-->

Tricolori Ragazzi e Ragazze Matchplay a Castagnara e Minetto

Di Fulvio Golob

La vittoria nell’appassionante torneo di Punta Ala ai rappresentanti di Lignano e Milano

Alberto Castagnara (Lignano) e Greta Minetto (Milano) hanno vinto i Campionati Nazionali Ragazze e Ragazze Match Play, disputati sul percorso toscano del Golf Club Punta Ala, battendo in finale rispettivamente Andrea Romano (Olgiata) per 7/6 e Carlotta Lanzi (Royal Park I Roveri) alla 38ª buca.

Nel torneo maschile – Trofeo Andrea Brotto – l’atto conclusivo è stato a senso unico. Alberto Castagnara, 18enne di Pordenone, contro il giovanissimo Andrea Romano, quindici anni da compiere, è andato subito in vantaggio, portandolo fino a 7 up dopo 16 buche, poi sceso a 6 up al giro di boa. Al ritorno in campo l’olgiatino ha provato a reagire conquistando le buche 23 e 24, ma Castagnara ha ripreso subito il controllo e ha firmato il titolo alla 30ª.

Per arrivare alla finale Castagnara ha sconfitto Peter Franco Stoppani (5/4), Lucas Lasagna (3/2), Giacomo Spoti (2/1) e in semifinale, Edoardo Giletta (2/1). Romano ha estromesso Edoardo Enrico Busnelli (4/3), Jacopo Albertoni (2/1), Leonardo Novella (4/3) e Francesco Santoni (4/3).

Nella qualificazione su 36 buche medal ha conseguito la prima posizione con 148 colpi (74 74, +4) Edoardo Giletta (Biella) davanti a Gregorio Alibrandi (Olgiata) e a Leonardo Novella (Verona), entrambi con 149 (+5). Al quarto posto con 150 (+6) Gianpaolo Daminato (Ca’ Amata), al quinto con 151 (+7) Riccardo Alberti (Modena), al sesto con 152 (76 76, +8) Andrea Romano e al 13° con 155 (75 80, +11) Alberto Castagnara.

Nel campionato femminile – Trofeo Roberta Bertotto – la finale è stata veramente emozionante. Greta Minetto, nata a Milano, 17anni appena compiuti, è andata due volte 1 down nelle prime tre buche, reagendo immediatamente, quindi ha preso il comando all’ottava e ha effettuato una bella progressione fino al 4 up alla 18ª. Alla ripresa la situazione è rimasta stabile per sei buche, poi Carlotta Lanzi, 18 anni, ha avuto un primo accenno di reazione alla 25ª, ma è tornata 4 down alla 27ª. A quel punto sono iniziati i fuochi d’artificio. La portacolori del Royal Park I Roveri ha vinto la 28ª, la Minetto ha risposto alla 29ª, ma non è riuscita più a contenere l’avversaria che si è imposta nelle tre buche successive e ha pareggiato i conti alla 35ª. La Minetto è dovuta ricorrere allo spareggio per la terza volta nel torneo e per la terza volta non ha mancato l’obiettivo, mettendo le mani sul tricolore alla 38ª.

Nei precedenti match play la vincitrice ha avuto ragione di Benedetta Moresco (20ª),  di Sharon Rossini (23ª) e della compagna di club Beatrice Enola Ravizza (3/1). La Lanzi ha battuto Aurora Colombo (3/2), Letizia Bagnoli (4/3) e Angelica Moresco (3/1).

Nella qualificazione hanno concluso le 36 buche in vetta con lo stesso 149 (+5) Maeve Rossi (76 73) del GC Ambrosiano, che ha avuto il numero uno del tabellone, e Amber Lee Svendsen (75 74) del GC Terre dei Consoli, a cui è andato il numero due. In terza posizione con 150 (+6) Alessia Nobilio (Ambrosiano), in settima con 152 (71 81, +8) Carlotta Lanzi e in 13ª con 157 (81 76, +13) Greta Minetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 20 aprile 2015
Tags
Ultimi articoli