-->

Stinger: è arrivata la super Kia

Di Fulvio Golob

Vi presentiamo la vettura di serie più performante
nella storia del famoso marchio coreano, una vera
Gran Turismo per emozioni e gran comfort al volante

Il 2018 per Kia è cominciato con un debutto molto speciale. Stinger è la Kia che non c’era. La prima, vera, Gran Turismo. La Kia che per la prima volta mette insieme passioni ed emozioni di una sportiva con comfort, stile ed eleganza di una grande berlina. Una miscela sapiente di ingredienti. Un’auto speciale la Stinger, che darà al marchio coreano, in costante crescita in tutto il mondo, un’arma in più per imporre le proprie vetture. Già in vendita in Italia, come tutte le Kia disporrà dell’esclusiva garanzia estesa 7 anni/150.00 km.

Anche se Stinger è l’auto più performante di tutta la storia KIA, quello che la distingue è il connubio ideale fra sportività e maneggevolezza con doti davvero notevoli di comfort interno, da vera berlina di lusso. Grande grinta nelle prestazioni, che sono state affinate dopo lunghi test sul famoso circuito tedesco del Nürburgring, epilogo di sei anni di progettazione (la GT Concept da cui deriva fu presentata a Francoforte nel 2011). E in questa vettura c’è molto altro “perfezionismo” tedesco, a cominciare da Peter Schreyer, President of Design and Chief Design Officer che ha guidato il team di tutto il progetto.

Frontale slanciato e fiancate muscolose esprimono forza ed eleganza in questo esclusivo coupé a quattro porte. Il risultato complessivo è oggettivamente di grande impatto, con dimensioni generose (4 metri e 83 di lunghezza per 1 e 87 di larghezza) ai vertici fra le berline sportive a tutto vantaggio dell’ abitabilità e dello spazio dedicato ai bagagli (da 406 a 1114 litri), dove più di una sacca da golf può trovare comodamente posto.

Anche Stinger, come le altre Kia, propone la caratteristica griglia “tiger nose”, per l’occasione inserita fra i due gruppi ottici Full LED autodirezionali (Dynamic Bending Light) e autolivellanti (High Beam Assistant), mentre la parte inferiore della coda ospita quattro terminali di scarico (per la versione GT) a sezione ovale che regalano al posteriore un look tipico delle gran turismo di razza.

All’interno, l’impostazione della plancia è orizzontale con la parte centrale divisa in due zone. I comandi del sistema di infotainment sono appena sotto lo schermo e quelli della climatizzazione più in basso. Il posto guida è caratterizzato da un singolo elemento che incorpora il cruscotto, nel quale si combinano con equilibrio elementi analogici e digitali. Gli strumenti sono incorniciati da finiture argento e fra loro uno schermo TFT da 7 pollici a colori propone indicazioni quali temperature, computer di bordo e dati di viaggio. Per gli appassionati delle prestazioni, la possibilità di visualizzare anche i tempi sul giro e il valore delle accelerazioni laterali. In aggiunta, il sistema HUD (Head-Up Display) a colori, offerto di serie su tutta la gamma, riproduce sul parabrezza tutte le informazioni utili alla guida. Al centro della console si trova infine una piattaforma per la ricarica wireless dello smartphone.

Quello che si apprezza subito sedendosi al volante è l’alta qualità dei materiali e dei rivestimenti. I sedili sportivi avvolgenti (quello lato guida con 10 regolazioni elettriche e memory system) sono rivestiti in pelle o in morbida nappa per la versione GT. E non si può non dare un voto molto alto anche alla qualità della musica. Su entrambi i modelli è di serie l’impianto audio Premium Harman Kardon® Sound System da 720 watt con 13 altoparlanti, 2 subwoofer integrati nei sedili per la resa dei bassi e logica Clari-Fi™ per il miglioramento della qualità dei file riprodotti. Il software integra la funzione ulteriormente evoluta QuantumLogic™ Surround Sound capace di elaborare la registrazione originale per renderla ancora più fedele, pura e tridimensionale all’interno della vettura.

Stinger: le due motorizzazioni

Nel campo dei propulsori, a disposizione un potente twin turbo V6 da 3,3 litri e un turbodiesel 2,2 per due identità distinte: la GT delle emozioni forti o la GT Line per i lunghi viaggi. Il cambio è automatico longitudinale e a controllo elettronico con 8 rapporti e paddle al volante.

La 2.2 CRDi mette insieme economia d’utilizzo, con una coppia motore di ben 440 Nm e 200 cavalli, per velocità di punta da 225 km/h, con accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi.

Al vertice della gamma si colloca il 6 cilindri a V 3300 biturbo che equipaggia Stinger GT: 370 CV a 6.000 giri/min e 510 Nm di coppia massima disponibile da 1300 giri/min. Questa versione è in grado di raggiungere i 270 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 4,9 secondi.

Drive Mode Select: stile di guida personalizzabile

Offerto di serie su tutta la gamma, Drive Mode Select è un selettore che permette di personalizzare la modalità di guida con cinque opzioni: Eco, Comfort, Sport, Smart e Sport Plus. Il controllo elettronico di gestione agisce sull’erogazione del motore, sulla reattività del cambio ma anche sulla taratura dello sterzo e degli ammortizzatori.

A scelta trazione integrale o posteriore

Stinger è la prima Kia a disporre di trazione posteriore e integrale per adattarsi nel migliore dei modi alle esigenze del pilota e alle condizioni di marcia. Nel dettaglio, la versione 2.2 CRDI GT Line è disponibile sia nella versione RWD sia AWD, mentre la 3.3T-GDI GT è offerta solo nella versione a quattro ruote motrici con ripartizione della coppia gestita attraverso il nuovo sistema DTVC (Dynamic Torque Vectoring Control), che agisce in funzione dello stile di guida e delle condizioni di aderenza, regolando automaticamente la coppia trasmessa ai due assali.

Dotazioni al top

La gamma Stinger è equipaggiata di serie con i più evoluti sistemi di assistenza alla guida: il DAW (Driver Attention Warning) monitora la stanchezza del guidatore e segnala la necessità di fare una sosta per evitare rischi; l’FCA (Forward Collision Assistance) integra l’AEB (Autonomous Emergency Braking) e permette di riconoscere pedoni e altri ostacoli; l’SCC (Smart Cruise Control) regola automaticamente la distanza di sicurezza dal veicolo che precede e adegua la velocità fino all’arresto; il sistema LKA (Lane Keep Assist) mantiene la marcia in corsia; l’RCTA (Rear Cross Traffic Alert) avverte della presenza di altri veicoli nell’angolo morto della visuale del pilota; il BSD (Blind Spot Detection) verifica l’area invisibile in uscita da un parcheggio e segnala la presenza di veicoli in avvicinamento, l’AVM (Around View Monitor) Telecamera con visuale 360° ed il DRVM (Driving Rear-View Monitor) per accedere alla retrocamenra anche in marcia.

GT Line e GT: dotazione di serie

– Cambio Automatico longitudinale a 8 rapporti con paddles al volante e Drive Mode Select con 5 modalità di guida

– Cruise Control adattivo (SCC) con Stop&Go, comandi al volante e Speed Limiter

– Sedili in pelle

– Gruppi ottici anteriori e posteriori Full LED

– Terminale di scarico gemellato con finiture esterne cromate

– Sistema di ricarica wireless per smartphone (Wireless Phone Charger)

– Telecamera con visuale 360° (Around View Monitor)

– Sistema Audio Premium Harman Kardon Sound System da 720W con 13 altoparlanti e 2 Subwoofer

– Head Up display

Dotazioni principali offerte in aggiunta sulla versione GT

– AWD – Trazione integrale on demand con Dynamic Torque Vectoring Control

– Cerchi in lega da 19″ con pneumatici 225/40 R19 (anteriori) 255/35/R19 (posteriori)

– Doppio scarico gemellato cromato

– Launch Control

– Pinze dei freni rosse Brembo

– Sedili in pelle nappa con logo GT

– Sospensioni elettroniche (ECS)

PREZZI – 2.2 CRDI 8AT RWD: 47.500 euro; 3.3 T-GDI 8AT AWD: 55.000 euro

© RIPRODUZIONE RISERVATA 27 marzo 2018
Tags
Ultimi articoli