-->

Open d’Italia: obiettivo su Jon Rahm

Di Ufficio Stampa FIG

Lo spagnolo, n. 5 del mondo, non si nasconde.
Punta alla vittoria e prevede: “Ho cominciato
a giocare per la Ryder e in Italia avrà grande impatto

“La Ryder Cup del 2022 avrà un grande impatto sul golf italiano”. Non ha dubbi Jon Rahm. Lo dice convinto perché la sfida fra Europa e Stati Uniti andata in scena a Valderrama in Spagna nel 1997, quando lui aveva appena tre anni, è stata “la ragione principale” per cui ha cominciato a praticare il golf. “Nessuno nella mia famiglia aveva mai giocato. Iniziò mio padre e poi toccò a me” ha raccontato lo spagnolo in sala stampa alla vigilia del 74° Open d’Italia. “Con la Ryder 2022 molte persone conosceranno il golf e magari inizieranno a giocare. E’ un evento così importante che anche chi non sa nulla di golf può divertirsi”.

Numero cinque al mondo, è il primo europeo nel world ranking e tra i grandi favoriti. “Mi appare un po’ strano essere davanti a Rory McIlroy. Magari sarà diverso se rimarrò a questi livelli per almeno un paio d’anni. Intanto non mi dispiacerebbe impormi nel torneo, che fa parte delle Rolex Series. Ne ho già vinto uno, l’Irish Open”.

– Che effetto fa essere così in alto nella classifica mondiale?

“E’ un impegno e una sfida. E questo mi aiuta a mantenere alta la qualità delle mie prestazioni”

– Nei primi due giri avrai due ottimi compagni di gioco…

“Indubbiamente. Sergio Garcia è campione Masters e Tommy Fleetwood leader della Race to Dubai. Sarà una bella partita”.

– Ti abbiamo visto allenarti sul gioco corto insieme a José Maria Olazabal.

“José Maria può essere di ispirazione per tutti. Ognuno ha il suo gioco, ma il suo esempio è molto utile per sperimentare”.

– Qual è il miglior giocatore con cui hai giocato?

“Difficile scegliere. Certamente McIlroy: è impressionante. E con lui Garcia. Ho incontrato in gara anche Rickie Fowler, un altro davvero speciale. La precisione e la potenza di McIlroy e di Fowler sono le cose che mi colpiscono di più”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 11 ottobre 2017
Tags
Ultimi articoli