-->

EuroTour: strepitosa vittoria di Molinari

Di Fulvio Golob

Nel BMW PGA Championship, quinto successo
in carriera per Francesco, che respinge
(con qualche brivido)
il ritorno di McIlroy

Per la classifica finale, clicca qui

Quarto giro – Grandissimo e meritato successo nel “quinto major” targato European Tour per Francesco Molinari, il BMW PGA Championship. Il nostro fuoriclasse (-17, 70 67 66 68) mantiene due colpi di vantaggio su Rory McIlroy e vince il suo quinto torneo nei grandi tour mondiali, dopo i due Open d’Italia (2008 e 2016), un WGC  a Mission Hills (2009) e l’Open di Spagna (2012).

Dopo il secondo posto rimediato lo scorso anno, Molinari in Inghilterra è riuscito a ottenere una meravigliosa rivincita e con la vittoria di oggi affianca Costantino Rocca a quota cinque successi. Da ricordare inoltre che questo è il terzo trionfo italiano sul percorso di Wentworth, dopo appunto quelli di Rocca (1996) e Manassero (2013).

Molinari ha letteralmente dominato la gara negli ultimi due giri, portati a termine senza nemmeno un bogey, arrivando ad avere anche quattro colpi di vantaggio sul secondo in classifica a poche buche dalla fine. Per lui in totale nelle quattro giornate 19 birdie e due soli bogey, il primo nella buca d’avvio e il secondo alla 10, nel secondo giro.

Sul finale, però, i due birdie di McIlroy alla 17 e alla 18 hanno quasi riportato in gioco il nord irlandese, che ha sbagliato per un nonnulla l’eagle sulla buca conclusiva. Francesco dal canto suo aveva invece rischiato sul terzo colpo della 18 di finire in acqua, cosa che gli era già successa ieri. Per fortuna ciò non è avvenuto e quindi Chicco è riuscito a ottenere un successo fantastico che, come ribadiamo, è stato più che meritato.

Al terzo posto (-14) i due scandinavi Bierregaard (migliore di giornata con -7, insieme a Kruyswijk) e Noren, seguiti da un’altra coppia (-13) formata da Aphibarnrat e Grace. Gli altri azzurri: Manassero 27° (eccellente -4, come Molinari, nel quarto giro), Pavan 52° e Bertasio 60°.

Le dichiarazioni del vincitore – Francesco Molinari, che sul green ha ricevuto l’abbraccio della moglie Valentina, era la seconda volta che iniziava a Wentworth il giro finale da leader. Nella prima (2015) vinse il coreano Byeong Hun An e lui terminò quinto. Lo scorso anno si è classificato secondo alle spalle di Noren.

“Ero andato vicino alla vittoria in tante occasioni – ha detto Molinari – e finalmente è arrivata. Sto provando qualcosa di indescrivibile. Sicuramente se avessi potuto scegliere un luogo dove tornare al successo non avrei avuto dubbi nel preferire Wentworth e questo torneo, di grandissima tradizione, che è un simbolo dell’European Tour. Inoltre un titolo qui è ancor più gratificante per la qualità dei concorrenti in campo. La settimana prossima si va in Italia e dovrò fare in fretta a ritrovare la concentrazione. La Ryder Cup? Per entrare in squadra dovrà succedere qualcosa di molto speciale. Ne ho giocate e vinte due e ci terrei a disputare la terza. A un giocatore fa sicuramente male doverla vedere in televisione”.

 

Il montepremi del torneo, il primo delle Rolex Series per il 2018, era di 7 milioni di dollari, di cui 1.166.000 sono andati a Molinari.

Terzo giro – Un grandissimo Francesco Molinari (-13, 70 67 66), autore del miglior score di giornata (-6), ha raggiunto il nordirlandese Rory McIlroy (67 65 71) in vetta alla classifica del BMW PGA Championship, in svolgimento a Wentworth (Londra) e prima delle otto prestigiose gare delle Rolex Series che anticipa di una settimana la seconda, il 75° Open d’Italia (Gardagolf, 31 maggio-3 giugno), entrambe con un montepremi di sette milioni di dollari. Sono a 40° posto Matteo Manassero con 214 (75 66 73, -2), al 50° Andrea Pavan con -1 (73 70 72) e al 67° Nino Bertasio  (+3, 68 70 81), purtroppo crollato con il peggior risultato di giornata (+9).

Molinari e McIlroy hanno ben quattro colpi di vantaggio sugli inglesi Ross Fisher e Sam Horsfield, sul sudafricano Branden Grace e sullo svedese Alex Noren (-9) e cinque sul thailandese Kiradech Aphibarnrat, sull’inglese Lee Westwood, sul finlandese Mikko Korhonen e sul francese Sebastien Gros (-8). Accusano un ritardo ormai irrecuperabile lo spagnolo Rafa Cabrera Bello e il thailandese Thongchai Jaidee, 16.i con 210 (-6), il nordirlandese Graeme McDowell e gli inglesi Paul Casey e Matthew Fitzpatrick, 21.i con 211 (-5), e gli altri due inglesi Tommy Fleetwood e Ian Poulter, 30.i con 213 (-3).

McIlroy colpisce tre spettatori – È stata una giornata difficile per Rory McIlroy, che dopo sei buche era tre colpi sopra par per un bogey e un doppio bogey. Ha rimontato con quattro birdie (71, -1), ma per tutta la giornata i suoi colpi lunghi sono andati vagando per il campo tanto che la sua pallina è finita per tre volte addosso a persone che assistevano alla gara. In particolare alla buca 17 McIlroy ha colpito un marshall piuttosto sfortunato, perché questi non è riuscito ad evitare neanche la pallina tirata subito dopo da Sam Horsfield, compagno di gioco del nordirlandese.

Prodezze di Molinari – Molinari ha espresso un gioco esemplare soprattutto sulle seconde nove buche in cui ha realizzato quattro dei sei birdie, assistito anche da un putter piuttosto caldo. È stato poi molto bravo alla buca 18 salvando il par, pur avendo spedito la pallina in acqua con il secondo colpo. È la seconda volta che Molinari è leader a Wentworth dopo tre giri. La prima nel 2015 alla pari con il coreano Beyong Hun An che poi prevalse, mentre il torinese terminò quinto. Da ricordare anche il secondo posto dello scorso anno alle spalle di Alex Noren.

Gli altri azzurri – Degli altri italiani sono rimasti stabili Matteo Manassero (73, +1 con tre birdie e quattro bogey) e Andrea Pavan (72, par con tre birdie, un bogey e un doppio bogey). Inattesa invece la giornataccia di Bertasio, nono dopo due giri e ora quasi in coda per un devastante 81 (+9 con cinque bogey e due doppi bogey).

Il torneo su Sky – Quarta giornata: domenica 27 maggio, dalle ore 13,30 alle ore 18,30 (Sky Sport 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni, Nicola Pomponi e di Roberto Zappa.

Secondo giro – Il nordirlandese Rory McIlroy ha preso il comando con 132 (67 65, -12) colpi, grazie a un 65 (-7) miglior score di giornata, nel BMW PGA Championship (European Tour), evento equiparato a un major e prima delle otto prestigiose gare delle Rolex Series che anticipa di una settimana la seconda, il 75° Open d’Italia (Gardagolf, 31 maggio-3 giugno), entrambe con un montepremi di sette milioni di dollari.

È stata una superlativa giornata anche per gli azzurri con Francesco Molinari che è volato dal 29° al quinto posto con 137 (70 67, -7), Nino Bertasio, nono con 138 (68 70, -6) rimasto tra i top ten, e con Matteo Manassero 39° con 141 (75 66) e autore di una rimonta dalla 111ª piazza con un 66 (-6), secondo score di giornata. È rimasto in gara anche Andrea Pavan,56° con 143 (73 70, -1), mentre sono usciti Edoardo Molinari, 124° con 149 (78 71, +5), e Renato Paratore, 130° con 150 (74 76, +6).

McIlroy ha lasciato a tre colpi l’inglese Sam Horsfield e il francese Sebastien Gros (135. -9) e sono in alta classifica altri candidati al titolo quali l’inglese Tommy Fleetwood, quarto con 136 (-8), lo svedese Alex Noren e il thailandese Kiradech Aphibarnarat, stesso score di Molinari come l’inglese Robert Rock. Bertasio è affiancato dal sudafricano Branden Grace, dal nordirlandese Graeme McDowell e dall’inglese Matthew Fitzpatrick, mentre sono più defilati lo spagnolo Rafa Cabrera Bello, 30° con 140 (-4), l’inglese Ian Poulter, 39° come Manassero, e il connazionale Paul Casey, 49° con 142 (-2).

Rory McIlroy ha fissato il 65 con sette birdie, di cui quattro consecutivi, senza bogey. Francesco Molinari ha segnato sei birdie e un bogey per il 67 (-5), Nino Bertasio quattro birdie e due bogey per il 70 (-2) e Matteo Manassero, che ha vinto questo torneo nel 2013, si è disimpegnato con sette birdie e un bogey. Per Andrea Pavan andatura prudente con due birdie senza sbavature per il 70.

Il torneo su Sky – Il BMW PGA Championship viene teletrasmesso in diretta da Sky. Terza giornata: sabato 26 maggio, dalle ore 13,30 alle ore 18,30 (Sky Sport 2 HD).

Primo giro – Ottima partenza di Nino Bertasio, ottavo con 68 (-4) colpi, e buon passo di Francesco Molinari, 29° con 70 (-2), nel BMW PGA Championship, uno de tornei più attesi dell’European Tour equiparato a un major, e prima delle otto prestigiose gare delle Rolex Series che anticipa di una settimana la seconda, il 75° Open d’Italia (Gardagolf, 31 maggio-3 giugno), entrambe con un montepremi di sette milioni di dollari.

Sul percorso del Wentworth Club (par 72), a Virginia Water in Inghilterra, leader con 65 (-7) è il danese Lucas Bjerregaard, tallonato con 66 (-6) dai sudafricani Dean Burmester e Darren Fichardt. In quarta posizione con 67 (-5) il nordirlandese Rory McIlroy e gli inglesi Matthew Fitzpatrick, Richard Bland e Sam Horsfield, in ottava come Bertasio anche il thailandese Kiradech Aphibarnrat e in 14ª lo svedese Alex Noren, che difende il titolo, e l’altro thailandese Thongchai Jaidee. Affiancano Francesco Molinari, l’inglese Tommy Fleetwood e il tedesco Martin Kaymer, e hanno perso terreno, peraltro ancora recuperabile, l’inglese Paul Casey e l’iberico Rafa Cabrera Bello, 57.i con 72 (par), e gli inglesi Tyrrell Hatton, 73° con 73 (+1), e Ian Poulter, 92° con 74 (+2).

In ritardo gli altri quattro azzurri: Andrea Pavan, stesso score di Hatton, Renato Paratore, che ha marciato come Poulter, Matteo Manassero, 108° con 75 (+3), ed Edoardo Molinari, 141° con 78 (+6).

Lucas Bjerregaard, 27enne di Frederikshavn con un titolo nel tour e in evidenza negli ultimi tempi, ha siglato sette birdie senza bogey. Per Nino Bertasio sei birdie e due bogey e per Francesco Molinari tre birdie e un bogey.

Il torneo su Sky – Il BMW PGA Championship viene teletrasmesso in diretta da Sky. Seconda giornata: venerdì 25 maggio, dalle ore 13 alle ore 19 (Sky Sport 2 HD, Sky Sport su Mediaset Premium).

Prologo – Il BMW PGA Championship (24-27 maggio), uno de tornei più attesi dell’European Tour equiparato a un major, è la prima delle otto prestigiose gare delle Rolex Series e anticipa di una settimana la seconda, il 75° Open d’Italia (Gardagolf, 31 maggio-3 giugno), entrambe con un montepremi di sette milioni di dollari.

Sul percorso del Wentworth Club, a Virginia Water in Inghilterra, saranno in campo Francesco ed Edoardo Molinari, Renato Paratore, Nino Bertasio, Andrea Pavan e Matteo Manassero, che si è imposto in questo evento nel 2013, secondo italiano a compiere l’impresa dopo Costantino Rocca (1996).

Tanti i campioni presenti tra i quali ricordiamo i nordirlandesi Rory McIlroy (nella foto, in una gara di calcio sulla 18 di Wentworth, nel giorno della Pro-Am) e Graeme McDowell, gli inglesi Paul Casey, Tyrrell Hatton, Ian Poulter, Matthew Fitzpatrick e Andy Sullivan, lo spagnolo Rafa Cabrera Bello, il tedesco Martin Kaymer, il sudafricano Branden Grace, il belga Thomas Pieters, l’irlandese Padraig Harrington e lo svedese Alex Noren, che difende il titolo e sarà al Gardagolf insieme alla maggior parte dei citati. Dall’Oriente i cinesi Haotong Li e Ashun Wu, il malese Gavin Green e i thailandesi Kiradech Aphibarnrat e Thongchai Jaidee. Sul tee di partenza anche il danese Thomas Bjorn, capitano della compagine europea alla prossima Ryder Cup.

Pep Guardiola alla Pro Am d’apertura – Pep Guardiola, manager del Manchester City che ha appena vinto il campionato inglese e allenatore di calcio più pagato del mondo, è stato tra i protagonisti, insieme a numerosi altri sportivi e personaggi dello spettacolo, della BMW PGA Championship Celebrity Pro-Am, che ha anticipato il torneo. Guardiola, grande appassionato di golf, ha giocato insieme ai due ex calciatori Matt Le Tissier e Peter Schmeichel nel team guidato da Tommy Fleetwood. C’è stata una sorta di derby con la compagine degli ex calciatori del Manchester United Michael Carrick, Paul Scholes e Teddy Sheringham condotti da Rory McIlroy. In gara anche l’ex pilota di F1 Damon Hill, il campione di cricket Kevin Pietersen, Sir Steve Redgrave, cinque ori nel canottaggio in cinque Olimpiadi di fila, la pop star Niall Horan, lo showman televisivo Damian Lewis e l’attore Jamie Dornan

Il torneo su Sky – Il BMW PGA Championship sarà teletrasmesso in diretta da Sky. Prima giornata: giovedì 27 maggio, dalle ore 13 alle ore 19 (Sky Sport 2 HD).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA 24 maggio 2018
Tags
Ultimi articoli