Drive to Argentario

Di Andrea Ronchi

Olgiata e Conero hanno ospitato le prime due tappe del MercedesTrophy 2015 giunto alla 26ma edizione. Obiettivo: la finale nazionale nel resort toscano

La storia si ripete ma il finale è tutto ancora da scrivere, e quello di quest’anno, ne siamo certi, sarà davvero indimenticabile. Marzo ha dato il via finalmente a una nuova attesissima stagione del MercedesTrophy, la 26esima di uno dei circuiti più ambiti e di successo non solo in Italia, ma nel mondo. Difficile infatti trovare qualcuno che sappia mettere in fila i numeri di cui è capace da anni la prestigiosa casa di Stoccarda, in grado di coinvolgere nel suo circuito all’incirca 60.000 giocatori in oltre 60 differenti Paesi, tutti a caccia di un unico obiettivo, conquistare almeno uno dei posti della finale mondiale. Giocare per un titolo prestigioso, misurandosi con golfisti provenienti da ogni angolo del mondo, è sempre qualcosa di affascinante per chi ha la competizione nel sangue; Mercedes-Benz però da qualche anno ha voluto andare ben oltre, dando la possibilità, non solo a chi è già suo cliente ma a tutti coloro che partecipano alle gare del MercedesTrophy, di aggiudicarsi un’esperienza assolutamente unica. Immaginate di assistere per una settimana, in qualità di ospite d’onore, all’Open Championship, di conoscere Martin Kaymer, testimonial Mercedes-Benz e ambassador internazionale del MercedesTrophy, e infine di giocare sul campo del major britannico il giorno dopo il termine del torneo, quest’anno in programma niente di meno che sull’Old Course di St Andrews… Un sogno ad occhi aperti che il premio speciale “Drive to the Major” è capace di trasformare in realtà solo per il più abile e preciso giocatore del circuito, chi sarà capace di avvicinarsi più di tutti con il driver alla linea tracciata in fairway a una buca. Ci vorranno precisione, controllo e potenza allo stesso tempo, gli stessi imprescindibili fattori che da sempre contraddistinguono l’anima delle vetture della casa tedesca.

La caccia al sogno si è aperta, come da ormai tradizione degli ultimi due anni, al circolo dell’Olgiata ai primi di marzo. In tantissimi sono accorsi per una due giorni che ha fatto registrare subito numeri importanti con quasi 200 persone coinvolte. Apprezzatissimi i tanti gadget offerti a tutti all’accoglienza tra cui spiccava la novità del guanto firmato Mercedes-Benz, oltre al tris di palline top di gamma e i tee personalizzati. La buvette offerta a tutti i protagonisti e un piacevole rinfresco in tenda ospitalità al termine delle 18 buche hanno arricchito la giornata, prima di tuffarsi nei richiestissimi ‘test drive’ con i cinque modelli Mercedes-Benz presenti per l’occasione, alcuni in anteprima assoluta, la Mercedes-AMG GT-S, la GLA AMG, la Classe C Station Wagon, la Classe E Station Wagon e la Classe B. Un tempo piacevole e soleggiato, un campo in ottime condizioni e un dinner cocktail di altissimo livello hanno contribuito a rendere davvero perfetta questa attesissima prima. Un applauso speciale va ai primi netti di categoria, al primo lordo e ai primi netti di categoria clienti Mercedes-Benz, che di diritto sono già ammessi alla finale nazionale del 21 giugno all’Argentario. Moltissimi come da tradizione i premi speciali; lo scorso anno proprio all’Olgiata fu vinto il ‘Drive to the Major’ finale, motivo in più per cercare di ripetere l’exploit anche quest’anno. Il vincitore sarà svelato solo in occasione della finale ma la caccia al sogno chiamato St. Andrews è già entrata nel vivo.

Dalla Capitale al Conero, per il secondo appuntamento dei dieci previsti quest’anno; il circolo marchigiano è una della quattro ‘new entry’ del circuito insieme a Matilde di Canossa, Milano e Asiago. Ad attendere gli oltre 90 protagonisti nella cornice del Conero c’erano la GLA AMG, la Classe C Station Wagon, la Classe B, la Classe S 500 Coupé, e, in anteprima assoluta, la splendida CLA Shooting Brake; peccato solo che il tempo non abbia di certo favorito il gioco, con una fastidiosa pioggia che ha accompagnato la gara praticamente per tutta la giornata, senza però togliere a nessuno l’interesse a provare personalmente le grandi novità di casa Mercedes-Benz. In campo una nota di merito spetta a Silvana Matera, capace di un ottimo 40 di Stableford che gli ha permesso di vincere a mani basse la terza categoria e conquistarsi meritatamente l’accesso alla finale di giugno. Matilde di Canossa ha chiuso un primo mese subito intenso di appuntamenti, in attesa di due prestigiose tappe previste nel mese di aprile, Royal Park I Roveri il 19 aprile e l’Ugolino di Firenze il 26 aprile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 10 aprile 2015
Tags
Ultimi articoli