Open 2017: cosa dice la Federgolf sul cambio di sede

Di Fulvio Golob

Ecco il comunicato ufficiale rilasciato
durante il Consiglio Federale di oggi
che spiega l’addio al Royal Park e a Torino

Comunicato stampa

GOLF – L’OPEN D’ITALIA 2017 CAMBIA SEDE 

L’Open d’Italia 2017 non sarà più ospitato dal Royal Park i Roveri di Torino.

La decisione è stata presa questa mattina durante il Consiglio Federale Fig alla presenza del Presidente Franco Chimenti.

“L’Open d’Italia riveste un’importanza strategica nel Progetto Ryder Cup 2022 perché rappresenta l’inizio di un percorso molto ambizioso che passa anche attraverso la valorizzazione del territorio e degli enti locali che sono parte integrante e fondamentale per l’assegnazione della competizione – ha precisato Chimenti.

La Federazione Italiana golf e il Royal Park i Roveri, in questi mesi hanno cercato congiuntamente di sensibilizzare gli enti locali e la Regione sull’opportunità che una manifestazione come l’Open può offrire a tutto il territorio nazionale.

Venendo meno quindi l’assegnazione del contributo economico necessario da parte della Regione Piemonte  per condividere i valori del progetto, siamo costretti a localizzare diversamente l’Open 2017 confidando in un altro Ente che dimostrerà di credere, condividere e sostenere il progetto Ryder  Cup 2022”.

L’Open si  svolgerà sempre dal 12 al 15 ottobre,  anticipato, come di consueto, dalla tradizionale Pro Am prevista per mercoledì 11 ottobre.

Il torneo dell’European Tour è inserito nelle Rolex Series e per la prima volta avrà un montepremi da 7 milioni di dollari. Anche quest’anno l’ingresso per il pubblico sarà gratuito nell’ottica di una maggiore diffusione del golf, obiettivo centrale del Progetto Ryder Cup 2022.

Cambia dunque la location, mentre resta immutata la data all’interno del calendario del massimo circuito europeo.

13 luglio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA 13 luglio 2017
Tags
Ultimi articoli