-->

WGC: il grande bis di Adam Scott

Di Andrea Ronchi

Splendida lotta fra i migliori del mondo.
L’australiano ripete il successo dell’Honda Classic
e precede sul filo di lana Watson, Willett e McIlroy

Per il tabellone in tempo reale, clicca qui 

QUARTO GIRO – Dopo sette giorni, ancora Adam Scott (-12, 68 66 73 79) si impone in Florida. Al successo nell’Honda Classic, il 35enne di Adelaide aggiunge quello nel WGC Cadillac Championships sul percorso del Blue Monster, al Trump Doral International. Partito malissimo con due doppi bogey alle buche 3 e 5, Scott grazie a un gioco con i ferri straordinario ha recuperato infilando la bellezza di sei birdie in nove buche. L’ultimo è arrivato alla 14 e poi, non senza qualche patema (clamoroso socket dal bunker alla 16, drive dietro una palma e acqua mancata per un soffio alla 18), ha portato a termine la passerella vittoriosa, grazie anche agli errori di McIlroy (+3 alla 13 con altrettanti bogey, poi unico birdie alla 16) e Willett (palla in ostacolo d’acqua alla 18). Si è difeso bene Bubba Watson (68 di giornata), finito secondo a un solo colpo da Scott, perso con il bogey della 14. Per il resto sul suo score tre birdie e un gran eagle.

Fra gli altri pretendenti al titolo, ottima difesa di un Phil Mickelson che sembra tornato ai suoi giorni migliori (quinto con -9), mentre Fowler è terminato all’ottavo posto (-5). Resta indietro Jordan Spieth, non al massimo delle sue possibilità (17° con -1), e ancor più lontano finisce Jason Day (23° in par).

Con la sequenza di un secondo posto e due vittorie, Adam Scott ha conquistato la prima posizione nella Fedex Cup e farà domani un altro importante passo avanti nel World Ranking. Il montepremi era di ben 9.500.000 dollari con prima moneta di 1.620.000 dollari.

TERZO GIRO – Grande scatto in avanti di Rory McIlroy (-12, 71 65 68) che prende la testa WGC Cadillac Championship con decisione. Tutti i suoi avversari più diretti girano oltre i 70 colpi e lui invece riesce a chiudere un’eccellente giornata in 68, quattro sotto par e segnata solo dai quattro birdie. In questo modo riesce ad accumulare un bel gruzzolo di tre lunghezze di vantaggio su Adam Scott (-9, 68,66,73) e Dustin Johnson (-9, 72 64 71), che a loro volta precedono di due colpi (-7) un bel terzetto composto da Mickelson (ieri 70), Watson (71) e Willett (72).

Uniche eccezioni alla regola dei 70 colpi fra i top ten i due spagnoli Cabrera Bello e Garcia. Entrambi girano infatti con il miglior risultato di giornata (67) e recuperano le stesse posizioni (22), issandosi insieme al settimo posto (-5 per il torneo). A -4 Rickie Fowler, a -2 Jordan Spieth e infine in forte ritardo Jason Day (+1).

Il torneo su Sky – La giornata finale del  WGC Cadillac Championship viene teletrasmessa in diretta, in esclusiva e in alta definizione su Sky con collegamento domenica 6 marzo, dalle ore 18 alle ore 24 (Sky Sport 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni, Nicola Pomponi e di Roberto Zappa

SECONDO GIRO – L’australiano Adam Scott ha attaccato e si è portato al comando con 134 colpi (68 66, -10) nel secondo giro del WGC Cadillac Championship – al quale non partecipano giocatori italiani – il primo dei quattro tornei annuali del World Golf Championships, il mini circuito le cui gare sono inserite in tutti i più importanti tour, in svolgimento sul percorso del Trump National Doral (par 72), a Miami in Florida.

Hanno reagito decisamente e sono alle spalle di Scott con 136 (-8) il nordirlandese Rory McIlroy, numero tre mondiale, e Dustin Johnson, campione uscente, e in una classifica che si è decisamente allungata seguono l’inglese Danny Willett, quarto con 137 (-7), Bubba Watson e Charley Hoffman, quinti con 138 (-6), Phil Mickelson, scivolato dalla terza piazza, e l’inglese Paul Casey, salito dalla 16ª, settimi con 139 (-5).

Ritardi forse ancora recuperabili per il sudafricano Charl Schwartzel, nono con 140 (-4), per Rickie Fowler e Jordan Spieth, leader mondiale, 12.i con 141 (-3), e per lo svedese Henrik Stenson, 21° con 142 (-2). Debbono invece pensare a obiettivi diversi dal titolo Zach Johnson, il sudafricano Louis Oosthuizen e lo spagnolo Sergio Garcia, 29.i con 144 (par), il nordirlandese Graeme McDowell, 37° con 145 (+1). l’australiano Jason Day, numero due del world ranking, 41° con 146 (+2), il tedesco Martin Kaymer, 48° con 147 (+3), Matt Kuchar e l’inglese Justin Rose, 52.i con 148 (+4).

Adam Scott, reduce dal successo nell’Honda Classic della scorsa settimana, ha girato in 66 (-6) colpi con otto birdie e due bogey, ma hanno fatto meglio Rory McIlroy con otto birdie e un bogey per il 65 (-7) e Dustin Johnson, anch’egli autore di otto birdie, ma senza bogey per il 64 (-8). Il montepremi è di ben 9.500.000 dollari con prima moneta di 1.620.000 dollari.

Il torneo su Sky – La giornata finale del  WGC Cadillac Championship sarà teletrasmessa in diretta, in esclusiva e in alta definizione su Sky con collegamento domani, domenica 6 marzo, dalle ore 18 alle ore 24 (Sky Sport 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni, Nicola Pomponi e di Roberto Zappa

© RIPRODUZIONE RISERVATA 06 marzo 2016
Tags
Ultimi articoli