-->

Bonallack e Hankins Trophies: Europa maschile, Asia femminile

Di Ufficio Stampa FIG

In Portogallo, nel doppio scontro fra giocatori dei due continenti, quattro azzurri in gara. Dominio del Vecchio Continente fra gli uomini, rivincita orientale fra le donne

Una vittoria per la selezione europea (21,5-10,5 maschile) e una per quella dell’Asia-Pacific (17-15 femminile) nel Bonallack & Patsy Hankins Trophies, doppio confronto disputato sul percorso del Vidago Palace Golf Club, a Vidago in Portogallo con la partecipazione di quattro giocatori azzurri: Luca Cianchetti, Stefano Mazzoli, Lucrezia Colombotto Rosso e Bianca Maria Fabrizio.

Nel Bonallack Trophy il team europeo, condotti dal francese Alexis Godillot, ha letteralmente dominato. Dopo aver concluso i doppi (cinque foursome e cinque fourball in ciascuna delle prime due giornate) ha esercitato una netta prevalenza anche nei dodici singoli conclusivi (parziale di 8-4). Hanno vinto Luca Cianchetti (1 up sul taiwanese Han-Ting Chiu) e Stefano Mazzoli (2/1 sul coreano Jae Kyeoung Lee) e hanno ottenuto gli altri sei punti lo spagnolo Mario Galiano (1 up sul taiwanese Chun-An Yu), lo svedese Robin Petersson (1 up sul coreano Sung Ho Yun), l’olandese Jeroen Krietemeijer (2/1 sul neozelandese Luke Toomey), l’inglese Ashton Turner (4/3 sull’indiano Aman Raj), l’irlandese Jack Hume (6/5 sul giapponese Toshiki Ishitoku) e il gallese David Boote (4/3 sull’indiano Samarth Dwivedi). Per gli orientali,  condotti dall’australiano Matt Cutler, a segno il giapponese Takuni Kanaya (5/4 sullo scozzese Grant Forrest), l’australiano Brett Coletta (1 up sull’inglese Bradley Moore), Gregory Foo di Singapore (1 up sullo spagnolo Ivan Cantero) e l’australiano Zach Murray (4/3 sullo scozzese Jack McDonald).

Nei doppi gli azzurri hanno giocato in coppia nei foursome vincendo contro Aman Raj/Luke Toomey (3/2) e perdendo contro Jae Kyeoung Lee/Sung Ho Yun (3/2). Un solo fourball per ciascuno con Cianchetti vincitore insieme a Jack Hume (4/3 su Samarth Dwivvi/Gregory Foo) e con Mazzoli sconfitto in coppia con  David Boote (2/1 da Han-Ting Chiu e Chun-An Yu).

Nel Patsy Hankins Trophy le europee, affidate all’inglese Elaine Ratcliffe, hanno iniziato i singoli in svantaggio di 9.5-10,5, dopo una bel recupero a seguito di un passivo iniziale di 3-7. Il sorpasso, però, non è avvenuto perché le orientali, dirette dalla neozelandese Lybby Steele, hanno esercitato una leggera superiorità (parziale di 6,5-5,5) sufficiente per vincere. Bianca Maria Fabrizio ha pareggiato con l’australiana Hanna Green e Lucrezia Colombotto Rosso è stata superata per 3/2 dalla neozelandese Wenyung Keh. Le vincitrici hanno fatto punti pieni con la giapponese Nasa Hataoka (3/2 sulla spagnola Luna Sobron), con la neozelandese Julianne Alvarez (5/4 sulla svizzera Gioia Carpinelli), con la thailandese Paphangkorn Tavatanakit (1 up sull’austriaca Emma Spitz) e con la nipponica Hina Aragaki (2 up sull’elvetica Albane Valenzuela). Pari tra la danese Puk Lyng Thomsen e Tiffany Chan di Hong Kong e tra la filippina Princess Mary Superal e la spagnola Maria Parra. Per le continentali successi della svedese Frida Kinhult (1 up sulla coreana Hye-Jin Choi), dell’inglese Meghan MacLaren (3/1 sulla coreana Hyunkyung Park), della tedesca Laura Funfstuck (1 up sula cinese Tian Qi) e della gallese Chloe Williams (6/5 sulla taiwanese Han-Hsuan Yu) .

Le azzurre hanno giocato insieme solo il primo foursome perdendo per 2/1 contro Julianne Alvarez/Wenyung Keh. Successivamente la Fabizio, una delle più positive in casa Europa, ha infilato tre successi insieme a Puk Lyng Thomsen: 2/1 su Princess Mary Superal/Han-Hsuan Yu nell’altro foursome e nei due fourball 1 up su Princess Mary Superal/Paphangkorn Tavatanakit  e 4/3 su Julianne Alvarez/Wenyung Keh. La Colombotto Rosso, insieme ad Emma Spitz è stata sconfitta per 3/2 da Hannah Green/Han-Hsuan Yu (fourball) e ha pareggiato in coppia con Meghan MacLaren con Hina Aragaki /Nasa Hataoka  (foursome).

© RIPRODUZIONE RISERVATA 19 marzo 2016
Tags
Ultimi articoli