-->

La Ryder sui green
con i campioni di calcio

Di Redazione

Al Golf Club Udine il prestigioso trofeo
è stata la grande attrazione
del Football Legends Golf Invitational

Il trofeo della Ryder Cup e le stelle del calcio: un binomio vincente che al Golf Club Udine è andato in scena con il “Football Legends Golf Invitational”, evento legato a un progetto di solidarietà per ex atleti in difficoltà. Un’iniziativa di grande impatto sociale che, nell’ambito del Progetto Ryder Cup 2022, vede affiancarsi la Federazione Italiana Golf, per sottolineare la forza inclusiva e aggregante del golf.

Sul percorso di Fagagna, alla presenza di Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022 e di Alessandro Rogato, Presidente Comitato Organizzatore Open d’Italia e Direttore Tecnico Squadre Nazionali FIG, sono scesi in campo oltre 50 campioni che hanno scritto la storia del calcio e che ora giocano a golf nella loro nuova vita sportiva. Alla vista del trofeo ufficiale della Ryder Cup sul tee di partenza, nessuno fra i giocatori ha resistito alla tentazione di una foto o un selfie con la prestigiosa coppa, che sta diventando un’icona sempre più popolare, soprattutto fra i giovani.

La sfida su 18 buche, ha visto la presenza, tra gli altri di Michel Platini, Beppe Dossena (coordinatore dell’evento), passando per Gianfranco Zola, Daniele Massaro, Marco Simone, Massimo Mauro, fino ai campioni del mondo Laurent Blanc, Alain Boghossian, Andreas Moller, Thomas Berthold e gli ex del Manchester United Dwigth Yorke e Nemanja Vidic.

Nel pomeriggio anche Paolo Maldini si è unito al gruppo delle Leggende del calcio. L’ex capitano del Milan, dopo una lunghissima sessione di autografi e foto con i fan nella Club House del Golf Club Udine, ha parlato del progetto di solidarietà che punta a ridare orgoglio ai colleghi e anche agli atleti di altre discipline che vivono un periodo buio dopo le luci della ribalta: “Grazie al golf che unisce tanti ex calciatori, abbiamo intenzione di portare avanti un progetto di solidarietà per tutti gli ex colleghi in difficoltà. In questo primo appuntamento a Udine abbiamo già raccolto dei fondi e vogliamo andare avanti in questa direzione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 06 giugno 2018
Tags
Ultimi articoli