-->

PGA: DeChambeau vince al playoff

Di Fulvio Golob

Nel Memorial, a casa di Jack Nicklaus, il giovane americano
supera An e Stanley. Tiger frena e finisce 23°

Per la classifica in tempo reale, clicca qui

Finale – Bryson DeChambeau mantiene la testa anche durante le ultime 18 buche e poi si impone dopo due buche di spareggio. Per il 24enne californiano (-15, 69 67 66 71), quello conquistato nel Memorial Championship, che si è disputato  al Muirfield Village GC di Dublin, Ohio, a casa di Jack Nicklaus, è stato il secondo successo sul PGA Tour, dopo quello nel John Deere Classic del luglio 2017. DeChambeau ha superato al playoff Kyle Stanley, che si è arreso alla prima buca, e il coreano Byeong Hun An, che invece ha alzato bandiera bianca dopo la seconda.

Con questa vittoria, DeChambeau, che aveva iniziato la stagione al 99° posto del ranking mondiale ed era 38° la scorsa settimana, sale al 22°. Ma il balzo in avanti più grosso è del 19enne cileno Joaquin Niemann, giunto 6° dopo aver comandato la gara per i primi due giorni e aver scalato al secondo posto dopo il terzo. Considerata la giovane età e e le prime esperienze sul Tour, superlativa la prestazione di Niemann (-12), che dalla posizione 1486 di inizio anno è già arrivato alla 223 di oggi. Quarto e quinto posto per Patrick Cantlay (-14) e Peter Uihlein (-13).

Sesto e pari merito con il cileno è giunto il primo europeo in classifica, Justin Rose, in un momento davvero eccellente di condizione. In ottava posizione (-11) un vero parterre de roi formato da Dustin Johnson, Rickie Fowler, Rory McIlroy e dal numero uno del mondo Justin Thomas, con l’aggiunta del 25enne Patrick Rodgers, tutti in deciso recupero nell’ultima parte del torneo.

Non è invece stato così per Tiger Woods (-9, 72 67 68 72), che era risalito fino alla settima posizione, ma che ne ha perse 16 sulle ultime 18 buche. Per lui, dopo un buon inizio (birdie alla 1 e alla 5), le buche di rientro sono state segnate da tre bogey e un solo birdie, per un finale di giornata in stretto par.

Il montepremi era di 8.900.000 dollari di cui 1.602.00 sono andati a DeChambeau.

Terzo giro – Bryson DeChambeau (-14) è il nuovo leader nel Memorial Tournament, gara di grandissimo prestigio che si disputa  al Muirfield Village GC di Dublin, Ohio, a casa di Jack Nicklaus. Il giovane americano con un -6 di giornata si issa al primo posto, inseguito a una lunghezza da un terzetto formato da Cantley, Stanley e dalla rivelazione del torneo, il 19enne cileno Niemann. Seguono poi An (-12) e Rose (-10, primo europeo).

Al settimo posto, continuando il bel recupero iniziato sulle seconde nove buche della prima giornata, irrompe fra i top ten Tiger Woods (-9). Dopo la 47.a posizione del primo giro e la 23.a del secondo, l’ottimo -4 del terzo gli apre prospettive eccellenti, senza considerare che alla buca 15 era addirittura -11 e quindi a soli tre colpi dal vertice. Purtroppo per lui, come già successo in recenti tornei, due bogey nel finale, alla 16 e alla 18, hanno frenato la sua risalita verso il podio. Con lui, in classifica altri tre giocatori: Kim, Holmes e Matsuyama.

Da segnalare inoltre il superlativo – 8 di giornata di Rory McIlroy, che recupera molte posizioni fino a sfiorare un inserimento nei primi 10. In ritardo Thomas e Fowler, 21.i.

Il montepremi è di 8.900.000 dollari.

Secondo giro – Come a Gardagolf, dopo 36 buche il punteggio del primo, anzi dei primi, in classifica è -11. Sono scesi a questo livello Kyle Stanley (67 66, ieri quarto) e il sorprendente 19enne cileno Joaquin Niemann (65 68), in testa anche dopo il primo giro. Segue il coreano Beong Hun An (-9) e un quintetto che comprende Matsuyama, Day, DeChambeau, J.B. Holmes e Brian (-8). Primi europei Stenson e Rose, che inseguono in nona posizione a -7

In ripresa tutti i big, escluso Spieth uscito al taglio, con Woods (24°) che risale 23 posizioni grazie a un giro cinque sotto il par. Dustin Johnson, Bubba Watson e Adam Scott recuperano fino al 14° posto (-6) e Justin Thomas fino al 44° (-3), evitando così il taglio, caduto a +1 e in cui è incorso Jordan Spieth (+3), che si trova in un momento decisamente negativo.

Primo giro – Prime 18 buche al Memorial Tournament (Muirfield Village GC di Dublin, Ohio) che vede al via ben otto dei primi dieci della classifica mondiale più Tiger Woods, come sempre grande richiamo per un appuntamento golfistico ai massimi livello. A casa del grande Jack Nicklaus i big per il momento non si sono però messi in particolare evidenza. Fa eccezione il giapponese Matsuyama (numero 10 del World Ranking), che guida la classifica (-7) insieme al 27enne messicano Abraham Ancer (n. 196), che ha anche il passaporto americano, e al 19enne cileno Joaquin Niemann (n. 406).

Per trovare uno degli altri grandi favoriti della vigilia bisogna poi scorrere la classifica del primo giro fino al 9° posto di Jason Day (-4), al 29° di Patrick Reed e Justin Rose (-1), al 47° di Thomas, Fowler, D. Johnson e Woods (par). Per Tiger brutta partenza dal tee della 10 (alla 16, dopo sei buche, era +4), ma eccellente recupero nelle seconde nove, con tre birdie consecutivi su 5, 6 e 7. In ritardo e oltre l’ipotetica linea di taglio McIlroy e Mickelson (74.i, +2), con Spieth che chiude mestamente il gruppo a +3 (85°).

Il montepremi è di 8.900.000 dollari.

Prologo – Un field delle grandi occasioni per il Memorial Tournament (31 maggio-3 giugno), uno dei tornei più attesi del PGA Tour che avrà luogo al Muirfield Village GC di Dublin in Ohio, splendida struttura ideata dal dal grande Jack Nicklaus, recordman per major vinti con 18 successi, che ovviamente ha anche disegnato il percorso. 

Saranno infatti in campo Justin Thomas, numero uno mondiale, Dustin Johnson, appena spodestato e che proverà subito a tornare sul trono, e i loro immediati inseguitori, l’inglese Justin Rose, vincitore domenica sorsa del Fort Worth Invitational, lo spagnolo Jon Rahm, Jordan Spieth, il nordirlandese Rory McIlroy, Rickie Fowler e l’australiano Jason Day. L’attenzione, però, convergerà anche su Tiger Woods, che proverà a stabilizzare il suo rendimento al momento piuttosto altalenante. Sotto questo aspetto Tiger non ha dubbi e ha cercato di rassicurare tutti affermando: “È solo questione di tempo”.

Insieme ai giocatori citati vi saranno anche Jason Dufner, che difende il titolo, Phil Mickelson, Patrick Reed, il giapponese Hideki Matsuyama, lo svedese Henrik Stenson, il sudafricano Louis Oosthuizen e l’australiano Adam Scott. Il montepremi è di 8.900.000 dollari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 03 giugno 2018
Tags
Ultimi articoli