-->

Gregory Havret compie
500 gare sul Tour

Di Andrea Vercelli

Il francese, vincitore dell’Open d’Italia nel 2001 a Is Molas, festeggia a Gardagolf la 500esima partecipazione sul principale circuito europeo

Il traguardo è di quelli importanti, che non passano di certo inosservati. Gregory Havret, classe 1976 da La Rochelle, con 3 vittorie all’attivo sull’European Tour tra cui l’Open d’Italia a Is Molas nel 2001, festeggia proprio nella settimana del nostro torneo a Gardagolf le 500 presenze sul massimo circuito europeo. Ping, suo sponsor tecnico fin dall’inizio della carriera, gli ha riservato nella giornata di martedì a Gardagolf una graditissima sorpresa: una torta, rigorosamente in tinta con il tricolore francese, lo aspettava nel truck Ping dove ha festeggiato in compagnia del caddie e di alcuni amici il prestigioso traguardo. “Ricordo perfettamente la mia prima gara – ha commentato Havret – era il Trophée Lancome del 1997 a Saint-Nom-la-Bretèche. Non ricordo il mio primo colpo ma l’emozione nell’arrivare al campo pratica. Avevo 21 anni e avevo appena vinto il primo dei miei tre French Amateur Championship; cercai timidamente un posto dove praticare e l’unico buco disponibile era tra Colin Montgomerie e Greg Norman, roba da far tremare le gambe a chiunque! Non riuscivo quasi a muovere il bastone talmente eravamo attaccati l’un l’altro e al primo tiro ho colpito la palla un po’ pesante sul terreno bagnato, schizzando le gambe di Montgomerie che si girò e mi fulminò con lo sguardo!”.
Nel 2001, suo primo anno a tempo pieno sull’European Tour, Havret conquistò il primo titolo da professionista proprio all’Open d’Italia a Is Molas; in carriera vanta altri due prestigiosi successi sul circuito europeo, il Barclays Scottish Open del 2007 in cui si impose al play-off contro Phil Mickelson, e il Johnnie Walker Championship a Gleneagles, sempre in Scozia, nel 2008. Ha preso parte a 9 major passando il taglio in quattro occasioni e vanta come miglior risultato un eccezionale secondo posto nello U.S. Open del 2010 a Pebble Beach alle spalle del solo Graeme McDowell.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 30 maggio 2018
Tags
Ultimi articoli