-->

ALPS Tour: Elissalde batte Quintarelli

Di Andrea Ronchi

Il francese ha superato l’azzurro nel giro finale
aggiudicandosi la tappa del Castello Tolcinasco.
John Kim conclude al quarto posto

EPILOGO: 

Il francese Thomas Elissalde (203 – 69 67 67, -13) ha vinto il Castello Tolcinasco Open precedendo di misura Niccolò Quintarelli (204 – 69 66 69, -12). Sul percorso del GC Castello Tolcinasco (par 72), nel torneo in calendario nell’Alps Tour e nell’Italian Pro Tour e sesto evento del Progetto Ryder Cup 2022, terzo posto per il transalpino Erwan Vieilledent (205, -11) e quarto per Joon Kim (206, -10), altro protagonista della gara, che l’ha condiviso con gli spagnoli David Borda ed Eduardo Larrañaga e con l’inglese James Sharp. Buone prove di Alessandro Grammatica, Gregory Molteni e Aron Zemmer, 12.i con 208 (-8), e dei tre dilettanti che hanno superato il taglio, Jacopo Vecchi Fossa, 18° con 209 (-7), Giovanni Manzoni, 31° con 213 (-3), leader dopo un giro con 64 (-8) record per amateur, e Andrea Cavallaro, 48° con 217 (+1).

Nel turno finale è stato osservato un minuto di silenzio per onorare le vittime del tragico terremoto che ha colpito il Centro Italia. I giocatori hanno manifestato il proprio cordoglio indossando un nastrino nero.

Thomas Elissalde, 24 anni, ha ottenuto il terzo titolo nell’Alps Tour e ha ricevuto un assegno di 5.800 euro su un montepremi di 40.000 euro.

L’Italian Pro Tour è supportato per tutta la stagione dagli sponsor Konica Minolta, Franco Bosi Argenti, Frosecchi e Legea. Charity partner: ActionAid. Media partner: Sky Sport. Il torneo, inoltre, ha avuto il sostegno di Eurogolf Course e Billo.

SECONDO GIRO: Joon Kim, leader con 134 (67 67, -10) colpi, e Niccolò Quintarelli, secondo con 135 (-9), a un giro dal termine del Castello Tolcinasco Open, torneo in calendario nell’Alps Tour e nell’Italian Pro Tour e sesto evento del Progetto Ryder Cup 2022.

Al GC Castello Tolcinasco (par 72) li seguono i francesi Thomas Elissalde (136, -8) ed Erwan Vieilledent (137, -7). In corsa per il titolo anche Giorgio De Filippi, Aron Zemmer e il brillante amateur Giovanni Manzoni, quinti con 138 (-6). In buona posizione Gregory Molteni, Federico Elli e Alessandro Grammatica, 13.i con 139 (-5).

Nel giro finale sarà osservato un minuto di silenzio per onorare le vittime del tragico terremoto che ha colpito il Centro Italia. I giocatori manifesteranno il proprio cordoglio indossando un nastrino nero.

Il taglio, caduto a 142 (-2), ha lasciato in gara 50 concorrenti, compresi tre dilettanti. I pro si contenderanno il montepremi di 40.000 con prima moneta di 5.800 euro. Anche nell’ultima giornata ingresso gratuito per il pubblico.

L’Italian Pro Tour è supportato per tutta la stagione da qualificati sponsor quali Konica Minolta, Franco Bosi Argenti, Frosecchi e Legea. Charity partner: ActionAid. Media partner: Sky Sport. Il torneo, inoltre, ha il sostegno di Eurogolf Course e Billo.

PRIMO GIRO: Il dilettante azzurro Giovanni Manzoni, 17 anni appena compiuti, leader con 64 (-8) colpi record del campo amateur, è stato il protagonista della prima giormata del Castello Tolcinasco Open torneo in calendario nell’Alps Tour e nell’Italian Pro Tour e sesto evento del Progetto Ryder Cup 2022. Sull’impegnativo tracciato del GC Castello Tolcinasco, Manzoni precede di tre colpi Gregory Molteni, Joon Kim e gli inglesi James Sharp e George Twyman (67, -5). In evidenza altri italiani: Nicholas De Pedrazzi, Nunzio Lombardi e Alfredo Da Corte, sesti con 68 (-4), Lorenzo Magini, Niccolò Quintarelli e Giorgio De Filippi, 15.i con 69 (-3). Si sono ben comportanti gli altri amateur Jacopo Vecchi Fossa, Gregorio Alibrandi e Andrea Cavallaro, 28.i con 70 (-2) insieme ad Alessandro Grammatica.

Al termine del secondo giro il taglio lascerà in gara soltanto 40 dei 138 partecipanti, insieme ai pari merito al 40° posto e ai dilettanti che rientreranno nel punteggio di qualifica. I professionisti si contenderanno il montepremi di 40.000 con prima moneta di 5.800 euro. Ingresso gratuito per il pubblico. L’Italian Pro Tour è supportato per tutta la stagione da qualificati sponsor quali Konica Minolta, Franco Bosi Argenti, Frosecchi e Legea. Charity partner: ActionAid. Media partner: Sky Sport. Il torneo, inoltre, ha il sostegno di Eurogolf Course e Billo.

PRO AM: La Pro Am Castello Tolcinasco Open, vinta dal team di Nunzio Lombardi insieme ai dilettanti Stefano Solarino, Chanhee Kim e Andrea Cavallaro con 28 colpi sotto par, ha fatto da prologo al Castello Tolcinasco Open (24-26 agosto), torneo in calendario nell’Alps Tour e nell’Italian Pro Tour e sesto evento del Progetto Ryder Cup 2022, che inizia sul tracciato del Golf Club Castello Tolcinasco a Pieve Emanuele (MI). Al via 138 concorrenti, compresi 71 italiani, dei quali 17 dilettanti, che competeranno sulla distanza di 54 buche per un montepremi di 40.000 euro con prima moneta di 5.800 euro. Ingresso gratuito per il pubblico. Tra i candidati al titolo Stefano Pitoni, due successi in stagione, Enrico Di Nitto, Federico Maccario, i francesi Franck Daux, Victor Perez e Leo Lespinasse, gli spagnoli Daniel Berna e David Morago e l’austriaco Robin Goger.

Nella Pro Am secondo posto con “meno 27” per Enrico Di Nitto, con Celso Lombardini, Stefano Cazzetta, Gianni Piva, al terzo, stesso score, il francese Thomas Elissalde con Carlo Ferrarini, Paul Bourne, Alain Barguirdjian, quindi con “-26” Aron Zemmer con Giovanni Broglio, Cesare Fogliazza, Pierangelo Venturelli, e con “-25” Andrea Bolognesi con l’ex calciatore Alessio Tacchinardi, Jacopo Randi Passanti, Andrea Balestra. L’Italian Pro Tour è supportato per tutta la stagione da qualificati sponsor quali Konica Minolta, Franco Bosi Argenti, Frosecchi e Legea. Charity partner: ActionAid. Media partner: Sky Sport. Il torneo, inoltre, ha il sostegno di Eurogolf Course e Billo.

PROLOGO: La Pro Am Castello Tolcinasco Open anticipa domani, martedì 23 agosto, il Castello Tolcinasco Open, gara in calendario nell’Alps Tour e con cui riprende il suo cammino, dopo la pausa estiva, l’Italian Pro Tour per un finale di stagione ricco di grandi tornei compreso il 73° Open d’Italia, (GC Milano, 15-18 settembre) con tre milioni di euro di montepremi.

Il Castello Tolcinasco Open (24-26 agosto), sesto evento del Progetto Ryder Cup 2022, riporta il grande golf internazionale nel club di Pieve Emanuele (MI) dopo cinque edizioni dell’Open d’Italia (2004-2008), una nel 2006 vinta da Francesco Molinari.

Alla Pro Am prenderanno parte 21 team formati da un professionista e da tre dilettanti. Partenza alle ore 12 shotgun, con le squadre che inizieranno simultaneamente da ogni buca del campo. Formula “par is your friend, use your pro”, ossia per la classifica saranno conteggiati solo, birdie, eagles ed eventuali albatross, In campo tra i pro Enrico Di Nitto. Corrado De Stefani, Federico Maccario, Aron Zemmer e Andrea Perrino. L’Italian Pro Tour è supportato per tutta la stagione da qualificati sponsor quali Konica Minolta, Franco Bosi Argenti, Frosecchi e Legea. Charity partner: ActionAid. Media partner: Sky Sport. Il torneo, inoltre, ha il sostegno di Eurogolf Course e Billo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 23 agosto 2016
Tags
Ultimi articoli