-->

LET: prima Ashok, Stefania Croce 47.a

Di Fulvio Golob

In India, la giocatrice locale supera di un colpo la spagnola Mozo e l’americana Lincicome. Le altre azzurre: Sandolo57.a, Luna 63.a

L’indiana Aditi Ashok ha ottenuto il primo titolo nel Ladies European Tour, dove quest’anno ha iniziato la carriera da proette, imponendosi con 213 colpi (72 69 72, -3) nell’Hero Women’s Indian Open. Sul difficile percorso del DLF Golf &CC (par 72), a Gurgaon in India, dove solo quattro giocatrici hanno battuto il par, hanno perso posizioni nel giro finale Stefania Croce, da 27ª a 47ª con 229 (75 75 79, +13), Sophie Sandolo, da 44ª e 57ª con 231 (77 75 79, +15), e Diana Luna, da 60ª a 63ª con 237 (76 78 83, +21).

Aditi Ashok ha superato di un colpo la spagnola Belen Mozo e la statunitense Brittany Lincicome (214, -2), grande favorita ma penalizzata da una partenza lenta. In quarta posizione con 215 (-1) la thailandese Kanphanitnan Muangkhumsaku, in quinta con 216 (par) l’inglese Florentyna Parker e in nona con 218 (+2) la danese Emily Pedersen, campionessa uscente.

Ad Aditi Ashok, 18enne di Bangalore, ottima carriera da dilettante e l’esperienza delle Olimpiadi di Rio 2016 (41ª), è bastato il 72 del par, con tre birdie e tre bogey, per assicurarsi un assegno di 54.988 euro su un montepremi di 352.948 euro. Per Brittany Lincicome 69 (-3) colpi con tre birdie, uno di meno di quanti necessari almeno per il playoff. Per Stefania Croce 79 (+7) colpi con un birdie, sei bogey e un doppio bogey, altrettanti per Sophie Sandolo con cinque bogey e un doppio bogey e 83 (+11) per Diana Luna con due birdie, quattro bogey e un doppio, un triplo e un quadruplo bogey.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 13 novembre 2016
Tags
Ultimi articoli