-->

Jon Rahm all’Open d’Italia

Di redazione

Lo spagnolo, quinto al mondo,
sarà una delle stelle per l’edizione numero 74,
con montepremi di sette milioni di dollari

Anche lo spagnolo Jon Rahm ha detto sì. Il numero cinque del world ranking parteciperà al 74° Open d’Italia che promette spettacolo per la presenza di grandi campioni di fama mondiale. Il torneo, inserito tra gli otto eventi delle Rolex Series dell’European Tour, avrà per la prima volta un montepremi di sette milioni di dollari. Si giocherà al Golf Club Milano da giovedì 12 ottobre a domenica 15, con la Rolex Pro Am dell’11 ottobre che darà il via alla manifestazione. Jon Rahm sarà il secondo giocatore in gara tra i top ten della classifica mondiale, dopo la conferma della presenza del connazionale Sergio Garcia, numero dieci e campione Masters. Un field senza precedenti, in cui Francesco Molinari, numero 17, difenderà il titolo
Il 74° Open d’Italia sarà l’undicesima e ultima gara dell’Italian Pro Tour 2017, il circuito di gare nazionali e internazionali che contribuisce allo sviluppo del movimento con eventi che associano l‘aspetto agonistico all’impatto promozionale. Nell’ottica di una maggiore diffusione del golf, obiettivo centrale del Progetto Ryder Cup 2022, l’ingresso per il pubblico al Golf Club Milano, dove lo scorso anno confluirono quasi cinquantamila spettatori, sarà gratuito.
Quindici mesi al top – Jon Rahm, 23enne di Barrika, ha studiato nell’Arizona State University e ha fatto parte del team dei Sun Devils mettendosi in grande evidenza. Ha vinto undici tornei di College, secondo solo a Phil Mickelson con 16, ed è stato l’unico a ricevere per due volte il Ben Hogan Award, assegnato al miglior giocatore di College. Per 60 settimane leader del World Amateur Ranking, ha stabilito il record assoluto di permanenza al vertice.A giugno dello scorso anno, dopo essere stato il miglior dilettante nell’US Open (23°), ha cambiato categoria, rinunciando a giocare l’Open Championship per il quale aveva l’esenzione, ma è andato a riguadagnarsela la settimana dopo con terzo posto nel Quicken Loans National. Successivamente con il secondo nel Canadian Open è divenuto “Special Temporary Member” del PGA Tour per il resto della stagione. A gennaio di quest’anno ha vinto il Farmers Insurance Open, passando membro effettivo. A fine giugno ha disputato la prima gara nell’European Tour. Prese le misure con il decimo posto nell’Open de France, si è imposto la settimana successiva nell’Irish Open. In un’annata eccellente, oltre ai due risultati nel continente, ha conseguito nel PGA Tour, insieme al titolo, sette top five e due top ten. Al momento del suo ingresso tra i pro era 766 nella classifica mondiale dove, nell’arco di quindici mesi, è salito, come detto, fino al quinto posto.
Le dichiarazioni – Jon Rahm, attualmente terzo nella Race to Dubai, concluderà questa settimana la stagione negli Stati Uniti partecipando al Tour Championship, dove è in corsa per aggiudicarsi la FedEx Cup, poi verrà in Europa. “L’Open d’Italia – ha detto – come tutti gli Open nazionali europei, è ricco di storia e di tradizione e vincerlo sarebbe veramente qualcosa di speciale. Ho già provato tale sensazione in Irlanda, quando mi sono imposto nell’Irish Open, e mi piacerebbe riviverla a Monza. Se riuscirò a ottenere buoni risultati in questa occasione e la settimana successiva nell’Andalucia Valderrama Masters in Spagna, potrò porre la mia candidatura per la Race to Dubai e sarebbe veramente un modo perfetto per finire il 2017”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 19 settembre 2017
Tags
Ultimi articoli