-->

Diana Luna ottavo titolo PGAI

Di Silvia Audisio

Nel 19° Ladies’ Championship dell’Associazione Professionisti, svoltosi al Golf & Relais Feudo d’Asti, la campionessa romana vince, in condizioni meteo difficili, con quattro colpi di vantaggio su Stefania Croce

Asti, 13 ottobre 2016. Freddo e pioggia sulle colline del Monferrato non hanno fermato il secondo giro di gara e non hanno impedito a Diana Luna di vincere l’ottavo titolo PGAI, con uno score di sei colpi sotto il par (64-70, 134) e tre di vantaggio su Stefania Croce (67-70, 137). Quattro vittorie a testa nelle ultime otto edizioni. La proette romana è partita forte, con tre birdie nelle prime sette buche, poi qualche errore (4 colpi persi alla 8 e alla 16), ma un vantaggio ben amministrato fino alla fine. Non da meno l’avvio di Stefania Croce, con eagle alla due e un paio di colpi recuperati sui tre di svantaggio alla partenza. «Volevo portarmi a -6 e poi chissà…», ha detto, ma la sua rimonta è naufragata sui troppi 3-putt. Terza posizione per Veronica Zorzi (67-73, 140), da tempo lontana dalle gare con un bimbo di 11 mesi e un’attività di maestra al Golf Musella di Verona. Green difficili oggi anche per la triestina Giulia Sergas, olimpionica a Rio, 15 stagioni nel tour americano e ora tornata a competere in Europa (67-74, 141).

Nel Ladies European Tour gioca invece dal 2001 Diana Luna, 34 anni e due bambine (Elena 6 anni e Flavia 20 mesi), che ha casa e coach (Roger Damiano) a Cannes: 201 i tornei giocati, 5 vittorie, 41 top ten, tra cui l’ottavo posto in Spagna e il secondo in Francia subito prima di arrivare ad Asti. Nel suo palmarès una presenza in Solheim Cup (la sfida Europa – America) e il record di un torneo vinto con uno score senza bogey. Le Olimpiadi erano certamente un traguardo, «ma è stata una partita che non ho neanche potuto giocare», dice. «Le gare americane valgono di più in termini di punti ma, soprattutto, negli Stati Uniti ce ne sono parecchie di più». Fondamentale il supporto del marito Fabio per tornare in forma e in campo dopo la seconda maternità. Ed è stata una vittoria di famiglia anche al Feudo d’Asti, presenti papà, mamma e figlie.

Il Ladies’ PGAI Championship è stato l’unico appuntamento italiano della stagione con il golf professionistico femminile: un campionato, alla diciannovesima edizione, che non punta sui numeri, ma sulla qualità di un field con eccellenze di livello internazionale e talenti azzurri meno noti ma altrettanto competitivi.

Le Proette hanno giocano sulla distanza di 36 buche per il loro score individuale, ma contemporaneamente anche per un successo di squadra con formula Pro-am: tre compagni il primo giorno e uno solo il secondo. Al primo posto oggi, ancora Diana Luna con l’amateur Emanuele Appendino.

 

TITLE SPONSOR: Opel Interauto Asti-Alessandria. SPONSOR: Gold Plast, Massucco Vini, Ravello Vini, Spaziando, T18, VasaVasa, Zorzettig

© RIPRODUZIONE RISERVATA 14 ottobre 2016
Tags
Ultimi articoli