-->

Challenge: 12° Delpodio, vince lo spagnolo Virto

Di Ufficio Stampa FIG

In Cina, nel penultimo trofeo stagionale,
il Foshan Open, il torinese e Gagli (29°)
consolidano la posizione per giocarsi la carta

Per il tabellone in tempo reale, clicca qui

QUARTO GIRO – Matteo Delpodio, 12° con 280 colpi (69 72 69 70, -8) nel Foshan Open, e Lorenzo Gagli, 29° con 283 (71 69 73 70, -5), hanno consolidato la propria posizione tra i primi 45 dell’ordine di merito e andranno a competere per le 15 carte per l’European Tour 2016 che saranno assegnate in Oman (NBO Golf Classic Grand Final, Almouj Golf, Muscat, 4-7 novembre).

Nel penultimo torneo stagionale del Challenge Tour svoltosi al Foshan Golf Club (par 72) di Foshan City in Cina, ha prevalso con 273 colpi (64 67 72 70, -15) lo spagnolo Borja Virto dopo una prestazione tutta di vertice. Ha preceduto lo svedese Bjorn Akesson (275, -13), il portoghese Ricardo Gouveia, lo statunitense John Hahn e il danese Joachim B. Hansen (276, -12). Al sesto posto con 277 (-11) l’australiano Jun-seok Lee, al settimo con 278 (-10) il danese Jeff Winther e all’ottavo con 279 (-9) il belga Hugues Joannes.

Virto ha tenuto a distanza Akesson con un 70 (-2) frutto di quattro birdie e di due bogey. Stesso score sia per Delpodio. con un eagle, due birdie e due bogey, che per Gagli con tre birdie e un bogey.

In vetta alla money list si è portato il portoghese Ricardo Gouveia (E 157.592), che ha sorpassato  il francese Sebastien Gros (E 153.612), mentre Virto è volato al terzo posto (E 135.432), grazie ai 69.588 euro guadagnati su un montepremi di 440.000 euro. Al 34° Delpodio (E 46.523) e al 38° Gagli (E 40.165).

TERZO GIRO – Matteo Delpodio è salito dal 23° al 18° posto con 210 colpi (69 72 69, -6) e Lorenzo Gagli è sceso dal 16° al 36° con 213 (71 69 73, -3) nel terzo turno del Foshan Open, penultimo torneo stagionale del Challenge Tour che si sta disputando al Foshan Golf Club (par 72) di Foshan City in Cina, dove si definiscono i primi 45 classificati nell’ordine di merito che andranno a contendersi la 15 ‘carte’ per l’European Tour 2016 in Oman, nel NBO Golf Classic Grand Final (Almouj Golf, Muscat, 4-7 novembre).

Ha proseguito la sua corsa di testa lo spagnolo Borja Virto (203 – 64 67 72, -13), 24enne di Pamplona, che proverà a cogliere il secondo titolo stagionale giovandosi di tre colpi di vantaggio sul danese Joachim B. Hansen, sul sudafricano Haydn Porteous e sullo svedese Bjorn Akesson (206, -10). Hanno possibilità di vittoria, sua pure un po’ limitate, il nordirlandese Chris Selfridge, quinto con 207 (-9), i francesi Edouard Dubois e Sebastian Gros, leader della money list, il portoghese Ricardo Gouveia, numero due del ranking, lo statunitense John Hahn e l’australiano Jun-seok Lee.

Virto ha notevolmente rallentato l’andatura e, dopo due turni senza bogey e con 13 birdie, ha girato nel 72 del par con quattro birdie, due bogey e un doppio bogey. Per Delpodio un parziale di 69 (-3) con sei birdie, un bogey e un doppio bogey e per Gagli un 73 (+1) con cinque birdie, due bogey e due doppi bogey. E’ uscito al taglio Nino Bertasio, 85° con 149 (72 77, +5), e in tal modo ha perso l’opportunità di andare in Oman. Era 47° nell’ordine di merito. Sono in palio ben 440.000 euro con i primi tre premi (E 69.588, E 47.841 e E 30.444), che potrebbero rimettere in corsa giocatori in ritardo, ma che permetterebbero anche a chi è già qualificato un bel salto in avanti verso la ‘carta’.

SECONDO GIRO – Lorenzo Gagli, 16° con 140 (71 69, -4) ha guadagnato nove posizioni e Matteo Delpodio, 23° con 141 (69 72, -3) ne ha perse quindici, nel Foshan Open, penultimo torneo stagionale del Challenge Tour che si sta disputando al Foshan Golf Club (par 72) di Foshan City in Cina, dove si definiscono i primi 45 classificati nell’ordine di merito che andranno a contendersi la 15 ‘carte’ per l’European Tour 2016 in Oman, nel NBO Golf Classic Grand Final (Almouj Golf, Muscat, 4-7 novembre). Sono dentro Gagli e Delpodio, mentre ha perso ogni chance Nino Bertasio (47° nella money list) uscito al taglio (85° con 149 – 72 77, +5).

Ha continuato la sua marcia lo spagnolo Borja Virto (131 – 64 67, -13), che ha portato a due i colpi di vantaggio sul sudafricano Haydn Porteous (133, -11). Al terzo posto con 135 (-9) il francese Edouard Dubois e il danese Joachim B. Hansen, al quinto con 136 (-8) il portoghese Ricardo Gouveja e al sesto con 138 (-6) i cinesi Xinjun Zhang e Ding-gen Chen, l’inglese Chris Hanson e lo svedese Bjorn Akesson.

Nessun bogey per Virto nelle prime 36 buche con otto birdie nel giro d’apertura (64, -8) e cinque nel secondo (67, -5). Quattro birdie e un bogey per Gagli (69, -3), due birdie e due bogey per Delpodio (72, par), due birdie, cinque bogey e un doppio bogey per Bertasio (77, +5).

Sono in palio ben 440.000 euro con i primi tre premi (E 69.588, E 47.841 e E 30.444), che potrebbero rimettere in corsa giocatori in ritardo, ma che permetterebbero anche a chi è già qualificato un bel salto in avanti verso la ‘carta’.

PRIMO GIRO – Buona partenza di Matteo Delpodio, ottavo con 69 (-3) colpi, nel Foshan Open, penultimo torneo stagionale del Challenge Tour che si sta disputando al Foshan Golf Club (par 72) di Foshan City in Cina e dove si definiranno i primi 45 classificati nell’ordine di merito che andranno a contendersi la 15 ‘carte’ per l’European Tour 2016 in Oman, nel NBO Golf Classic Grand Final (Almouj Golf, Muscat, 4-7 novembre). Buona difesa di Lorenzo Gagli, 25° con 71 (-1), il quale come Delpodio è al momento tra i 45, mentre deve fare qualcosa in più Nino Bertasio, 38° con 72 (par), per cercare di entrare tra gli eletti dai quali dista appena due posizioni (47° OM).

Ha confermato la sua ottima condizione lo spagnolo Borja Virto, leader con 64 (-8), ma ha a ridosso il sudafricano Haydn Porteous, secondo con 65 (-7), e il cinese Zi-hao Chen, terzo con 66 (-6). In quarta posizione con 67 (-5) lo svedese Bjorn Akesson, l’inglese Max Orrin e il francese Edouard Dubois, in settima con 68 (-4) lo svedese Jens Dantorp e tra gli otto concorrenti che affiancano Delpodio, l’australiano Scott Arnold e lo svedese Alexander Bjork.

Volata senza errori e con otto birdie per Borja Virto e qualche incertezza, ma conto in positivo per Delpodio con cinque birdie e due bogey. Per Gagli quattro birdie e tre bogey e per Bertasio quattro birdie e quattro bogey.

Sono in palio ben 440.000 euro con i primi tre premi (E 69.588, E 47.841 e E 30.444), che potrebbero rimettere in corsa giocatori in ritardo, ma che permetterebbero anche a chi è già qualificato un bel salto in avanti verso la ‘carta’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 23 ottobre 2015
Tags
Ultimi articoli