-->

Montali direttore del progetto Ryder

Di Ufficio Stampa FIG

Ufficializzata la nomina durante
la prima riunione del Comitato
Organizzatore, svoltasi a Milano

Milano, 15 marzo 2016 – La Federazione Italiana Golf potenzia la sua struttura dirigenziale con Gian Paolo Montali (nella foto di Giorgio Maiozzi), che ricoprirà il ruolo di Direttore Generale del “Progetto Ryder Cup 2022”. L’ufficialità è arrivata in occasione della Prima Riunione del Comitato Organizzatore per il “Progetto Ryder Cup 2022”. Dopo la recente assegnazione della più importante manifestazione di golf al mondo, prende così avvio il percorso di crescita del movimento golfistico italiano. In quest’ottica, Gian Paolo Montali, porta in dote la sua trionfale esperienza da allenatore di pallavolo e da dirigente sportivo di prestigiose società calcistiche come Juventus e Roma. Un valore aggiunto “a tutto campo”. Per Montali il golf non è un terreno sconosciuto, avendo avuto modo di scoprirne il fascino sul percorso dell’Asolo Golf Club ai tempi della conduzione tecnica della Sisley Treviso.

Comitato Organizzatore (Foto Giorgio Maiozzi)

Nella foto di Giorgio Maiozzi, da sinistra, Gian Paolo Montali, Raffaello Napoleone, Guido Barilla, Stella Coppi, Franco Chimenti, Giorgio Fossa, Lavinia Biagiotti, Evelina Christillin, Luigi Gubitosi e Giampaolo Letta.

Il Comitato Organizzatore e la crescita del golf in Italia – Illustri esponenti del mondo manageriale ed imprenditoriale uniti dal desiderio di valorizzare il “prodotto” golf come strumento di rilancio dell’economia nazionale. Con queste premesse è nato il Comitato Organizzatore, composto da Guido Barilla, Lavinia Biagiotti (Vice Presidente) Franco Chimenti (Presidente), Evelina Christillin, Stella Coppi, Giorgio Fossa, Luigi Gubitosi, Giampaolo Letta, Raffaello Napoleone, Francesco Soro. Un “team” di spessore per un obiettivo ambizioso: far sì che il golf in Italia diventi molto più di uno sport. Idee, progetti e strategie per rafforzare l’appeal del golf, valorizzandone le sue potenzialità sotto ogni punto di vista, sono state al centro della prima riunione del Comitato Organizzatore del Progetto Ryder Cup 2022. Lo svolgimento della Ryder Cup fra sei anni a Roma sul percorso del Marco Simone Golf & Country Club costituisce il grande traguardo all’orizzonte che farà da traino per la crescita dell’intero movimento golfistico nazionale.

Sono onorato di questo incarico – ha dichiarato Montali – e affronto questa nuova avventura con grandi stimoli. Il Presidente Franco Chimenti ha avuto il coraggio di osare, centrando un risultato impensabile. Ora ci aspetta un’altra grande sfida: far crescere il movimento golfistico. Come in ogni competizione sportiva, per raggiungere i nostri obiettivi servirà attenzione ad ogni dettaglio, coesione, passione e grandi motivazioni. Voglio giocare per vincere, come ho sempre fatto nelle mie precedenti esperienze”.

 

Una carriera ricca di successi

Sia come allenatore di club sia come commissario tecnico, Gian Paolo Montali – parmigiano classe 1960 – può vantare una bacheca di trofei di altissimo profilo. Unico allenatore ad aver vinto cinque campionati in quattro città diverse, ha portato al successo la Maxicono Parma (1989-1990), la Sisley Treviso (1993-1994 e 1995-1996), l’Olympiakos Atene (1997-1998) e la Piaggio Roma (1999-2000). Numerose anche le affermazioni internazionali: un Campionato del Mondo per club, una Coppa dei Campioni, tre Supercoppe Europee, quattro Coppa delle Coppe, due Coppa Europa Cev. Tra le esperienze vittoriose anche tre Coppa Italia e due Coppa di Grecia. Da incorniciare la stagione 1989-1990 con la Maxicono Parma, guidata alla conquista della Coppa delle Coppe, del Campionato del Mondo per club, della Supercoppa Europea e del Campionato Italiano. Anche come Commissario Tecnico Montali ha lasciato il segno. Dal 1998 al 2000 nel ruolo di tecnico e manager della nazionale greca, ha ideato il “Progetto Olimpiadi” della Federazione greca per Atene 2004. Alla conduzione della nazionale italiana dal 2003 al 2007, il tecnico parmigiano ha vinto due Campionati d’Europa (2003-2005), portando gli azzurri alla conquista di un secondo posto nella Coppa del Mondo del 2003 e della medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Atene (2004). Alla luce di risultati così prestigiosi, nel 2005 è stato insignito del titolo di Cavaliere Ufficiale della Repubblica Italiana per meriti sportivi e nel 2006 è stato nominato Ambasciatore per la città di Roma nel mondo.

Dalla panchina alla scrivania – Dopo il ciclo di vittorie come coach nella pallavolo, Montali fa il suo ingresso nel mondo del calcio nel 2006, ricoprendo fino al 2009 il ruolo di Consigliere di Amministrazione e Membro del Comitato Sportivo della Juventus FC. Nel novembre del 2009 il passaggio all’AS Roma con l’incarico di Coordinatore Generale e Ottimizzatore delle risorse umane e nella stagione 2010-2011 come Direttore Generale e Operativo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 16 marzo 2016
Tags
Ultimi articoli