-->

EuTour: bis per Wang, 12° Edoardo Molinari

Di Fulvio Golob

Nell’AfrAsia Bank Mauritius Open, nuovo
successo per il coreano dopo quello  in Marocco.
Miglior score di giornata per Dodo

Per la classifica finale, clicca qui

Seconda vittoria consecutiva per il ventenne coreano Jeunghun Wang che con 282 colpi (69 70 71 72, -6) si è aggiudicato l’AfrAsia Bank Mauritius Open una settimana dopo essersi imposto nel Trophée Hassan II in Marocco. Nel torneo organizzato in combinata tra European Tour e Asian Tour  e disputato sul percorso del Four Seasons GC at Anahita (par 72) a Beau Champs nell’isola di Mauritius, con un’ottima rimonta finale Edoardo Molinari è salito dal 41° al 12° posto con 292 colpi (72 72 78 70, +4), grazie a un 70 (-2) miglior score di giornata. Ha recuperato qualcosa anche Nino Bertasio, da 48° a 41° con 296 (75 74 74 73, +8).

Wang ha superato con un birdie sull’ultima buca Siddikur Rahman (283 – 68 72 69 74, -5), che in sostanza gli ha fatto un grazioso regalo. Infatti a tre buche dal termine il pro del Bangladesh aveva tre colpi di vantaggio, che ha buttato al vento con un doppio bogey (16ª) e un bogey (17ª), poi sull’ultima Wang ci ha messo del suo (tre birdie e tre bogey per il 72, par) e Rahman non è riuscito a contrare il birdie (per lui anche tre birdie e due bogey per il 74, +2).

Si sono classificati al terzo posto con 288 (par) il belga Nicolas Colsaerts e l’argentino Estanislao Goya, al quinto con 289 (+1) l’australiano Andrew Dodt, al sesto con 290 (+2) il sudafricano Brandon Stone. Hanno affiancato al 12° Molinari cinque concorrenti tra i quali il sudafricano Jaco Van Zyl e l’indiano Jyoti Randhawa e hanno chiuso al 27° con 294 (+6) i sudafricani Hennie Otto e George Coetzee, campione uscente, gli altri due autori di un 70, e l’indiano Arjun Atwal. Quasi in cosa l’altro indiano Jeev Milkha Singh, 61° con 301 (+13), e Mardan Mamat di Singapore, 67° con 302 (+14).

Edoardo Molinari ha atteso l’occasione giusta per attaccare e lo ha fatto con un birdie alla 13ª buca, dopo le prime dodici i par. Accusato un bogey alla 16ª, ha infilato altri due birdie. Nino Bertasio ha iniziato male con due bogey e un doppio bogey in otto buche, poi ha recuperato tre colpi con altrettanti birdie (73, +1).

Non hanno superato il taglio Francesco Laporta, 74° con 151 (77 74, +7) e fuori per un colpo, e Nicolò Ravano, 114° con 160 (83 77, +16).

Jeunghun Wang ha percepito un assegno di 166.660 euro su un Il montepremi è di un milione di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 14 maggio 2016
Tags
Ultimi articoli