Che primavera con CheBanca!

Di Andrea Ronchi

Il circuito ha fatto tappa al Golf Bologna e Garlenda raccogliendo consensi unanimi nonostante il meteo capriccioso che a Bologna ha costretto a ridurre la gara su nove buche senza però rovinare le giornate di festa golfistica

L

a pioggia ha fortemente condizionato la terza tappa del circuito costringendo gli organizzatori a limitare la tappa di Bologna del 6 maggio sulla distanza di nove buche.

Non si sono comunque persi d’animo gli oltre 100 partecipanti che, grazie al nuovo fondo del percorso, trasformato lo scorso anno con erba bermuda, ha tenuto alla perfezione. Se i soci del circolo sono abituati a pendenze impercettibili e velocità dei green, clienti e prospect CheBanca! provenienti da altri circoli sono rimasti positivamente colpiti! Un percorso certamente intrigante quello storico che a Monte San Pietro asseconda i saliscendi delle colline bolognesi.

Una location scelta oltre 50 anni fa per il clima più mite rispetto alla città e 18 buche che necessitano la capacità di giocare qualsiasi tipo di colpo. Gli errori difficilmente vengono perdonati dal campo così come è raro giocare con la palla alla stessa altezza dei piedi! Ciononostante i risultati sono stati eccellenti con i vincitori che hanno riportato score sotto il proprio handicap di gioco.

Tutti i partecipanti, vincitori e non, hanno espresso grande soddisfazione per il campo e gli splendidi premi in palio.
Sin dall’arrivo al circolo i golfisti sono stati coccolati dall’organizzazione.

All’angolo accoglienza all’ingresso ognuno ha ricevuto un tris di palline Titleist ProV1 logate, mentre all’arrivo la tenda ospitalità, spostata all’interno grazie alla disponibilità dei collaboratori del circolo e dei ristoratori, attendeva i giocatori con un rinfresco.

A pochi passi di distanza si trovava quello della premiazione con premi istituzionali, orologi Garmin e numerosi accessori Callaway tra i quali la sacca prevista per il nearest to the pin. La club house, a causa o per merito della pioggia, è stata animata dai giocatori che con il passare dei minuti terminavano la gara.

È stata la perfetta occasione per chiacchierare di golf e, ovviamente, investimenti. La giornata si è conclusa con la premiazione alla presenza del presidente Filippo Sassoli de Bianchi che ha ringraziato lo sponsor dando appuntamento al prossimo anno.

Dopo due settimane il circuito ha fatto tappa a Garlenda dove il sole, intermezzato da qualche goccia di pioggia che non ha infastidito, ha accompagnato i giocatori.

Il clima è stato ideale per una giornata di golf. Il percorso si è presentato in perfette condizioni e tutto ha funzionato per il meglio grazie anche alla competenza e cortesia dei collaboratori del circolo. In campo 80 giocatori hanno così goduto di una giornata primaverile perfetta, come solo la Liguria sa regalare.

La tenda ospitalità ha permesso agli ospiti di ristorarsi prima della premiazione impreziosita dalla presenza, tanto inaspettata quanto gradita, del sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, golfista, che non ha voluto mancare all’importante appuntamento con CheBanca!

La giornata è diventata memorabile con il cocktail organizzato dal circolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 01 giugno 2017
Tags
Ultimi articoli