-->

Pitoni vince il Saint-Malo Open dell’Alps Tour

Di Fulvio Golob

Successo del giocatore reatino in Francia

Per la classifica in tempo reale, clicca qui

ALPS TOUR: STEFANO PITONI HA VINTO IL SAINT-MALO GOLF OPEN IN FRANCIA – Stefano Pitoni ha vinto con 203 colpi (65 67 71, -13) il Saint-Malo Golf Open, torneo dell’Alps Tour disputato sul percorso del Saint-Malo Golf Resort, nella città francese da cui il circolo prende il nome. Il reatino ha ottenuto il secondo titolo stagionale e in carriera superando nello spareggio il francese Raphael Marguery (203 – 68 67 68), con il quale aveva terminato alla pari le 54 buche della gara.

Hanno seguito da vicino i due protagonisti, senza mai insidiarli, l’inglese Andrew Cooley, terzo con 205 (-11), il transalpino Julien Foret, quarto con 206 (-10), e altri due francesi, Thomas Elissalde e l’amateur Jeremy Gandon, quinti con 207 (-9).

Con un gran finale, sottolineato da un 66 (-6) miglior score di giornata, Enrico Di Nitto è balzato dal 33° all’ottavo posto con 209 (70 73 66, -7) e, in casa italiana, sono andati a premio anche Federico Maccario, 18° con 212 (71 72 69, -4), Joon Kim, 25° con 213 (72 71 70, -3), Michele Ortolani (72 70 72) e Nicholas De Pedrazzi (71 69 74, -2), 29.i con 214 (-2), Nunzio Lombardi, 37° con 216 (66 75 75, par), e Cristiano Terragni, 46° con 219 (74 70 75, +3).

E’ stato un bel duello quello tra Pitoni e Marguery. Il primo, leader dopo 36 buche, è partito molto forte con due birdie, poi ha rallentato e ha permesso al francese di avvicinarsi. Nel finale colpi di scena: Marguery ha agganciato Pitoni, poi gli ha lasciato strada con due bogey e infine il reatino con un bogey sull’ultima buca, gli ha concesso lo spareggio nel quale, però, non gli ha dato spazio.

Stefano Pitoni, 26 anni, ha iniziato a giocare a dieci i per emulare il protagonista di un cartone animato dedicato al golf. Dopo un buon passato da dilettante, ha cambiato categoria nel 2014 entrando subito nell’Alps Tour. Nella prima stagione ha ottenuto un terzo posto nel Servizitalia Open e altri quattro piazzamenti tra i top ten, poi nel 2015 è andato vicino al successo nell’Alps de Las Castillas (2°) e si è classificato settimo nell’Abruzzo Open. Quest’anno, insieme ai due titoli (il primo a giugno nel Memorial G. Bordoni), anche la nona piazza nell’Open de la Mirabelle d’Or. Per la vittoria ha ricevuto un assegno di 5.800 euro su un montepremi di 40.000 euro.

Sono usciti al taglio, caduto a 144, Aron Zemmer e Luca D’Andreamatteo, 49.i con 145 (+1), Corrado De Stefani e Alessandro Grammatica, 56.i con 146 (+2), Guglielmo Bravetti e Federico Colombo, 70.i con 148 (+4), Davide Ghisalberti, 85° con 150 (+6), Valerio Pelliccia e Federico Ranelletti, 91° con 152 (+8), e Leonardo Sbarigia, 102° con 157 (+13).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA 09 luglio 2016
Tags
Ultimi articoli