|  Annunci  |  Blog  |  Sondaggi  |  Tee Time  |  Contatti  |  Meteo  | 

Bookmark and Share
LPGA: la Sergas in corsa per il titolo
Redazione (foto Getty Images)
(10/06/2012)
 
La triestina recupera e sale al terzo posto al termine del terzo giro del Wegmans Championship. Ottimo giro in 69 con il dolore nel cuore per la scomparsa della nonna. Comanda la coreana Eun-Hee Ji con due colpi di vantaggio.

Federgolf.it - Giulia Sergas è risalita dal 19° al terzo posto con lo score di 214 (69 76 69, -2), grazie a un parziale di 69 (-3), e sarà in corsa per il titolo nel giro finale del Wegmans LPGA Championship, il secondo major stagionale femminile che si sta svolgendo sul percorso del Locust Hill CC (par 72) a Pittsford nello stato di New York. Partirà da leader la coreana Eun-Hee Ji con 212 colpi (75 68 69, -4), ma non avrà certo vita facile perchè subito dietro vi sono giocatrici di grande valore quali l'australiana Karrie Webb, seconda con 213 (-3), e Stacy Lewis, la norvegese Suzann Pettersen e la coreana Inbee Park, che affiancano la triestina. E possono dire la loro anche le sette concorrenti che seguono con 215 (-1) tra le quali vi sono Paula Creamer, la cinese Shanshan Feng e la coreana Jeong Jang. Hanno classe per rimontare Cristie Kerr, 14° con 216 (par), e la giapponese Ai Miyazato, 15° con 217 (+1), mentre non ha più chances la coreana Na Yaon Choi, numero due mondiale, 23° con 218 (+2), e continua a navigare in retrovia la taiwanese Yani Tseng, leader del Rolex ranking e campionessa uscente, 59° con 225 (+9). Ha ceduto di schianto la coreana Se Ri Pak, leader dopo due turni, e crollata con un 76 (15°). I punteggi, con poche giocatrici sotto par, sono dovuti in buona parte al campo, che è molto ostico, preparato ad hoc per il major, come nella tradizione statunitense, e con un rough alto dal quale è difficilissimo uscire. Il montepremi è di 2.500.000 dollari. Eun-Hee Ji, 26enne di Gapyeong con due titoli nel circuito dei quali uno major (US Womens Open, 2009) ha segnato uno score di 69 (-3) colpi con cinque birdie e due bogey recuperando dalla settima posizione. La Webb, che era insieme alla Sergas dopo due giri, si è espressa con un 68 (-4) miglior punteggio di giornata con cinque birdie e un bogey. La triestina (sei birdie e tre bogey nel suo score) è stata raggiunta poco prima del secondo giro dalla notizia della scomparsa della nonna e, per onorarla, ha giocato con un cappellino ove era scritto "Nonna I love you" di cui ha pubblicato la foto su Facebook.
Commenti (0) | Tags: sergas | lpga | Wegmans | petterzen |
 
 
Cerca nel sito











La moda la lanciò Henrik Stenson quando nel 2009 si spogliò rimanendo letteralmente in mutande per giocare un colpo dal fango. Bene. Stessa scelta l'ha fatta anche la proette Paula Creamer. Purtroppo per gli appassionati (maschi) all'ascolto, l'americana non è rimasta in lingerie come il campione svedese, ma chissà che la prossima volta che finisce in un ostacolo d'acqua Paula non decida di levarsi anche la polo…
La moda la lanciò Henrik Stenson quando nel 2009 si spogliò rimanendo letteralmente in mutande per giocare un colpo dal fango. Bene. Stessa scelta l'ha fatta anche la proette Paula Creamer. Purtroppo per gli appassionati (maschi) all'ascolto, l'americana non è rimasta in lingerie come il campione svedese, ma chissà che la prossima volta che finisce in un ostacolo d'acqua Paula non decida di levarsi anche la polo…