-->

Le gare del weekend: Mauritius, Austria e Irlanda

Di Fulvio Golob

10 maggio – Risultati e cronache dai principali calendari internazionali e nazionali

EUROTOUR: GEORGE COETZEE PREVALE NEL PLAYOFF, 20° PAVAN, 37° TADINI – Il sudafricano George Coetzee (nella foto) si è imposto con 271 colpi (70 67 65 69, -13) nell’AfrAsia Bank Mauritius Open, torneo in combinata tra European Tour e Sunshine Tour disputato sul percorso dell’Heritage Golf Club (par 71) nell’isola di Mauritius. Il 29enne di Pretoria ha siglato il terzo titolo nel tour continentale e il secondo stagionale (dopo lo Tshwane Open) superando con un birdie alla seconda buca di spareggio il danese Thorbjorn Olesen (271 – 65 68 70 68), con il quale aveva terminato alla pari le 72 buche.

Hanno raccolto preziosi euro per la money list Andrea Pavan, 20° con 279 (73 69 68 69, -5), e Alessandro Tadini, 37° con 281 (71 69 70 71, -3).

Ha mancato il playoff per un colpo Mardan Mamat (272, -12) di Singapore e si è classificato quarto con 273 (-11) il sudafricano Thomas Aiken. Al quinto posto con 274 (-10) il giapponese Masahiro Kawamura, l’inglese John Parry e l’australiano Scott Hend, all’ottavo con 276 (-8) il tedesco Bernd Ritthammer e i sudafricani Oliver Bekker e Merrick Bremner.

Coetzee, leader dopo tre giri, è stato raggiunto alla nona buca da Olesen (quattro birdie e un bogey contro tre birdie e un bogey), che però alla 10ª è tornato nuovamente inseguitore con un bogey. Gli ha riaperto la porta Coetzee con un bogey alla 16ª e il danese ne ha approfittato al meglio portandosi avanti con un birdie alla 17ª (68, -3), ma Coetzee ha recuperato la parità a sua volta con un birdie sull’ultimo green (69, -2). Nello spareggio birdie di entrambi i contendenti alla prima buca, poi la resa di Olesen alla seconda di fronte a un altro birdie del rivale.

Pavan, è risalito dal 29° posto grazie a un parziale di 69 (-2) con quattro bridie e due bogey e Tadini ha perso otto posizioni con un 71 (par, un birdie e un bogey). Coetzee è stato gratificato con 166.660 euro su un montepremi di un milione di euro.

 

ALPS: GRAN FINALE DI HARRY CASEY, QUARTO JOON KIM  – Con un gran giro finale in 65 (-7) colpi e lo score di 204 (69 70 65, -12) l’inglese Harry Casey ha avuto la meglio in un concitato finale nel Gosser Open, una delle gare più longeve nel calendario dell’Alps Tour che si è conclusa sul percorso del GC Erzherzog Johann (par 72), a Maria Lankowitz in Austria. Il ventiduenne britannico, promosso all’ultima Qualifying School, è andato a segno nella sesta gara disputata sul circuito superando di un colpo il connazionale Andrew Cooley e l’olandese Darius Van Driel (205, -11).

Tonica prova di Joon Kim (206 – 73 65 68, -10), che per la terza volta nell’anno è terminato al quarto posto e settimo per Aron Zemmer con 208 (67 68 73, -8), che non è riuscito a mantenere la leadership conseguita dopo 36 buche.

In alta classifica Cristiano Terragni, 11° con 209 (68 74 67, -7), Andrea Maestroni (69 70 71) ed Enrico Di Nitto (69 69 72), 15.i con 210 (-6), e più indietro Nicolò Gaggero, 27° con 212 (69 68 75, -4), Corrado De Stefani, 41° con 217 (72 68 77, +1), Valerio Pelliccia, 44° con 219 (70 72 77, +3), e Tommaso Orzalesi, 45° con 222 (71 71 80, +6).

Non hanno superato il taglio Andrea Perrino, Leonardo Motta, Andrea Bolognesi e Federico Maccario, 46.i con 143 (-1) e fuori per un colpo, Nunzio Lombardi e Stefano Pitoni, 57.i con 144 (par), Lorenzo Magini, 71° con 146 (+2), Giacomo Tonelli, 82° con 148 (+4), Luca Fenoglio, 90° con 149 (+5), Lorenzo Scotto, 105° con 151 (+7), Federico Colombo, 117° con 153 (+9), Mattia Miloro, 123° con 154 (+10), Umberto Cuomo, 124° con 155 (+11), e Alberto Fisco, 131° con 160 (+16). Si è ritirato Simone Baroni.

Per il vincitore 5.800 euro su un montepremi di 40.000 euro.

IRISH AMATEUR OPEN: MICHELE CEA SUPERA IL TAGLIO –  Michele Cea è salito dal 70° al 35° posto con 222 colpi (78 76 68, +6) ed è entrato tra i cinquanta concorrenti ammessi al giro finale dell’Irish Amateur Open Championship che si sta disputando sul percorso del Golf Club Royal Dublin (par 72), a Dublino in Irlanda. E’ uscito, invece, Gianmaria Rean Trinchero, 94° con 234 (77 84 73, +18).

Hanno preso il largo con 210 (-6) colpi gli irlandesi Kevin LeBlanc (71 71 68) e Gavin Moynihan (69 76 65), autore di un ottimo 65 (-7), che inizieranno la tornata conclusiva con quattro colpi di margine sul connazionale Jonathan Yates e sul gallese Richard James (214, -2). Al quinto posto con 215 (-1) altri quattro irlandesi: Rowan Lester, Cormac Sharvin, Tom Gandy e Thomas Mulligan.

Cea ha realizzato uno score di 68 (-4) colpi con sette birdie e tre bogey.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 10 maggio 2015
Tags
Ultimi articoli