-->

Rocco Forte Sicilian Open:
al Verdura anche Quiros

Di Redazione

Lo spagnolo difenderà il titolo
nel torneo in programma a Sciacca
dal 10 al 13 maggio con ingresso gratuito

Cresce l’attesa per il Rocco Forte Sicilian Open, torneo dell’European Tour in programma dal 10 al 13 maggio al Verdura Resort di Sciacca (AG). Scenderanno in campo molti giocatori di primo piano nel panorama golfistico internazionale, tra i quali il campione in carica spagnolo Alvaro Quiros, gli inglesi Andy Sullivan ed Eddie Pepperell e il danese Thomas Bjorn, che guiderà con il ruolo di capitano la selezione europea nella Ryder Cup di Parigi a settembre. Le speranze azzurre saranno affidate ai sei giocatori che frequentano con continuità il circuito continentale: Edoardo Molinari, Matteo Manassero, Renato Paratore, Nino Bertasio, Andrea Pavan e Lorenzo Gagli.
L’ingresso sarà gratuito per tutta la durata della manifestazione.

Vetrina internazionale per l’Italia – Il Rocco Forte Sicilian Open, che si aprirà mercoledì 9 maggio con la Pro Am, sarà la prima delle due tappe italiane nel calendario del massimo circuito europeo che poche settimane dopo farà ritorno in Italia per il 75°Open d’Italia (31 maggio – 3 giugno Gardagolf Country Club) per la seconda gara stagionale delle Rolex Series. Nell’ambito del Progetto Ryder Cup 2022, l’Italia si prepara così a ospitare due eventi internazionali di primo livello: una doppia vetrina che contribuirà ad accrescere l’appeal turistico della nostra nazione, mettendo in risalto le sue bellezze paesaggistiche e naturalistiche, da sud a nord.

Il field – Numerosi i nomi di spessore nel field del Rocco Forte Sicilian Open che torna per il secondo anno consecutivo al Verdura Resort, già teatro di gara del Sicilian Open nel 2012. Tanti i giocatori in grado di lottare per il titolo.  Alcuni di loro hanno un particolare feeling con l’Italia come il francese Raphael Jacquelin e il danese Thorbjorn Olesen, entrambi vincitori del Sicilian Open (2011 e 2012), l’estroso inglese Robert Rock, a segno di un Open d’Italia (2011), e il sudafricano Haydn Porteous, che da giovanissimo firmò al GC Biella gli Internazionali d’Italia Under 16 (2008).
Riflettori puntati anche sugli inglesi Andy Sullivan (protagonista dell’ultima Ryder Cup) ed Eddie Pepperell, a segno in questa stagione nel Commercial Bank Qatar Masters. Chance di vittoria anche per gli statunitensi Julien Suri, in notevole crescita, e Chase Koepka, fratello di Brooks attuale numero nove al mondo, e l’indiano S.S.P. Chawrasia. Torna in gara per il secondo anno consecutivo al Verdura Resort il danese Thomas Bjorn, capitano della selezione europea alla prossima Ryder Cup  che potrà controllare lo stato di forma degli altri giocatori europei in vista della sfida al Team Usa in programma a Le Golf National di Parigi dal 28 al 30 settembre 2018. In casa Italia, il più in forma è sicuramente Pavan, che ha appena ottenuto un gratificante terzo posto nel Trophée Hassan II, dopo quattro piazzamenti tra i top 21 nelle precedenti cinque uscite. Gli altri sono stati un po’ alterni, ma ognuno ha offerto prestazioni importanti in questo inizio di stagione e in particolare Lorenzo Gagli ha colto il primo titolo in carriera nel Kenya Open, in una estemporanea escursione sul Challenge Tour.

Formula di gara e montepremi – Il Rocco Forte Sicilian Open si svilupperà su quattro round da 18 buche. Dopo i primi due giri, il taglio lascerà in gara i primi 65 classificati, i pari merito al 65° posto e i dilettanti entro il punteggio di qualifica. Il montepremi è di un milione di euro con prima moneta di 166.660 euro.

Il percorso – Il Verdura Resort, struttura Rocco Forte Hotel nominata European Tour Destination, dispone di due percorsi da campionato e di uno di 9 buche, disegnati dal famoso architetto californiano Kyle Phillips in piena armonia con la natura. Molto suggestive e impegnative le buche che scorrono lungo il mare dove il vento può fare la differenza. Si giocherà su un tracciato misto (metri 6.600, par 71) tratto dai percorsi East e West. Il resort si estende su due chilometri di costa, offrendo da ogni buca vedute fantastiche del Mar Mediterraneo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 26 aprile 2018
Tags
Ultimi articoli