-->

LET: Margherita Rigon quarta in Cina

Di Fulvio Golob

Buick Championship alla cinese Shanshan Feng, ma ottima prova della golfista veneta. Al 27° posto la rientrante Diana Luna

Margherita Rigon, con un ottima prestazione tutta in alta classifica, ha ottenuto un gratificante quarto posto con 281 colpi (69 74 68 70, -7) nel Buick Championship, torneo del Ladies European Tour disputato sul percorso del Qizhong Garden Golf (par 72) a Shanghai in Cina, e dominato dalla proette di casa Shanshan Feng (271 – 65 67 69 70, -17). Sicuramente positivo il ritorno alle gare, dopo la seconda maternità, di Diana Luna, 27ª con 287 (69 77 71 70, -1).

La Feng, 26 anni, ha conquistato il quarto successo nel LET per un palmares in cui figurano anche quattro titoli nel LPGA Tour, suo circuito di competenza, comprensivi di un major, e cinque nel Japan LPGA. La numero cinque mondiale, grande favorita dell’evento, ha preso il comando nel secondo giro e poi ha progressivamente aumentato il suo vantaggio che alla fine si è concretizzato in sei colpi sulla coreana Hyeon Seo Kang, seconda con 277 (-11), e in nove sulla danese Nicole Broch Larsen, terza con 280 (-8). La Rigon ha condiviso la posizione con la thailandese Wichanee Meechai, con l’australiana Stacey Keating, con la gallese Amy Boulden e con la norvegese Marianne Skarpnord. Al  nono posto con 282 (-6) la finlandese Ursula Wikstrom e la taiwanese Ai-Chen Kuo e al 16° con 285 (-3) la giovanissima ed emergente cinese Xi Yu Lin.

La vincitrice, praticamente imprendibile dopo tre turni, ha affrontato il quarto un po’ più rilassata esprimendo momenti di ottimo golf, ma lasciandosi anche andare a qualche distrazione come testimoniano i sette birdie e i tre bogey e il doppio bogey che hanno fissato il 70 (-2). La Rigon, che ha iniziato al settimo posto, è scesa al 17° nel secondo, poi ha recuperato nel terzo portandosi al quinto e concludendo al quarto grazie a un 70 con quattro birdie e due bogey. La Luna, anche lei settima dopo 18 buche, ha evitato di misura il taglio nel secondo dopo un penalizzante 77 (+5), ma si è poi ripresa terminando con due punteggi sotto par, un 71 (-1) e un 70 (sei birdie, due bogey e un doppio bogey).

© RIPRODUZIONE RISERVATA 10 maggio 2015
Tags
Ultimi articoli