-->

EurTour: in Sudafrica settimo Edoardo Molinari

Di Andrea Ronchi

Il campione torinese chiude con un quarto giro
consecutivo sotto par e resta fra i primi dieci.
Nello spareggio, Storm brucia McIlroy alla terza buca

Per la classifica in tempo reale, clicca qui

QUARTO GIRO – Ottima prova di Edoardo Molinari, settimo con 275 colpi (71 70 63 71, -13), nel BMW South African Open svoltosi al Glendower GC (par 72) di City of Ekurhuleni in Sudafrica.

Ha vinto a sorpresa l’inglese Graeme Storm (270 – 69 63 67 71, -18) che ha superato con un par alla terza buca di spareggio il nordirlandese Rory McIlroy (270 – 67 68 67 68), numero due mondiale. È il secondo titolo per il 38enne di Hartlepool – arrivato dopo il primo nel 2007 (Open de France) – che gli ha fruttato un assegno di 164.409 euro su un montepremi di 1.035.000 euro.

In corsa per il successo fino all’ultima buca l’altro inglese Jordan L. Smith, terzo con 271 (-17), quindi tre sudafricani, Dean Burmester, quarto con 273 (-15), Trevor Fisher jr e Thomas Aiken, quinti con 274 (-14).

È stata la seconda consecutiva convincente prestazione di Edoardo Molinari, dopo la 14ª piazza nell’Hong Kong Open prima della sosta. Ha cambiato passo con un 63 (-9), record del tracciato eguagliato nel terzo giro, salendo dal 38° al quinto posto, e poi si è mantenuto in alta classifica con un 71 (-1) frutto di tre birdie e di due bogey.

TERZO GIRO – Edoardo Molinari consegna un superlativo score di nove sotto il par al BMW South African Open, torneo in combinata tra European Tour e Sunshine Tour che si svolge al Glendower GC (par 72) di City of Ekurhuleni, in Sudafrica. Per lui un giro a dir poco perfetto, con nove birdie e altrettanti par, con una strepitosa infilata di cinque birdie consecutivi fra la 11 e la 15.

Edoardo ha eguagliato con 63 colpi il record del campo e con lo score di 204 (71 70 63, -12) è volato dal 38° al quinto posto. L’inglese Graeme Storm (199 – 69 63 67, -17) ha mantenuto la leadership respingendo nelle ultime battute il deciso attacco del nordirlandese Rory McIlroy, numero due mondiale e secondo con 202 (-14), che a un certo punto lo aveva agganciato. Nel giro finale saranno in corsa per il titolo anche l’altro inglese Jordan L. Smith e il sudafricano Jbe Kruger, terzi con 203 (-13), oltre allo stesso Molinari e agli altri dieci giocatori che lo affiancano tra i quali vi sono i sudafricani Jaco Van Zyl, Dean Burmester e Thomas Aiken e l’emergente francese Romain Langasque.

Sono usciti al taglio il dilettante del Parco di Roma GC Philip Geerts, 108° con 148 (75 73, +4), e Nino Bertasio, 141° con 152 (79 73, +8). Il montepremi è di 1.035.000 euro con prima moneta di 164.409 euro.

Diretta su Sky – La giornata finale del BMW South African Open sarà teletrasmessa in diretta da Sky con collegamento domani, domenica 15 gennaio, dalle ore 11 alle ore 15,30 (Sky Sport 2 HD e Sky Sport Mix HD)

SECONDO GIRO – Piccolo recupero di Edoardo Molinari, che risale otto posizioni nel BMW South African Open, torneo in combinata tra European Tour e Sunshine Tour che si svolge al Glendower GC (par 72) di City of Ekurhuleni, in Sudafrica. L’azzurro passa il taglio al 35° posto (-3, 71 70) con una buona prova due sotto il par, frutto di tre birdie e un bogey. Fuori invece gli altri due italiani, l’amateur Philip Geerts (111°, +4, 75 73) e Nino Bertasio (146°, +8, 79 73), incappato in due giornate davvero poco brillanti.

Al comando l’inglese Graeme Storm, dominatore della seconda giornata dall’alto del suo -9 che, sommato al -3 di ieri, l’ho ha portato in testa (-12, 69 63) con due lunghezze di vantaggio su un terzetto formato dai sudafricani Joe Kruger e Trevor Fisher Jr, appaiati con l’americano Peter Uihlein.

Al quinto posto con 135 (-9) il nordirlandese Rory McIlroy, numero due mondiale e grande favorito. Il fuoriclasse nordirlandese ha fatto sfracelli fra la 8 e la 15: in otto buche, altrettanti colpi sotto par grazie a un eagle e a sei birdie. Molto meno bene inizio e fine di giro, con bogey-birdie-doppio bogey sulle prime tre e due buche sopra par alla 17 e alla 18. Genio e sregolatezza a cui ci ha da tempo abituato il 27enne di Holywood, capace di sequenze straordinarie ma a volte vanificate da improvvisi cedimenti.

La classifica è provvisoria perché il secondo giro è stato sospeso con 45 giocatori ancora in campo, ma c’è già il verdetto per gli altri due azzurri  che usciranno al taglio: il dilettante del Parco di Roma GC Philip Geerts, 111° con 148 (75 73, +4), e Nino Bertasio, 146° con 152 (79 73, +8).

Il montepremi è di 1.035.000 euro con prima moneta di 164.409 euro.

Diretta su Sky – Il BMW South African Open viene teletrasmesso in diretta da Sky. Terza giornata, sabato 14 gennaio, dalle ore 11 alle ore 15,30 (Sky Sport 2 HD)

PRIMO GIRO – Edoardo Molinari è al 43° posto con 71 (-1) colpi dopo il giro iniziale del BMW South African Open, torneo in combinata tra European Tour e Sunshine Tour in svolgimento al Glendower GC (par 72) di City of Ekurhuleni in Sudafrica. Punteggi più alti per l’amateur Philip Geerts, 112° con 75 (+3), e per Nino Bertasio, 147° con 79 (+7).

Sudafricani subito all’attacco: due sono al comando con 66 (-6), Keith Horne e Trevor Fisher jr, e seguono in terza posizione con 67 (-5) Thomas Aiken, Dean Burmester e Jbe Kruger, ma con loro c’è anche il nordirlandese Rory McIlroy, numero due mondiale grande favorito, e l’inglese Jordan L. Smith. Deludenti i due giocatori di casa più attesi, Ernie Els, 96° con 74 (+2), e Retief Goosen, 153° con 80 (+8). Il montepremi è di 1.035.000 euro con prima moneta di 164.409 euro.

Diretta su Sky – Il BMW South African Open viene teletrasmesso in diretta da Sky. Seconda giornata, venerdì 13 gennaio, dalle ore 13 alle ore 16 (Sky Sport 2 HD).

PROLOGO – Edoardo Molinari, Nino Bertasio e Philip Geerts, dilettante del Parco di Roma GC, prendono parte al BMW South African Open (12-15 gennaio), torneo in combinata traEuropean Tour e Sunshine Tour in programma al Glendower GC di City of Ekurhuleni in Sudafrica.

“Stella” del torneo il nordirlandese Rory McIlroy, numero due mondiale e deciso a tornare leader del world ranking. Tra i suoi più attendibili avversari i sudafricani, che sono in numero preponderante e che si affidano, tra gli altri, alle due glorie Ernie Els eRetief Goosen, al campione uscente Brandon Stone, a Hennie Otto, vincitore di due Open d’Italia, a Thomas Aiken e a Jaco Van Zyl. Altri possibili protagonisti gli inglesi Andy Sullivan e David Horsey, il gallese Jamie Donaldson, Trevor Dodds della Namibia e due giovani emergenti, il francese Romain Langasque e il belga Thomas Detry.

Per Molinari e Bertasio è il terzo impegno stagionale. Entrambi sono usciti al taglio in Australia, poi il primo ha ottenuto un buon 14° posto a Hong Kong e appare avviato verso la miglior condizione. Bertasio, 67° a Hong Kong, sta cercando il passo dell’ottima scorsa stagione. Philip Geerts, che sta facendo esperienza in un mini circuito sudafricano, è entrato nel field con il secondo posto (67, -5) nella qualifica al Benoni CC alle spalle del sudafricano Callum Mowat (65, -7). Sarà seguito sul campo dal maestro Paolo Pustetto. Il montepremi è di 1.035.000 euro con prima moneta di 164.409 euro.

Diretta su Sky – Il BMW South African Open viene teletrasmesso in diretta, in esclusiva e in alta definizione su Sky ai seguenti orari: giovedì 12 gennaio, dalle ore 13 alle ore 16 (Sky Sport 2 HD e Sky Sport Mix HD); venerdì 13, dalle ore 13 alle ore 16 (Sky Sport 2 HD); sabato 14, dalle ore 11 alle ore 15,30 (Sky Sport 2 HD); domenica 15, dalle ore 11 alle ore 15,30 (Sky Sport 2 HD e Sky Sport Mix HD). Commento di Alessandro Lupi, Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 13 gennaio 2017
Tags
Ultimi articoli