Una giornata con Edoardo

Di Isabella Calogero

Bellissima iniziativa di Kia, che ha organizzato un Molinari’s day a Castello Tolcinasco. Il campione è stato a disposizione di tutti gli appassionati per consigli, lezioni e… autografi

Dal 2010, anno in cui è iniziata la collaborazione tra Kia ed Edoardo Molinari, esiste una data che gli appassionati di golf italiani dovrebbero segnarsi sull’agenda con il classico circoletto rosso: il Molinari’s Day. Quest’anno l’appuntamento con l’azzurro si è tenuto a Castello Tolcinasco, in un’assolata ma fresca giornata di inizio maggio, in contemporanea con una delle 17 tappe del circuito Kia che culminerà nella finalissima di Monticello.

Il campione torinese è stato  a totale disposizione di tutti i fan sin dalla mattina e non solo si è prestato per i classici autografi o selfie di rito, ma ha anche condiviso la sua conoscenza tecnica con chi desiderava migliorare qualche aspetto del proprio gioco, impartendo vere e proprie lezioni in campo pratica. Inutile dire che al driving range di Castello Tolcinasco già a metà mattina si era creato un certo traffico…

“L’idea del Molinari’s Day – spiega Giuseppe Mazzara, direttore marketing di Kia – nasce con un duplice scopo: da una parte accrescere l’attrattiva del golf anche in chi questo sport ancora non lo conosce, dall’altra regalare la gioia di conoscere un campione ai bambini. L’anno scorso, per esempio, nella finale del circuito che si è tenuta a Torino, abbiamo voluto collaborare con un’associazione che si occupa di ragazzi con problemi familiari alle spalle: abbiamo creato un’occasione di svago per chi non ha molte di queste occasioni”.

Quest’anno invece è stata l’Albatross Disabled Golf School, un’associazione sportiva diretta da Giuseppe Cruini che si occupa di chi ha disabilità mentali, a essere invitata al Molinari’s Day.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 09 maggio 2015
Tags
Ultimi articoli