-->

A Cervinia vince l’inglese Sharp

Di Ufficio Stampa FIG

Sulla insolita distanza di 51 buche,
nell’Alps Tour, settimo Lombardi
e undicesimi Migliozzi e Sbarigia

L’inglese James Sharp ha vinto con 193 (63 65 65, -11) colpi il Cervino Open, torneo in calendario nell’Alps Tour e nell’Italian Pro Tour, disputato al Golf Club Cervino (par 68) sull’insolita distanza di 51 buche per l’indisponibilità della buca 12 gravemente danneggiata nei giorni scorsi da una bomba d’acqua. Per la lettura della classifica va considerato che negli score di tutti i giocatori è stato aggiunto il “3” relativo al par della buca stessa.

Sharp nella volata finale ha preceduto lo spagnolo Santiago Tarrio (194, -10) e il francese Ugo Coussaud (195, -9), leader della money list. Ha concluso al settimo posto con 197 (63 64 70, -7) Nunzio Lombardi, autore di una tonica prestazione e in corsa per il successo fino a poche buche dal termine. Positiva la prova di Leonardo Sbarigia (67 64 67) e di Guido Migliozzi (67 64 67), undicesimi con 198 (-6), e ancora una volta si è ben comportato tra i pro l’azzurro Giacomo Fortini, 17° con 199 (-5), il migliore tra i dilettanti italiani. Stesso score per Corrado De Stefani e, più indietro, Gregory Molteni, 26° con 201 (-3), Niccolò Quintarelli e Michele Cea, 32.i con 202 (-2), e note di merito anche per altri due amateur che hanno superato il taglio, Edoardo Vizzotto, 35° con 203 (-1), e Stefano Ciapparelli, 42° con 205 (+1).

James Sharp, 26enne di Brighton al primo titolo nel tour, ha concluso la gara con un 65 (-3), dovuto a cinque birdie e a due bogey, e ha ricevuto un assegno di 5.800 euro su un montepremi di 40.000 euro. Hanno partecipato al torneo 125 concorrenti in rappresentanza di 13 nazioni comprese Cameorun e Nuova Zelanda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 04 settembre 2017
Tags
Ultimi articoli