-->

Odyssey O-Works 17: la nuova frontiera del putter

Di Andrea Vercelli

Da oltre 20 anni il brand numero uno al mondo sul green è pioniere delle tecnologie più all’avanguardia: il nuovo inserto Microhinge porta il livello di precisione del colpo a un livello mai ottenuto prima d’ora

Anno nuovo, tecnologia nuova; Odyssey apre la stagione presentando la sua ultima innovativa creazione, la serie O-Works ’17, dotata del rivoluzionario inserto Microhinge (letteralmente micro cerniera) capace di incrementare come mai prima d’ora il rotolo uniforme e preciso della palla grazie a un aumento sensibile del top-spin anche se il colpo non è effettuato sempre in modo corretto.
L’ennesima rivoluzione targata Odyssey è destinata a portare il livello di precisione del gioco sul gren a un livello decisamente superiore: un rotolo più pulito e semplice e un facile effetto di top-spin consentono colpi dal tocco morbido e una facilità di utilizzo mai ottenuta fin d’ora in un putter.
Un inserto in elastomero è stato co-stampato con una nuova superficie in acciaio inox 304 formando micro-cerniere che singolarmente si flettono al momento dell’impatto, alzando la palla e generando in questo modo un effetto di top spin che ne migliora sensibilmente il rotolo e la precisione. I robot della Odyssey che lo hanno testato hanno rivelato che la tecnologia Microhinge è in grado di generare oltre il doppio di spin in avanti rispetto all’inserto Fusion RX. Il processo di creazione del nuovo inserto necessita di ben 23 passaggi prima di essere completato. L’inserto in elastomero termoplastico al suo interno misura 46 nella scala di valori di rigidità Shore D, rendendolo più morbido di un normale rivestimento di una pallina professionale. Il risultato è un feeling unico e incredibilmente morbido all’impatto con la palla ma allo stesso tempo straordinariamente reattivo in termini di colpo, consentendo traiettorie pulite ottenibili da qualsiasi tipo di giocatore, dal professionista all’amateur.
Oltre a ciò Odyssey ha ottimizzato la tecnologia di allineamento Versa ad alto contrasto consentendo un facile posizionamento del putter fin dall’address in modo da ottenere sempre un corretto angolo della faccia all’impatto.
Le linee di evidenziazione rosse danno inoltre un aiuto supplementare per assicurarsi che l’allineamento con l’obiettivo sia corretto soprattutto nei delicati putt da 1/2 metri di distanza, aumentando sensibilmente la percentuale di colpi imbucati.
Undici differenti teste sono disponibili per ogni gusto e esigenza: i blade #1, #1 Tank, #1 Wide, #2 e #9, e i mallet #7, #7 Tank, R-Line, R-Line CS, V-Line Fang CH e il mitico 2-Ball.
Il contrappeso, le teste e gli shaft più pesanti aumentano la consistenza dei colpi grazie a una minore azione delle mani a vantaggio del corpo, generando una stabilità mai ottenuta prima all’impatto.
Abbiamo parlato della nuova serie O-Works ’17 e degli obiettivi della casa di Carlsbad per la nuova stagione direttamente con Alan Hocknell, responsabile Ricerca e Sviluppo di Callaway, incontrato nel corso della presentazione in antemprima assoluta per la stampa tenuta al TPC di Las Vegas, in Nevada, lo scorso mese di novembre.

I modelli della nuova serie riprendono fedelmente le teste dei più celebri putter Odyssey che hanno dominato sul Tour e nei major dello scorso anno: Odyssey lavora costantemente al fianco dei migliori professionisti per sviluppare forme e soluzioni che rendano il gioco corto sempre più preciso e vincente, trasferendo il prezioso know-how nella produzione di prodotti adatti a ogni livello di gioco.
La nuova linea Odyssey O-Works ’17 sarà disponibile nei migliori rivenditori a partire dal prossimo 17 febbraio a un prezzo consigliato di 239 euro (2-Ball 259 euro).

Per maggiori informazioni: www.odysseygolf.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA 09 gennaio 2017
Tags
Ultimi articoli