AEG Golf Challenge, tante novità in campo

Di Andrea Ronchi

Il circuito più “rosso” che ci sia torna in campo per la quarta edizione. Nuove tecnologie e una supersfida finale

Giocare, vincere, sperimentare. Una giornata di golf AEG offre molti spunti agli ospiti che vi partecipano e dunque occhio al calendario della quarta edizione che, tra maggio, giugno e luglio visita quattro tracciati dal carattere molto diverso. Si parte dall’Ambrosiano (22 maggio), nel parco agricolo alle porte di Milano, aperto all’apparenza ma puntuale nel dare lezione di strategia con i suoi numerosi laghi. Entrano in gioco i boschi sulle alture dell’Albenza: al circolo di Bergamo (28 maggio) è un continuo saliscendi, in fairway come in green. E sono ancora gli alberi secolari e pregiati a dettare legge tra le buche di Carimate, Como (25 giugno). La scena cambia poi completamente sulla costa friulana di Lignano (17 luglio), con un mix di fairway generosi, acqua, sabbia, e vaste zone incolte da evitare.
In comune le quattro giornate AEG hanno un nuovo e intrigante fil rouge che le accompagna: quest’anno si gioca anche per conquistare un posto in finale, a patto di vincere una delle tre categorie, la classifica lorda o quella riservata alle lady. L’evento in calendario a Palazzo Arzaga (Brescia) il prossimo 1 ottobre sarà in effetti molto più di una sfida finale: i vincitori potranno partecipare, con gli ospiti dell’azienda, al primo Invitational AEG. Una serata glamour, una sfida firmata Jack Nicklaus II, la sorpresa di uno chef stellato e un dopo partita dal ricco menu negli ambienti eleganti della villa cinquecentesca. Con mille attenzioni firmate dai partner del circuito.
La quarta edizione dell’AEG Golf Challenge porta con sé il tradizionale colore rosso, insieme ai sapori, ai profumi, alle idee innovative di un’azienda che pur ha radici antiche (fu fondata a Berlino nel 1883, è presente in Italia dal 1904 e fa parte del gruppo Electrolux dal 1996). Un’azienda che ha rivoluzionato la vita di casa con i suoi prodotti, dove forma e funzione hanno trovato la giusta armonia. Da sperimentare a bordo campo.
Prima, durante e dopo la partita, le tecnologie di cottura (i piani a induzione MaxiSense® e i forni multifunzione ProCombi e SousVide) e di lavaggio più innovative sono a disposizione degli ospiti, con uno show-cooking curato dalla Electrolux Chef Academy, e uno show-washing con dimostrazioni di lavaggio e asciugatura (protagoniste la lavatrice ÖkoMix e la lavasciuga ÖkoKombi) di capi pensati per il golf. Una live experience, insomma, che permette di valutare la perfezione dei risultati anche nel verde di un campo da golf.
Ad accompagnare le prelibatezze degli chef, una flûte di Champagne Pommery; a premiare i vincitori, i preziosi vasi di Venini rigorosamente rossi; per gli exploit di precisione, Bushnell con i telemetri più usati sul Pga Tour, e Finamore con le sue camicie sartoriali; a chi tira il drive più lungo una gift card La Rinascente; per chi arriva in finale, le borse da viaggio personalizzate di My Style Bags. E poi, tutti i partner insieme per uno spunto di solidarietà: la lotteria 2015 ha già raccolto oltre 2.500 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 19 maggio 2016
Tags
Ultimi articoli