-->

Alps Tour: si gioca il Cervino Open

Di Andrea Ronchi

Al termine del primo giro, interrotto
per pioggia, Lombardi è in vetta
alla classifica del torneo
orfano della buca 12 del percorso

Giornata di pioggia sul percorso del Golf Club Cervino (par 68) che ha impedito di portare a termine il primo giro, sospeso all’inizio del pomeriggio, del Cervino Open, torneo in calendario  nell’Alps Tour che si svolge sull’insolita distanza di 51 buche per l’indisponibilità della buca 12 gravemente danneggiata nei giorni scorsi da una bomba d’acqua. Per la lettura della classifica va considerato che negli score di tutti i giocatori è stato aggiunto il “3” relativo al par della buca stessa.

Ha effettuato una bella prova Nunzio Lombardi, leader nella classifica provvisoria con 63 (-5) insieme ai francesi Julien Brun e Richard Jouven, all’inglese James Sharp, allo scozzese Daniel Young e al neozelandese Shaun Jones. Tra coloro che hanno terminato il turno sono al settimo posto con 64 (-4) l’austriaco Uli Weinhandl e l’inglese Marcus Mohr e al decimo con 65 (-3) il transalpino Ugo Coussaud, leader della money list. Degli altri italiani giunti in club house Guido Migliozzi e Leonardo Sbarigia occupano la 25ª posizione con 67 (-1), Mattia Miloro e i dilettanti Federico Zuckermann, Stefano Ciapparelli e Alessandro Lorati la 39ª con 68 (par).

Italian Pro Tour – Il Cervino Open è il settimo degli undici tornei dell’Italian Pro Tour, il circuito di gare nazionali e internazionali curate dal Comitato Organizzatore Open Professionistici FIG che, nell’ambito del Progetto Ryder Cup 2022, contribuisce allo sviluppo del movimento con eventi che associano l‘aspetto agonistico all’impatto promozionale. In quest’ottica, dopo i precedenti passaggi in Emilia Romagna, Sicilia, Friuli, Lombardia, Sardegna e Veneto, si è saliti in Valle d’Aosta a dimostrazione che il cammino del golf italiano verso la Ryder Cup 2022 coinvolgerà in modo capillare tutta la nazione. L’Italian Pro Tour 2017 è sponsorizzato da BMW e da Lyoness.

L’intervista – Nunzio Lombardi, 29enne di Latina, ha giocato al mattino con qualche spruzzo di pioggia e comunque in condizioni accettabili. Nel suo score un eagle, quattro birdie e un bogey. “Sono partito bene – ha detto – con un bell’eagle e questo mi ha dato fiducia. Ha mancato alcuni putt dalla corta distanza, che mi avrebbero permesso di realizzare un punteggio migliore, ma sono lo stesso molto soddisfatto. Il campo sta migliorando giorno dopo giorno, ma essendo in montagna per ottenere uno score buono è necessario conoscerlo bene per sapere soprattutto dove far rimbalzare la palla. Cosa farò ora? Con tanti partecipanti, tutti agguerriti, non è facile mantenere la posizione, ma di sicuro ci proverò”.

Formula e montepremi – Il Cervino Open, evento che si avvale della collaborazione di Cervino Ski Paradise, si svolge su tre giri del percorso. Il taglio dopo due lascerà in corsa i primi 40 classificati, i pari merito al 40° posto e gli amateur entro il punteggio di qualifica. Hanno preso il  via 125 concorrenti in rappresentanza di 13 nazioni comprese Cameorun e Nuova Zelanda. Il montepremi è di 40.000 euro con prima moneta di 5.800 euro.

Ingresso gratuito – Per tutta la durata del torneo l’ingresso per il pubblico sarà gratuito.

Il percorso – Il Golf Club Cervino, che ha festeggiato nel 2005 i cinquant’anni di vita, ha avuto notevole peso nel richiamo del turismo golfistico sul comprensorio, contribuendo inoltre alla promozione e alla diffusione di questo sport. Realizzato dall’architetto Donald Harradine all’inizio degli anni cinquanta, è stato uno dei primi quindici campi in Italia. E’ quello che si trova più in alto nella penisola (m. 2.050) e uno dei più alti d’Europa

Web e social network – News e informazioni sul torneo sono consultabili dal sito www.italianprotour.com. Inoltre, sui profili social Italian Pro Tour e Federazione Italiana Golf di Facebook, Twitter e Instagram sono pubblicati foto e video con interviste, curiosità e highlights, quest’ultimi visibili anche sul canale YouTube Federgolf.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 01 settembre 2017
Tags
Ultimi articoli