagli anni Sessanta fino agli anni Ottanta, si fondono per creare outfit di forte impatto cromatico.
Capi a tinta unita dalle nuances fluo, per un look grintoso, sono accostati a indumenti realizzati con textures dai richiami jungle, con patterns optical di gusto vintage, con stampe effetto camouflage per lʼuomo ed “acquarello” per la donna, con microstampe, oltre alle più classiche righe e allʼimmancabile check.
Le tecnologie brevettate che costituiscono il DNA dellʼazienda, quali ad esempio Aqua Block, Wind Lock, Sun Block e Dry Matic, vengono costantemente rinnovate per raggiungere le massime prestazioni, il migliore comfort, la leggerezza dei tessuti e la facilità di cura.
Anche allʼinterno della collezione primavera-estate 2016 sono presenti alcuni modelli di piumini Happy Goose 100% Down Free per affrontare le giornate fresche o piovose.
Unʼaltra novità importante è la realizzazione di una micro collezione “Junior”, per vestire i piccoli golfisti in erba, dai 9 ai 14 anni, interamente a tinta unita, ma nelle stesse varianti colore degli adulti. Capi semplici, ma al tempo stesso moderni, per maschietti e femminucce che vogliono assomigliare ai loro genitori, quando muovono i primi passi sul green e si divertono a imparare uno sport appassionante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 19 maggio 2016
Tags
Ultimi articoli